Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Mercoledì 17 Gennaio 2018, ORE 17:30 - PROVERBIO:  La neve di gennaio riempie il granaio

UPDATED ON: Wednesday 17 Jenuary 2018,  19:30 Mecca time 16:30 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 18/06/2016 alle 18:07:14 in Economia

Produzione di Pasta Senza Glutine, a Casorezzo (Mi) inaugurato il nuovo stabilimento Farmo



Terzo, dopo il primo FarmoOne di Casorezzo e lo storico stabilimento di Lavezzola (RA), FarmoNext porta al raggiungimento dei 10.000 mq coperti di sito produttivo ed all’assunzione ad oggi di 70 collaboratori qualificati


img
Dott Andrea Giai-AD Farmo Spa e Dott. Remo Giai_Presidente Farmo Spa


(mi-lorenteggio.com) Casorezzo, 18 giugno 2016 - Presente dal 2010 a Casorezzo, l’azienda produttrice italiana di alimenti senza glutine ha da subito nutrito il desiderio di non essere semplicemente ospite in quel territorio, bensì “membro della Comunita’ e del suo Territorio” – come dichiara con gratitudine il Dott. Remo Giai- Presidente di Farmo Spa.

Da allora Farmo Spa è cresciuta sempre più, fino ad espandersi nel mercato internazionale come uno dei primi produttori italiani di alimenti gluten free. E con essa è cresciuta anche l’occupazione, con l’assunzione ad oggi di 70 collaboratori qualificati.



Il nuovo stabilimento


L’attenzione alle nuove e crescenti esigenze da parte dei mercati nazionale ed internazionale unita alla ricerca di prodotti sempre più innovativi e con elevate caratteristiche nutrizionali ed organolettiche ha portato alla necessità di costituire un nuovo stabilimento produttivo, FarmoNext.

Terzo, dopo il primo FarmoOne di Casorezzo(MI) e lo storico stabilimento di Lavezzola (RA), FarmoNext porta l’estensione degli stabilimenti produttivi a 10.000 mq coperti.

 

Lo stabilimento

Nato per rispondere alle crescenti richieste da parte del mercato internazionale, FarmoNext è dedicato esclusivamente alla produzione di Pasta Senza Glutine (mais, mais e riso e paste speciali) ed è dotato di tecnologie all’avanguardia.  Grazie all’entrata in funzione delle 2 nuove linee automatiche di Pasta Lunga e di Pasta Corta, che si aggiungono alle precedenti 2 Linee, FarmoNext porta al raggiungimento di una capacità produttiva di 15.000 tons/anno che pongono Farmo ai vertici delle produzioni non solo in Italia, ma nel mondo.

FarmoNext è stato inaugurato ieri 17 giugno con un evento denominato “Opening the future” che ha come focus la visita al nuovo stabilimento e che prevede l’intrattenimento musicale di un sassofonista e una degustazione dei prodotti Farmo; i ragazzi dell’Istituto Alberghiero Amerigo Vespucci di Milano hanno curato il catering durante la degustazione dei prodotti Farmo ed il servizio di ricevimento; in quest’attività saranno guidati dal pastry chef Maurizio De Pasquale, professionista specializzato nella realizzazione di prodotti senza glutine e altri “free from” che da tempo collabora con Farmo per la realizzazione di nuove e innovative ricette, buone nel gusto ed equilibrate dal punto di vista nutrizionale.  

Un evento che testimonia quanto Farmo sia legata al territorio che la ospita e ai giovani, i veri protagonisti del futuro.

I NUMERI

# 3 Divisioni: PASTA – BAKERY -  MIX

#120 Prodotti

# 3 Stabilimenti: FarmoOne / FarmoNext / Lavezzola

# Totale superficie coperta: 10.000 mq

#70 collaboratori

# Esportazione: in 30 Paesi

# 10 mln di fatturato (dati 2015), con proiezione a 20 mln nei prossimi 3 anni

# Investimento per FarmoNext: 8 mln euro

 

LA TECNOLOGIA PIU INNOVATIVA PER I PRODOTTI MIGLIORI, PER GUSTO E VALORI NUTRIZIONALI

La trasformazione di materie prime (farine) gluten free in prodotti finiti (come la pasta) con proprietà’ organolettiche confrontabili con i prodotti con glutine, richiede l’utilizzo di tecnologie di ultima generazione. In primis, perché è necessario sostituire l’azione “legante” del glutine con trattamenti fisici sulle farine: tali trattamenti prevedono l’impiego di vapore puro ad elevata pressione e impastamento sotto vuoto spinto. La stazione termica, così come gli altri impianti ausiliari a supporto del processo produttivo, sono in grado di conferire al prodotto finito quelle qualità di tenuta alla cottura e di struttura, oltre all’inconfondibile gusto, che fanno della Pasta Gluten Free un riferimento per i consumatori più esigenti. L’intero processo si svolge in conformità ai più elevati standard qualitativi e di sicurezza alimentare. I prodotti vengono confezionati in appositi involucri termosaldati a barriera in modo da conservare al meglio il prodotto ed escludere la possibilità di eventuali contaminazioni.

 


print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Come sarà il 2018?

Migliore del 2017
Peggiore del 2017
Non so

Tutti i sondaggi

banner


banner