Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Venerdì 15  Dicembre  2017, ORE 07:00 - PROVERBIO: "Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia”

UPDATED ON: Friday 15 December 2017,  09:00  Mecca time - 06:00 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Archivio eventi per il giorno 18/03/2017

La canzone d’autore è protagonista allo Spazio Teatro 89 di Milano: Erica Mou in concerto
MILANO - Dopo Artù e Patrizia Laquidara, riflettori puntati su Erica Mou sabato 18 marzo (inizio live ore 21.30; ingresso 10-13 euro) allo Spazio Teatro 89 di via Fratelli Zoia 89, a Milano, per il terzo appuntamento della rassegna “Mente Acustica” dedicata alle nuove leve e ai giovani talenti della canzone d’autore. Classe 1990, originaria di Bisceglie, Erica Mou (nome d’arte di Erica Musci) è una delle voci più interessanti e singolari del panorama italiano e da sempre compone la propria musica, in cui alterna grazia innocente a sensuale ironia. Con tre album all’attivo (“È”, uscito nel 2011; “Contro le onde” del 2013; “Tienimi il posto” del 2015, oltre all’inedito “Bacio ancora le ferite” del 2009) e diversi riconoscimenti in carniere (due su tutti: il premio della critica Mia Martini e quello Sala Stampa Radio Tv al Festival di Sanremo del 2012, sezione Sanremo Social, con il brano “Nella vasca da bagno del tempo”), Erica Mou si è affermata sulla scena nazionale grazie alle sue qualità compositive e vocali. Dotata di una personalità forte e ironica, negli ultimi anni la cantautrice pugliese si è esibita sui principali palchi italiani (tra cui Arezzo Wave, il Concertone del Primo Maggio in Piazza San Giovanni, a Roma, e l’Arena di Verona) e all’estero (Francia, Germania, Gran Bretagna e Ungheria). Tante le collaborazioni con altri artisti, tra cui Raphael Gualazzi, Tricarico, Boosta e Perturbazione. In altri ambiti (cinema, teatro e letteratura) spiccano quelle con Rocco Papaleo, la regista Roberta Torre e la scrittrice Chiara  Gamberale. Il live di sabato 18 marzo allo Spazio Teatro 89 fa parte del tour ribattezzato “Di necessità virtù”: non è il nome di una nuova canzone di Erica Mou, ma il principio che ispira la sua tournée in trio (con Flavia Massimo al violoncello e Antonio Iammarino al fender rhodes). A seguito di un incidente alla spalla, infatti, Erica deve lasciare un po’ in disparte la chitarra, con cui in passato era abituata a stupire il pubblico orchestrando interi concerti. Ora lo schema è in parte cambiato e, lì dove manca la forza per imbracciare a lungo uno strumento, emerge la voglia di valorizzarne un altro, il microfono, dialogando con gli altri musicisti e con i suoni elettronici. «Questo incidente mi ha mostrato un’altra separazione, l’ennesima degli ultimi anni, quella dal mio strumento: la chitarra. Credo che la paura - ha dichiarato l’artista pugliese - debba lasciare sempre il posto all’ingegno, perché le difficoltà possano trasformarsi in creatività».

XI Forum di Agenda 21 dei comuni dell'Est Ticino
Sabato 18 marzo, alle ore 8.30 presso Villa Negri a Cassinetta di Lugagnano (via Alzaia 3), si terrà il XXI Forum di Agenda 21 dei comuni dell'Est Ticino, a cui aderisce anche il Comune di Cusago. In “Biodiversità dell’Est Ticino: dalla terra alla tavola” si approfondiranno i temi legati a biodiversità, resilienza e mercati alimentari, alla base del progetto Re-Silos - Resilienza di un Sistema Locale, sostenuto da Fondazione Cariplo, di cui Agenda 21 Est Ticino è partner. E’ previsto anche il tavolo di lavoro sul tema “Agricoltura e alimentazione nell’Est Ticino verso Agenda 2030”. Il Forum è aperto a tutti i cittadini; è gradita una conferma di partecipazione entro il 10 marzo inviando una mail all'indirizzo laboratorio21@comune.corbetta.mi.it


