Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Domenica 22 Aprile 2018, ORE 14:20 - PROVERBIO:   April, apriletto, un dì freddo un dì caldetto.
UPDATED ON: Sunday 22 April 2018,  16:20 Mecca time  13:20 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 26/03/2015 alle 14:01:54 in Politica

L’ABBIATENSE-MAGENTINO PROTAGONISTA DELLA NUOVA AREA METROPOLITANA



Le due Giunte Comunali per la prima volta in una seduta congiunta mettono a punto strategie condivise per il territorio


img


(mi-lorenteggio.com) Abbiategrasso, 26 marzo 2015 - Storica seduta di giunta ieri mattina nel Comune di Abbiategrasso. Per la prima volta le due Amministrazioni di Magenta e Abbiategrasso si sono riunite per condividere politiche e progetti su temi di interesse comune a favore della comunità locale del Magentino-Abbiatense.

Prima di una serie di un incontri, la prossima riunione sarà a Magenta nel mese di maggio. La seduta di oggi ha visto la condivisione di un documento programmatico che impegna le due Amministrazioni ad agire in modo sempre più sinergico e coordinato per offrire risposte concrete e adeguate alle richieste dei cittadini del territorio per rendere l’Est-Ticino reale protagonista della nuova sfida metropolitana.

Al termine della seduta i sindaci Pierluigi Arrara e Marco Invernizzi, insieme ai colleghi assessori delle due Giunte, hanno commentato la giornata di oggi. "Le due Amministrazioni si confrontano da tempo - ha esordito il primo cittadino di Abbiategrasso ed eletto nel Consiglio Metropolitano - su alcune tematiche, penso alla sanità, alla strada di collegamento con Malpensa, al patto locale di sicurezza urbana ed è per questo che abbiamo sentito la necessità di un percorso comune, sancito da incontri periodici come quello di oggi, dove si discute e si prendono decisioni insieme perché è impensabile, in un momento storico e in considerazione della nascita della Città Metropolitana, che ogni comune pensi per sé. Le nostre città sono i centri aggregatori di un vasto ed omogeneo territorio, il più ampio e bello, lasciatemelo dire dell’area metropolitana, ma anche il meno popoloso; quest’ultimo aspetto, rispetto a decisioni, fondi o tagli dall’alto che dipendono dai numeri, rischia di penalizzarci: per questo diventa determinante fare sinergia’.Nel documento approvato ieri congiuntamente i temi affrontati sono la sicurezza urbana, il lavoro e il sostegno al reddito, la promozione del territorio, la tutela ambientale e la collaborazione amministrativa. "E’ un momento storico - ha commentato il sindaco Invernizzi - perché non è la singola collaborazione il punto qualificante del nostro agire bensì il pensare comune: è un nuovo modo di amministrare, una svolta epocale che ci pone tutti intorno a un tavolo a ideare le soluzioni migliori su questioni sovracomunali che interessano tutti. Su tante singole questioni abbiamo dato prova che le due Amministrazioni hanno un sentire comune, penso alla BIT e al distretto dell’attrattività ad esempio; ora ci siamo dati un metodo e una linea d’azione che sono certo avranno ricadute importanti nell’interesse dei nostri cittadini. Approfitto per ringraziare il sindaco Arrara che da subito, all’interno del Consiglio Metropolitano, ha dimostrato di muoversi nella logica dell’interesse del vasto territorio dell’Est-Ticino". Nella prossima seduta del mese di maggio i temi affrontati saranno i servizi sociali e le possibili integrazioni dei servizi pubblici.

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Dopo il risultato elettorale, secondo voi, chi sarà il prossimo Premier?

Matteo Salvini
Luigi Di Maio
Non so

Tutti i sondaggi

banner


banner