Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Sabato 20 Gennaio 2018, ORE 23:00 - PROVERBIO:  La neve di gennaio riempie il granaio

UPDATED ON: Sunday 21 Jenuary 2018,  01:00 Mecca time 22:00 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 10/03/2014 alle 23:39:36 in Attualità

Binasco. Ma quanto dura la festa della donna?



di Valeria Acquarone


img


(mi-lorenteggio.com) Binasco, 10 marzo 2014 - Tutto l’anno, verrebbe spontaneo rispondere, ma la settimana ufficialmente deputata ai festeggiamenti è quella che ruota intorno all’8 marzo, poiché concentrare tutto in un solo giorno non basta più, e allora le occasioni, i momenti, le manifestazioni per festeggiare si sono dilatate dando la possibilità di gustare più momenti di allegria, in feste, pranzi, avvenimenti culturali e artistici, senza dover scegliere e scartare qualcosa di bello. A Binasco ci sono state parecchie iniziative, a partire da una mostra al centro civico, “Noi 8 marzo” tuttora attiva, che ripercorre fotograficamente alcune tappe fondamentali della storia al femminile, proseguendo con il momento delle mimose, in aula consiliare, per finire con il concerto “Mozart e le donne”, venerdì 14 sempre in aula consiliare, a cura dell’Università del Tempo Libero e con il patrocinio del Comune. Ma i festeggiamenti si erano aperti in realtà il 7 marzo, al Centro Culturale Cascina Grande di Rozzano, grazie alla vulcanica iniziativa di Nada, che insegna ginnastica artistica e non solo a una schiera di allievi di tutte le età, dai più piccoli agli ultraottantenni, nelle palestre del territorio, da Binasco a Rozzano, ottenendo risultati brillanti, come il primo posto ai provinciali di Pavia e la conseguente classificazione ai regionali dei gruppi “gymgiocando” e “giovani”. Ma la soddisfazione maggiore Nada l’ha sicuramente provata alla festa organizzata per le sue allieve “seniores” alle quali ha insegnato, oltre ai soliti esercizi di ginnastica dolce e per la schiena, i passi base dei più popolari balli, che le stesse hanno eseguito, dapprima un po’ esitanti e poi via via più sicure e disinvolte, nel gran salone della Cascina Grande, tornando ragazzine spensierate e ridenti. Tutte si sono lasciate trascinare dalla musica, alcune hanno persino eseguito dei brevi numeri, con tanto di cilindro e bastoncino, come vere e proprie show girls. Altre hanno cantato, trascinando le compagne con il loro entusiasmo, altre infine hanno preferito condividere con le amiche alcune poesie scritte da loro, seguendo sempre l’esempio di Nada, che nell’unica mattina libera che si è ritagliata, partecipa al laboratorio di poesia dell’Università del tempo libero per il secondo anno consecutivo. Così ha regalato a tutte le donne presenti alcuni versi da lei scritti per l’8 marzo, oltre a un piccolo specchio a forma di cuore. Il pomeriggio è volato tra danze, poesie, chiacchiere e golosità, dagli stuzzichini dell’aperitivo alla pizza della cena al gran finale di dolci vari e spumante. Su di un lungo tavolo erano poi esposti alcuni lavori dell’altra metà del cielo: pizzi, gioielli, lavori di maglieria, fonte di ammirazione e di scambi di informazioni sulle tecniche di realizzazione. Insomma una festa lunga , bella e ricca, proprio come si conviene a una festa dell’8 marzo.

Valeria Acquarone

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Come sarà il 2018?

Migliore del 2017
Peggiore del 2017
Non so

Tutti i sondaggi

banner


banner