Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Mercoledì 20 Giugno 2018, ORE 10:20 -  PROVERBIO: Giugno ciliegie a pugno..
UPDATED ON: Wednesday  20 June  2018,  12:20  Mecca time  09:20 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 21/09/2016 alle 17:10:01 in Ambiente

"Cavo Borromeo". Moria di germani: la Città metropolitana di Milano ha incontrato i Comuni e le associazioni



Incontro con il  consigliere delegato della Città metropolitana di Milano, Filippo Barberis,  per risolvere alcune questioni di tipo ambientale che impattano nei territori dei comuni di Assago, Basiglio, Lacchiarella, Rozzano e Zibido San Giacomo.


img


mi-lorenteggio.com) Milano, 21 settembre 2016 -  Oggi, gli amministratori e le associazioni ambientaliste del territorio attraverso il quale si sviluppa una parte del “Cavo Borromeo” si sono incontrate presso la direzione dell’Area Ambiente con il consigliere delegato della Città metropolitana di Milano, Filippo Barberis, per risolvere alcune questioni di tipo ambientale che impattano nei territori dei comuni di Assago, Basiglio, Lacchiarella, Rozzano e Zibido San Giacomo. In particolare nelle acque del Cavo Borromeo si è verificata una moria di germani che ha allarmato la popolazione sull'uso irriguo di quell'acqua e sull'attività venatoria in quella zona. "Non possiamo che affrontare insieme alle amministrazioni locali un tema così complesso e impattante. La Città metropolitana di Milano nel suo ruolo di facilitatore delle politiche territoriali, ha posto le basi per un approfondimento della questione sia con le autorità preposte (ATS ed ARPA) sia con la Regione Lombardia direttamente. A questo primo incontro, seguirà la stesura di un documento per una descrizione accurata degli avvenimenti e l’individuazione di possibili soluzioni e misure preventive da sottoporre alle autorità preposte" ha dichiarato il consigliere delegato all'Ambiente della Città metropolitana di Milano Filippo Barberis.

“La domenica dell'apertura della caccia alcuni cacciatori, appreso dell'epidemia di botulino, hanno preferito abbandonare e cedere due germani reali appena uccisi”, racconta il presidente di Gaia Animali & Ambiente, Edgar Meyer. Nel frattempo all'Assessore Apuzzo, che aveva chiesto la sospensione dell'attività venatoria, è giunta la risposta da parte della Regione Lombardia (Assessore all'Agricoltura, Fava), con la quale la Regione si lava le mani e diniega la sospensione della caccia (vedi doc. allegato a parte). “Si preferisce dare ascolto alla lobby delle doppiette piuttosto che attenzionare la salute pubblica e la tutela ambientale”, asserisce Edgar Meyer, presidente di Gaia Animali & Ambiente onlus. Gli ambientalisti presenti all'incontro hanno lamentato il sostanziale disinteresse nei confronti degli allarmi e dei ritrovamenti di anatidi morti lanciati fin da luglio da parte di ATS (ex Asl) e Regione Lombardia. “E' necessario che l'ATS, che dipende dalla Regione, provveda al recupero immediato e solerte e alla distruzione delle carcasse, onde evitare il propagarsi incontrollato dell'epidemia”, chiedono ecologisti e amministratori.

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Dopo il risultato elettorale, secondo voi, chi sarà il prossimo Premier?

Matteo Salvini
Luigi Di Maio
Non so

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
      20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19    

Eventi del giorno
Nessun evento

Segnala un evento
banner