Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Martedì 19 Giugno 2018, ORE 23:00 -  PROVERBIO: Giugno ciliegie a pugno..
UPDATED ON: Wednesday  20 June  2018,  01:00  Mecca time  22:00 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 03/05/2016 alle 21:16:39 in Ambiente

Ambiente, discarica a Casorezzo, Cecchetti: "Troppe criticità, il progetto va fermato"



E’ quanto ha dichiarato il vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) presente ieri pomeriggio a Casorezzo (Mi) al presidio antidiscarica


img


(mi-lorenteggio.com) Milano, 3 maggio 2016 – “Le criticità dal punto di vista tecnico e ambientale sono troppe: permettere una discarica di rifiuti speciali all’interno del Parco del Roccolo sarebbe una sciagura per tutto il territorio. Il progetto va fermato” E’ quanto ha dichiarato il vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia Fabrizio Cecchetti (Lega Nord) presente ieri pomeriggio a Casorezzo (Mi) al presidio antidiscarica. Cecchetti dopo aver avuto un confronto con i cittadini dei comitati per la difesa dell’ambiente ha svolto un sopralluogo nei territori dell’ex cava che potrebbero essere destinati a discarica insieme al sindaco di Casorezzo Pierluca Oldani, il consigliere della Città metropolitana Ettore Fusco (Lega Nord) e altri amministratori locali. “Su quest’area – ha commentato Cecchetti - devono crescere alberi e boschi, ma qualcuno vorrebbe riempirla di rifiuti speciali con conseguente danno all’ambiente e a tutto il territorio. Ho raccolto le criticità sulla discarica e mi attiverò immediatamente per approfondire il tutto e informare il Sindaco di Città metropolitana Giuliano Pisapia della situazione, chiedendogli di sospendere e rivedere l’iter del progetto. La decisione spetta infatti a Città metropolitana, mentre su questa partita purtroppo la Regione ha ben poche competenze. Lo scorso anno – ha continuato - proprio grazie al lavoro della Giunta regionale siamo riusciti ad evitare che l’ex cava venisse riempita di amianto, ora dobbiamo convincere Città metropolitana a fare altrettanto con i rifiuti. Non sarà semplice ma è doveroso provarci insieme a tutti i cittadini e gli amministratori locali che si stanno battendo per difendere il territorio”

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Dopo il risultato elettorale, secondo voi, chi sarà il prossimo Premier?

Matteo Salvini
Luigi Di Maio
Non so

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
      20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19    

Eventi del giorno
Nessun evento

Segnala un evento
banner