Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Mercoledì 22 Novembre  2017, ORE 08:10 - PROVERBIO: Birichina in primavera, suora in autunno.
UPDATED ON: Wednesday 22 November 2017,  10:10  Mecca time - 07:10 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Archivio eventi per il giorno 19/11/2017

CAMMINATA GOLOSA ALL’EREMO DI S. ALBERTO
CAMMINATA GOLOSA ALL’EREMO DI S. ALBERTO Escursione tra natura, storia e leggenda alla scoperta delle specialità gastronomiche di origine monastica DOMENICA 19 NOVEMBRE 2017 Ritrovo ore 10:00 a Ponte Nizza in Via Italo Pietra davanti alla stazione dell’ex Ferrovia Voghera-Varzi Ponte Nizza (PV) Questa escursione tra la rigogliosa natura dell’ Oltrepò Pavese collinare, ci porterà alla scoperta dell’affascinante ambiente che circonda l’abbazia medievale di S. Alberto di Butrio situata a 500 m. di altezza, in posizione panoramica sopra il rio Begna, un affluente del torrente Nizza. L’eremo è famoso per il suo ciclo di affreschi quattrocenteschi splendidamente conservati, ma anche per il mistero che circonda il suo ruolo all’interno del potente marchesato dei Malaspina. Certo è che il luogo era così strategico da essere protetto da ben due castelli. Delle due rocche oggi solo quella di Pizzocorno conserva ancora strutture identificabili lungo la cosiddetta Strada Romana o del Barbarossa a ricordo del passaggio dell’imperatore fuggiasco per questi luoghi. L’opera del monastero è stata fondamentale anche per il patrimonio gastronomico dell’Oltrepò Pavese conservando e sviluppando produzioni che vanno dai formaggi vaccini e caprini alle conserve di frutta, dal miele alle castagne fino alle erbe selvatiche per uso farmaceutico e culinario. Il ritrovo dei partecipanti è previsto per le ore 10:00 a Ponte Nizza (PV) in Via Italo Pietra davanti alla stazione dell’ex Ferrovia Voghera-Varzi per poi spostarsi in macchina in gruppo sotto la guida degli accompagnatori fino al punto di inizio della passeggiata. Quest’ultima percorrerà la mulattiera del Barbarossa e tratti del canyon del Begna restando in prevalenza tra i boschi misti di quercia e carpino e tra bellissimi castagneti secolari. Sarà anche possibile osservare numerose tracce di animali selvatici e capire come le colline dell’ Oltrepò Pavese siano ricche di biodiversità e rifugio di tante specie animali. All’eremo di S. Alberto si effettuerà la visita guidata degli interni e si pranzerà al coperto con prodotti locali e specialità gastronomiche di origine monastica, il tutto innaffiato da vini locali. L’atmosfera incantata del luogo è tangibile anche nel percorso di ritorno che scende a valle lungo il rio Begna, dove fenomeni erosivi hanno dato origine ad una specie di piccolo canyon con grotte ed anfratti che avevano ospitato S. Alberto ed i suoi confratelli prima della fondazione del convento. La passeggiata si concluderà verso le ore 16:30 al punto di partenza. Grado di difficoltà: medio-facile. Lunghezza totale 8 km. circa. Sono richieste scarpe da trekking e scorta d’acqua da utilizzare durante il percorso. E’ RICHIESTA LA PRENOTAZIONE POSSIBILMENTE ENTRO IL POMERIGGIO DI SABATO 18 NOVEMBRE 2017 Per informazioni sul menù, percorso e modalità di partecipazione consultare il sito: www.calyxturismo.blogspot.it 


