clicca per tornare alla pagina iniziale

Scrivici Contattaci
Pubblicità
Meteo
BENVENUTO 
Adv

 

LOCAL DIRECTORIES

Aeroporti
Fiera 
Hotels
Istituzioni
Provincia
Regione
Associazioni
Borsa
Cinema
Diocesi
Scuole
Lavoro
Biblioteche
Shopping
Teatri
Cucina
Lotto
Moda
Search
Edicola
Discopub
Trasporti
Sports
Salute

Foto& Video

 ABOUT US

MAPPE

FORUM

 WEBCAM
ANNUNCI
Adv

   
NEWS PER COMUNE
 

 

 

E-MARKETING
 

 

 

 
 
 
Tutta l'area di Milano ovest online
Aggiornato il 12 dicembre   2006 h. 17.57

MERCATINO "CURIOSITA' A BINASCO" Domenica 17 dicembre


 
 
L’Amministrazione Comunale di Binasco – Assessorato alla Cultura e Tempo Libero, con la  collaborazione dell’UNIONE Commercianti di Binasco e della ditta Mercatini&Curiosità di Vigevano, organizzerà per Domenica 17 dicembre 2006, una singolare manifestazione natalizia denominata “Curiosità a Binasco”.
La centrale Piazza del Castello Visconteo si trasformerà in una  esposizione di oggetti di antiquariato, artigianato, etnico, collezionismo, fai da te.
Infatti per la data in questione, ci saranno  bancarelle di operatori professionali che esporranno il meglio delle loro collezioni e realizzazioni dalle ore 08,00 alle 19,00.
Sarà un momento importante sotto l'aspetto culturale, oltre ad offrire ai turisti ed alla comunità locale un curioso diversivo e uno spunto per i regali di Natale, passeggiando nel centro storico di Binasco si potranno ammirare oggetti in porcellana del secolo XIX di provenienza italiana, francese e inglese, gioielli italiani e americani, e uno stand con creazioni artigianali. Per l’occasione, sarà esposta anche una fusione a “cera persa” in bronzo lumeggiato in oro rappresentante due “damigelle”, uccelli acquatici, realizzati dal famoso scultore “animaliere”, come lo definì D’Annunzio, Renato Brozzi da Traversetolo.
Una particolare sezione sarà dedicata all'antiquariato e all'artigianato coloniale ed esotico con sculture, bronzi ed antichi monili. Non sarà trascurata la tematica del collezionismo, con piatti danesi da collezione, numismatica, filatelia, cartoline e antichi manoscritti, si potrà inoltre ammirare una interessante stampa del secolo XIX rappresentante la Piazza del Castello di Binasco, apparsa sul n° 22 del Cosmorama Pittorico in data 28 maggio 1842, oltre ad un insolito ed interessante tavolino con fasci littori appartenuto ad un ex podestà del passato regime fascista.
 
Per informazioni: Mercatini&Curiosità  tel. 340 1615842

 

Ci si augura anche che tale manifestazione possa essere messa di nuovo in calendario perchè se la prima edizione ha avuto un riscontro così importante di pubblico, altre ne attirerebbero un numero maggiore  sopratutto da fuori Binasco, e ci sarebbe quindi l'opportunità di mostrare le bellezze architettoniche e non solo, della Città.

Antonio Gaggianesi


23 maggio 2004
Napoleone Bonaparte processato per la strage di Binasco 
Un vero e proprio processo per un episodio vecchio di due secoli. Napoleone Bonaparte e' stato giudicato per l'eccidio di un centinaio di abitanti di Binasco, nel pavese. Ad accusarlo, nella cornice del castello Visconteo, il pm Gherardo Colombo. A prendere le difese dell'imperatore francese il procuratore aggiunto di Milano Giuliano Tirone e Angelo Giarda. Moni Ovadia ha emesso il verdetto: siccome l'imputato ha ammesso di star scontando mille anni di purgatorio, non sono state aggiunte altre pene.
Storia
 
L'associazione Beatrice di Tenda ha riaperto pubblicamente l'emblematico caso di Binasco. Importante e ricco centro agricolo fra Milano e Pavia, la cittadina nel 1796 viene messa a ferro e fuoco dalle truppe di Napoleone, in seguito ad un colpo di fucile partito contro un soldato francese: oltre cento civili uccisi, il paese distrutto. Ma questa terribile storia - all'epoca exemplum e monito verso chi poteva resistere alla determinazione napoleonica - viene letteralmente rimossa dalla memoria locale. Una sola famiglia ricondurrà, e vagamente, la perdita di un parente a quella data: l'intero episodio, una vera scena madre di distruzione, viene dimenticato, come un vero shok collettivo, almeno sino al lavoro storiografico, che data a circa una decina di anni fa.
 
Il progetto dell'associazione ha l'obiettivo di restituire ai cittadini questa storia di distruzione e oblìo che appartiene loro a tutti gli effetti. Da qualche anno si rimette in scena l'eccidio, con una drammatizzazione che ha tutta l'aria di uno psicodramma, ma si va oltre la celebrazione. Nel 2002 ha avuto luogo la prima parte di un processo vero e proprio contro Napoleone e contro i responsabili di quell'episodio, un processo celebrato da protagonisti di primo piano (Virginio Rognoni in veste di presidente, Gherardo Colombo pubblico ministero, Salvatore Marceca nelle vesti di difensore) che offre numerose occasioni di riflessione sui termini del nostro numero; perché i conti col passato si fanno anche così, e straordinariamente attuali appaiono i termini con cui pone la questione dei portatori di libertà, dei diritti dei civili, del diritto di guerra.
 
Informazioni sulla manifestazione:
Associazione Beatrice di Tenda - Tel. 02.905.52.15

IN RETE:

GLI ATTI DEL PROCESSO

NAPOLEONE A BINASCO

 


 GALLERIE

la foto del giorno

 MEDIA CENTER

Video on demand
ANNUNCI CERCO OFFRO
INDEX ANNUNCI
•  Auto, camper
Varie
•  Antiquariato
•  Immobiliari
Computer, video e telefonia
Personali
INSERISCI
•  Regolamento e privacy
 
NOTIZIE, ORARI E UFFICI DAL SITO DEL COMUNE DI BINASCO  

www.mi-lorenteggio.com -  Tang.O (Tangenziale Ovest Online) - Pensiero Globale, Realtà Locale
Giornale telematico  registrato presso il Tribunale di Milano n° 200 del 20 marzo 2006
Iscrizione Registro Operatori di Comunicazione: in corso
Direttore Responsabile Vittorio Aggio
Redazione e luogo di stampa: Via Dante, 17 20090 CESANO BOSCONE (MI) - Italy
 Per raggiungerci: satellitare  Lat.: 45°44'754'' North  - Long.  9°.09'277'' East - Alt.: 126 s.l.m
PER CONTATTARE LA REDAZIONE E PER INFORMAZIONI, CLICCA QUI
Editore: Vittorio Aggio Communications - Copyright © 1999 -2006
Provider-distributore: Aruba S.p.A. - p.zza Garibaldi 8, Soci (AR)
Responsabile trattamento dei dati (D. Lgs. 196/2003): V. Aggio