banner



Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Domenica 24 Giugno 2018, ORE 12:15 - PROVERBIO: Giugno la falce in pugno.
UPDATED ON: Sunday  24 June  2018,  14:15 Mecca time  11:15 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Archivio eventi per il giorno 18/03/2018

L’ Anello del Pinot Nero
Passeggiata storico-naturalistica alla scoperta della capitale spumantistica dell’Oltrepo Pavese con visita in cantina e degustazione finale a base di vini e prodotti tipici Ritrovo ore 14:00 presso Tenuta Vitivinicola QuVestra , Località Case Nuove 9, 27047 Santa Maria della Versa (PV) Coordinate Google: 44.988014, 9.307217 L’escursione porterà alla scoperta di Santa Maria della Versa e delle spettacolari colline a vigneto di Pinot Nero che caratterizzano la zona, in compagnia di guide locali che provvederanno a dare spiegazioni sulle caratteristiche ambientali e sulle tecniche colturali che permettono all’Oltrepò Pavese di essere la maggiore zona di produzione al mondo di Pinot Noir per base spumantistica dopo la Champagne francese. Con un tragitto campestre di circa 2 km raggiungeremo il piccolo borgo di Soriasco, capoluogo della valle Versa durante il Medioevo. La località, il cui nome rivela le sue origini liguri, è situata su un colle dominante l’abitato di Santa Maria. Per la sua posizione strategica rispetto al confine con i territori di Piacenza, essa costituiva una tappa obbligata dei percorsi che collegavano Pavia, capitale longobarda, ai ducati meridionali del regno attraverso gli Appennini. Sebbene oggi rimanga solo una minima parte della possente fortezza e della cinta muraria con dodici torri che ne facevano “la perla della Valle Versa”, il borgo conserva un fascino particolare anche grazie al pittoresco panorama che lo circonda, tanto da attirare l’attenzione di privati che lo hanno eletto a buon ritiro, dando avvio al restauro degli immobili storici. Dopo la visita della piccola chiesa cinquecentesca dedicata alla Madonna del Carmine e di alcune parti della residenza realizzata sui resti dell’antica fortezza, si farà ritorno attraverso un percorso alternativo alla tenuta vitivinicola, di cui si visiteranno i vigneti e le cantine prima di degustarne i vini in abbinamento ad una merenda a base di specialità del territorio, accompagnati dalle spiegazioni dei sommellier dell’azienda. Su segnalazione possono esse fornite varianti di menu’ per regimi alimentari alternativi e per intolleranze alimentari. Sono necessarie scarpe comode ed abbigliamento adatto ad un’escursione campestre. In caso di fondo bagnato si consigliano scarpe di ricambio. L’attività è a numero chiuso e soggetta a prenotazione entro sabato 17 Marzo presso i seguenti recapiti: Ass. Calyx Turismo, E-mail: calyxturismo@gmail.com, T


Classica: il cine-concerto “Elle n’est pas morte!” con musiche di Shostakovich allo Spazio Teatro 89 di Milano
MILANO - Le rivoluzioni fallite suscitano molteplici passioni, commuovendoci spesso per la nobiltà dei principi ispiratori e per il coraggio nel perseguirli, ma lasciandoci al tempo stesso sgomenti per la tragicità degli esiti. La Comune di Parigi è senz’altro, tra questi sommovimenti cui la Storia e la Fortuna non hanno voluto dare esito favorevole, quello più controverso nell’interpretazione delle premesse e delle conseguenze; ma si tratta anche di un evento il cui generoso slancio libertario creò una memoria storica condivisa tra gli oppressi e gli emarginati (“Elle n’est pas morte!”), come recita la canzone d’epoca ad essa dedicata, che dà il titolo al concerto in programma domenica 18 marzo allo Spazio Teatro 89 (inizio ore 17; ingresso 5-7 euro), ispirando tutti i moti popolari del secolo successivo, dalla Rivoluzione d’Ottobre alle lotte operaie e studentesche degli anni ‘60 e ‘70. Il 18 marzo, stesso giorno della sua proclamazione nel 1871, nell’auditorium di via Fratelli Zoia 89, per l’ultimo appuntamento della stagione di classica “In Cooperativa per Amare la Musica”, verrà ricordata la Comune di Parigi attraverso la ricostruzione cinematografica del film “Novyy Babylon” (1929) di Kozintsev e Trauberg, che sarà proiettato con il commento musicale di Shostakovich arrangiato in una nuova versione “up-to-date” ed eseguito dal vivo dai Soul Takers, formazione da anni specializzata in cine-concerti (spettacoli in cui alla potenza evocativa delle immagini di capolavori del cinema si unisce la forte suggestione creata dalla musica dal vivo) che passa con disinvoltura dal linguaggio classico a quello heavy metal. Prima del concerto, lo storico Giorgio Uberti racconterà, con il suo consueto e brillante spirito divulgativo, le premesse e i fatti della Comune parigina. SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano. Tel: 0240914901; info@spazioteatro89.org; www.spazioteatro89.org Biglietti: intero 7 euro; ridotto 5 euro. Domenica 18 marzo 2018, ore 17 - Rassegna “In Cooperativa per Amare la Musica” - “Elle n’est pas morte!” Programma D. Shostakovich: Novyy Babylon, musiche per il film di Kozincev e Trauberg (Urss, 1929) arrangiate ed eseguite dal vivo dalla Soul Takers Band - Francesca Badalini (chitarra elettrica, pianoforte); Federica Badalini (pianoforte); Andrea Grumelli (basso elettrico); Jari Pilati, Aurora Bisanti (violino); Davide Martinelli (batteria). Introduzione a cura di Giorgio Uberti, public historian. Si ringrazia per la collaborazione: Fondazione Cineteca Italiana e Amici delle Serate Musicali.


Sondaggio

Dopo il risultato elettorale, secondo voi, chi sarà il prossimo Premier?

Matteo Salvini
Luigi Di Maio
Non so

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
24 25 26 27 28 29 30
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23          

Eventi del giorno


Segnala un evento
banner


banner