Le percussioni jazz di Bob Moses domenica 19 novembre al Bonaventura Music Club di Milano
MILANO - È un evento speciale e imperdibile per tutti gli appassionati di jazz quello in programma domenica 19 novembre al Bonaventura Music Club di Milano: nel locale di via Zumbini 6 si esibirà, infatti, il formidabile batterista e percussionista americano Bob Moses, supportato da una “all stars band” composta dal pianista Greg Burk (con cui Moses collabora da circa 15 anni dando vita a un duo in grado di esprimere un suond potente e magnetico), il bassista Mauro Battisti (tra i più apprezzati interpreti dello strumento a livello internazionale) e Tony Arco, uno dei più ricercati batteristi europei. Il concerto inizierà alle ore 21 (ingresso 15 euro, consumazione inclusa): in scaletta, composizioni originali di Moses e alcuni standards. Nato a New York nel 1948 ma da anni residente a Boston (al New England Conservatory è professore di batteria, musica d’insieme e improvvisazione), Bob Moses è una delle figure più carismatiche del jazz e nel corso della sua ormai lunga carriera ha collaborato con autentici mostri sacri, tra cui Charles Mingus, Dave Liebman, Gary Burton, Keith Jarrett, Steve Swallow, Michael Gibbs, Pat Metheny, Paul Bley, Herbie Hancock, Jack De Johnette, Jaco Pastorius, Michael Brecker, Randy Brecker, Steve Kuhn, Sheila Jordan, Bobby McFerrin, Bill Frisell, Eddie Gomez, John Scofield, Dave Holland, Charlie Haden, Hermeto Pascoal, Tom Harrell e Chucho Valdes, solo per citarne alcuni. Con il concerto di Bob Moses il Bonaventura Music Club accentua la propria vocazione internazionale, confermandosi uno dei jazz club più vivaci non solo di Milano (nel recente referendum “Jazzit Awards” indetto dalla rivista specializzata Jazzit è stato votato tra i primi dieci jazz club d’Italia). Da cinque anni il locale di via Zumbini 6 (quartiere Barona) organizza, infatti, la fortunata rassegna “Bonaventura Jazz”, che ha visto la partecipazione di musicisti del calibro di Antonio Faraò, Enrico Pieranunzi, Giovanni Falzone, Felice Clemente, Bebo Ferra, Stefano Bagnoli, Antonio Zambrini, Gianni Cazzola, Andrea Pozza e Claudio Fasoli, solo per citare alcuni nomi. Il jazz è protagonista ogni martedì e ogni giovedì sera, quando - si tratta di una novità di questa stagione - viene dato spazio alle jam session, precedute dal live di una jazz band resident (nel mese di novembre è coinvolto il trio del pianista Gianluca Di Ienno). Jazz, ma non solo. La musica è, infatti, protagonista al Bonaventura anche il venerdì e il sabato sera: il terzo venerdì di ogni mese si colora di suoni rock grazie alla rassegna “BeeRock”, con i migliori tributi alle band che hanno fatto la storia del Rock, mentre ogni sabato sera la fanno da padrone il soul, il funk, il blues, lo swing e il pop con alcune delle più interessanti band cittadine e con alcuni grandi artisti del panorama nazionale. L’ingresso ai concerti e agli spettacoli è, come sempre, libero (il martedì la prima consumazione costa 10 euro). Per assicurarsi un tavolo è richiesta la prenotazione per la cena (tel. 02.36556618). La cucina del Bonaventura Music Club offre una serie di piatti tradizionali a rotazione, in base alla stagionalità dei prodotti, e un vasto ventaglio di sfiziosità in stile risto-pub (come gli Special Burgers), che possono essere abbinate alle tante birre artigianali in menù o ad una selezione di vini rossi e bianchi. Infine, è importante ricordare che il Bonaventura è una cooperativa sociale no profit finalizzata all’inserimento lavorativo di persone appartenenti a categorie svantaggiate, aiutandole a costruirsi un nuovo futuro. Il calendario aggiornato dei live è disponibile on line (www.bonaventura.mi.it) e sulla pagina Facebook (www.Facebook.com/bonaventura.mi) del Bonaventura Music Club. Bonaventura Music Club, via B. Zumbini 6, 20143 Milano. Tel. 02-36556618; www.bonaventura.mi.it; info@bonaventura.mi.it


L’emozione della crescita nello spettacolo per bambini “In su” allo Spazio Teatro 89 di Milano
MILANO - Il miracolo della nascita, l’emozione della crescita e la ricerca di identità sono i temi alla base di “In su”, spettacolo ispirato a Mignolina, bambina-fiore e personaggio dell’omonima fiaba dello scrittore danese Hans Cristian Andersen, che sarà portato in scena allo Spazio Teatro 89 di Milano domenica 19 novembre (doppia replica; ore 10 e 11.30; ingresso 7 euro) dalla compagnia Teatro Laboratorio Mangiafuoco. La rappresentazione, quinto appuntamento della rassegna “Teatro Piccolissimo... e non solo”, organizzata dall’auditorium polifunzionale di via Fratelli Zoia 89, è indicata per bambini dai 18 ai 36 mesi di età. Nella prima parte dello spettacolo viene sviluppato il tema della nascita, nella seconda quello della crescita e della ricerca di identità. La madre terra, giardiniera del mondo, coltiva il suo giardino con amore, muove la luna e il sole, dà vita ai piccoli animali che abitano la sua casa e aiuta a crescere Mignolina. E poi ci sono un ombrello, una porta, i fiori nel vaso, una farfalla, un gatto. E la musica... Il racconto è scandito da una drammaturgia per immagini (con burattini e ombre), in cui fantastico e quotidiano si intrecciano, procedendo per libere associazioni; parole semplici, musica e silenzio evocano e accompagnano i gesti di un’animatrice e di una danzatrice. Lo sguardo all’insù, tipico dei bambini, è fondamentale per conoscere il mondo, ma è anche un punto di vista che gli adulti dimenticano troppo velocemente, una diversa angolazione che abbraccia l’intero e coglie il particolare…  Spazio Teatro 89, via Fratelli Zoia 89, Milano. Tel: 0240914901; info@spazioteatro89.org; www.spazioteatro89.org Rassegna “Teatro Piccolissimo… e non solo” - Stagione 2017-2018 Ingresso: 7 euro. In su, domenica 19 novembre 2017. Ore: 10 e 11.30. Durata: 30 minuti.
 Età consigliata: 18-36 mesi Produzione: Teatro Laboratorio Mangiafuoco. Coproduzione: L’orto delle arti. Di: Paola Bassani e Laura Valli. Regia: Cinzia Delorenzi. Musiche: Roberto Barbieri e Cascinara. Con: Paola Bassani e Laura Valli. Tecnica utilizzata: teatro danza, teatro d’ombre.


Sondaggio

Voi vi fidate di più della Merkel o di Trump?

Merkel
Trump
Di nessuno dei due

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
      22 23 24 25
26 27 28 29 30 01 02
03 04 05 06 07 08 09
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21    

Eventi del giorno
Nessun evento

Segnala un evento
banner