72ª STAGIONE SINFONICA Orchestra I Pomeriggi Musicali

72ª STAGIONE SINFONICA

ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI

 

Direttore Artistico, M° Maurizio Salerno

 

Stagione 2016-2017

 

Giovedì 16 marzo ore 21.00

Sabato 18 marzo ore 17.00

Generale aperta – giovedì 16 marzo, ore 10.00

 

 

Teatro Dal Verme

Via San Giovanni sul Muro 2 – Milano

 

Widmann, Con brio 
Ravel, Concerto in sol per pianoforte e orchestra 
Beethoven, Sinfonia n. 7, in La maggiore, op. 92

 

Direttore: Dietrich Paredes

Pianoforte: Roberto Cominati

Orchestra I Pomeriggi Musicali

 

 

Al Teatro Dal Verme, dopo aver ascoltato il debutto milanese del ventiseienne Alpesh Chauhan sul podio e l’esperienza di Sergej Krylov al violino e alla direzione insieme, è la volta di un nuovo esordio alla guida dei Pomeriggi Musicali, quello di Dietrich Paredes. Venezuelano, Paredes è Direttore Musicale della Caracas Youth Orchestra, una delle orchestre portabandiera di El Sistema, e vanta già collaborazioni con importanti teatri, istituzioni e festival, sia italiani sia europei. Ad affiancarlo sul palco sarà il pianoforte del napoletano Roberto Cominati, il quale si esibirà nel Concerto in sol per pianoforte e orchestra di Maurice Ravel, autore del quale Cominati è specialista. A incorniciare il brano di Ravel saranno l’opera del compositore e clarinettista contemporaneo Jörg Widmann, Con Brio, e la settima tappa del viaggio fra le sinfonie di Beethoven che questa 72ª Stagione sinfonica dei Pomeriggi Musicali sta compiendo con estremo successo.


Zibido San Giacomo - Van Gogh e la vita contadina
Sabato 18 marzo alle ore 21, al “Museo Salterio - Officina del gusto e del paesaggio”, in via Alzaia Naviglio Pavese 5, si terrà la conferenza “Van Gogh e la vita contadina. La vicenda umana e artistica del padre dell’arte moderna”, tenuta dall’architetto Silvio Prota, dell’associazione culturale “Live Art – L’arte di conoscere l’arte”. L’ingresso è libero.


La Tela a tutto swing con il duo Max Dante e Patrick Mittiga
Chitarra e pianoforte. Il duo composto da Max Dante e Patrick Mittiga è il protagonista della serata di sabato 18 marzo a La Tela di Rescaldina. L’osteria sociale del buon essere si apre alla musica d’autore e allo swing proponendo un progetto musicale di grande suggestione. Max Dante (chitarra e voce) e Patrick Mittiga (piano e voce) presentano un repertorio dove Renato Carosone e Sergio Caputo incontrano Fabrizio De André e Vinicio Capossela, passando per Bruno Martino ed altri miti italiani ed internazionali. Anima della musica d’autore, Max Dante parte dalla poesia di Quasimodo per arrivare all’America dei telefilm e raccogliere il testimone passato da Gaber e Faber. Con la sua chitarra ha suonato in diverse formazioni, in tanti locali e piazze in Italia e all’estero. È a tutto swing il contributo di Patrick Mittiga. Brillante e imprevedibile showman, un crooner dell’era moderna, dal 2009 svolge un’intensa attività live con Big Band di livello internazionale e diverse formazioni swing. Dal 2010 si esibisce in Italia e all'estero con lo show “The Best Is Yet To Come” dedicato a Frank Sinatra. Nel 2013 nasce il progetto “The Swing Crew” ed un nuovo spettacolo originale: “Mi ha salvato lo swing”. Il concerto ha inizio alle 21.45; ingresso libero.


Sondaggio

Voi vi fidate di più della Merkel o di Trump?

Merkel
Trump
Di nessuno dei due

Tutti i sondaggi

banner


banner