Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Giovedì 20 Luglio 2017, ORE 18:00 - PROVERBIO: L’estate è la mamma dei poveri.


UPDATED ON: Thursday  20 July 2017, 20:00 Mecca time - 17:00 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 26/03/2014 alle 15:00:04 in Attualità

A Trezzano sul Naviglio LIBERA CASA, una porta aperta alla Legalità



Cerimonia di consegna della “LIBERA Casa” Angelo Vassallo, villa confiscata alla mafia e assegnata (primo bene in Lombardia) all’Associazione “Libera”


Trezzano s/N, 26 marzo 2014 – La villa sequestrata alla mafia, diventa il quartier generale della legalità e della prevenzione all’infiltrazione mafiosa nelle istituzioni e nell’economia. Si chiama “LIBERA Casa” Angelo Vassallo ed è il primo bene sottratto alla mafia gestito direttamente da Libera in Lombardia (terzo in Italia). La consegna delle chiavi è avvenuta questa mattina, mercoledì 26 marzo 2014, a Trezzano, in via Leonardo da Vinci, ad opera del vice sindaco del Consiglio comunale dei ragazzi/e Francesca Torrese (in sostituzione del sindaco Davide Zatti a casa ammalato) che ha «passato il testimone» a don Luigi Ciotti, fondatore e presidente dell’associazione.

Alla cerimonia erano presenti numerose autorità: il vicario prefetto di Milano, Giuseppe Priolo, il referente di Libera per la Lombardia Davide Salluzzo, Antonio Vassallo, figlio di Angelo e, in rappresentanza di Trezzano, il commissiario Giusi Scaduto con il Consiglio comunale dei ragazzi al completo (43 consiglieri, 6 assessori).

«L’assegnazione di questo bene alla nostra associazione – spiega Davide Salluzzo, referente di Libera per la Lombardia – ci rende molto orgogliosi perchè ci consente di concretizzare, per la prima volta in Lombardia, il progetto di un presidio permanente di legalità in un territorio molto segnato dalla criminalità organizzata. “LIBERA Casa” Angelo Vassallo diventerà il luogo di promozione della cultura della legalità e di prevenzione dei fenomeni d’infiltrazione mafiosa nelle istituzione e nell’economia e attuerà progetti di rilevanza sociale nelle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio trezzanese, nonché in favore delle vittime dell’intimidazione mafiosa”.

“LIBERA Casa” Angelo Vassallo sarà gestita dall’Associazione Libera in stretta collaborazione con il territorio attraverso la progettazione partecipata e il coinvolgendo di istituzioni, forze dell’ordine società civile e anche degli operatori commerciali. Il mantenimento economico della struttura avverrà grazie ai partenariati già previsti e quelli che saranno attivati. Attualmente Libera ha un accordo nazionale con Leroy Merlin che interverrà per la sistemazione e l’arredo dei futuri spazi di “LIBERA Casa” Angelo Vassallo.

APPROFONDIMENTO

Come sarà organizzata “LIBERA Casa” Angelo Vassallo?
“LIBERA casa” sarà aperta in orari predefiniti, per 5 giorni a settimana. Qui sarà possibile informarsi grazie alla biblioteca e alla cineteca tematiche, consultare dossier e documentazioni, utilizzare l’accesso wi-fi, incontrare persone, “chiacchierare” e confrontarsi su tematiche relative alla legalità.

I volontari di “LIBERA Casa” saranno preparati per dare adeguate e ”sensibili” informazioni alle vittime di usura, racket e intimidazione mafiosa relativamente alla rete del Servizio S.O.S Giustizia e delle competenze dell’Ufficio legale nazionale di Libera.

“LIBERA Casa” farà ”forma-azione” alle scuole del territorio trezzanese e del circondario, attraverso percorsi su memoria e impegno, percezione del fenomeno mafioso e gioco d’azzardo patologico.

“LIBERA Casa” sarà luogo di accoglienza e progettazione dei campi di “E!State Liberi!” in provincia di Milano e scuola di formazione e di pensiero per futuri amministratori.


“LIBERA Casa” avrà la ”Bottega dei Saperi e dei Sapori”, luogo di acquisto, conoscenza e degustazione dei prodotti provenienti dai beni confiscati alla criminalità organizzata, con particolare attenzione a valorizzare le produzioni del Bosco dei Cento Passi di Gaggiano.

“LIBERA Casa” Angelo Vassallo sarà la sede ufficiale del Presidio Sud-Ovest Milano di Libera (i presidi sono una rete formale di soci volontari e di associazioni aderenti a Libera) e sede di alcune attività del Coordinamento Regionale di Libera in Lombardia legate ai settori Libera Formazione e Beni Confiscati.

Perchè l’intitolazione ad Angelo Vassallo ?

La “LIBERA Casa” di Trezzano s/N è stata dedicata alla memoria di Angelo Vassallo, sindaco del comune di Pollica (SA), esempio di amministratore onesto e coraggioso nella lotta contro le mafie, ma anche buon esempio di amministratore comunale per trasparenza, correttezza e attenzione ad uno sviluppo di un’economia sana e sostenibile.

Nel 2010 Angelo Vassallo è stato ucciso in un attentato camorristico. Oltre alla carica di sindaco, ricopriva anche quella di presidente della Comunità del parco, organo consultivo e propositivo dell’ente Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

Soprannominato “sindaco pescatore”, politicamente si distingueva per un marcato ambientalismo. Vassallo, il cui comune è stato l’epicentro degli studi sui regimi alimentari mediterranei, si è fatto promotore nel 2009 della proposta d’inclusione della dieta mediterranea tra i Patrimoni orali e immateriali dell’umanità.

La sera del 5 settembre 2010 intorno alle 22,15, mentre rincasava alla guida della sua automobile, Vassallo è stato ucciso da uno o più attentatori; contro di lui sono stati esplosi nove proiettili calibro 9, sette dei quali sono andati a segno.

Chi è "Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie"?

È un’associazione nata il 25 marzo 1995 con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Attualmente Libera è un coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità.
I principali impegni di Libera sono: la legge sull'uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l'educazione alla legalità democratica, l'impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura.
Libera è riconosciuta come associazione di promozione sociale dal Ministero della Solidarietà Sociale. Nel 2008 è stata inserita dall'Eurispes tra le eccellenze italiane. Nel 2012 è stata inserita dalla rivista The Global Journal nella classifica delle cento migliori Ong del mondo: è l'unica organizzazione italiana di "community empowerment" che figuri in questa lista, la prima dedicata all'universo del no-profit.


print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Voi vi fidate di più della Merkel o di Trump?

Merkel
Trump
Di nessuno dei due

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
        20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18  

Eventi del giorno


Segnala un evento
banner