Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Domenica 21 Gennaio 2018, ORE 22:45 - PROVERBIO:  La neve di gennaio riempie il granaio

UPDATED ON: Friday 22 Jenuary 2018,  00:45 Mecca time 21:45 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 10/02/2016 alle 14:50:16 in Salute

Abbiatense. Insieme contro il gioco d'azzardo con il progetto "Comunità in gioco"



Presentato nella sala consiliare del Castello Visconteo di Abbiategrasso il progetto “Comunità in gioco”, nell’ambito del Piano di Zona dell’Abbiatense, al quale ha aderito sin da subito e convintamente anche l’Unione dei Comuni di Vermezzo e Zelo Surrigone


Zelo Surrigone 10 febbraio 2016 - L'assemblea dei sindaci dell'Abbiatense nella fase di definizione del Piano di Zona 2015-17 aveva individuato, tra gli obiettivi prioritari, la realizzazione di attività di contrasto al gioco d'azzardo patologico. L’unione dei Comuni ha aderito al progetto "Comunità in gioco" e ha partecipato alla presentazione per l'eventuale finanziamento, sottoscrivendo una lettera di intenti insieme ai Comuni appartenenti nell'ambito territoriale dell'Abbiatense. Il termine imposto da Regione Lombardia per la realizzazione del progetto è il 31 agosto 2016. "Questa partecipazione così diffusa di soggetti diversi dimostra che si tratta di un tema che tutti avvertiamo come prioritario, meritevole quindi di essere una comunità che si mette in gioco. Viviamo in un momento di seria crisi economica, le imprese sono in forte difficoltà, le famiglie annaspano con l’attuale crisi, ma il settore del gioco d'azzardo aumenta il suo traffico. E' la terza industria del Paese con oltre 80 miliardi di euro di introito e le vittime sono in continua crescita. Di fronte a questa criticità, - ha spiegato il Sindaco Gabriella Raimondo - l'impegno non può che essere trasversale, condiviso sia a livello territoriale che a livello di realtà associative diverse. Come Amministrazione Comunale stiamo già attivandoci per organizzare eventi dedicati a questa problematica, così come previsto dal bando Regionale". Ecco le azioni di cui si avvarrà il progetto: campagna di sensibilizzazione, formazione, mappatura del fenomeno e azioni "no-slot". Ma non solo: interventi di prevenzione, presa in carico dei giocatori patologici e supporto ai loro famigliari presso le unità operative, promozione di gruppi di auto-mutuo-aiuto per giocatori e loro famigliari, progetti di animazione-attivazione delle comunità come, appunto, Comunità in gioco.

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Come sarà il 2018?

Migliore del 2017
Peggiore del 2017
Non so

Tutti i sondaggi

banner


banner