Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Domenica 22 Luglio 2018, ORE 19:30 - PROVERBIO: A luglio levati il corpetto e butta le coperte fuori dal letto.
UPDATED ON: Sunday  22 July  2018,  21:30 Mecca time  18:30 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 02/08/2009 alle 21:55:58 in Ambiente

"Fermo il depuratore che serve Rosate, Bubbiano e Calvignasco perchè senza energia elettrica"



Tasm "intervenga il prefetto"



img


Noverasco di Opera (Mi), 31 luglio 2009 - Sarebbero considerevoli i danni ambientali ed economici determinati dall’inattività del nuovo depuratore TASM situato a Calvignasco (Mi), al servizio anche dei Comuni di Rosate (Mi) e Bubbiano (Mi). La causa del disservizio sarebbe da ricondurre, secondo TASM, alla Società Enel che non ha provveduto all’allacciamento dell’impianto alla rete elettrica benché siano stati realizzati da parte della Società TASM (proprietaria del’impianto) i necessari adempimenti.

I Fatti come riferisce la Tasm

I lavori di realizzazione dell’impianto, finanziati dalla Regione Lombardia per un valore complessivo di 3 milioni di euro, sono terminati nel gennaio 2009. TASM Spa, azienda pubblica che si occupa della depurazione delle acque civili e industriali nel territorio a sud di Milano, ha inoltrato la domanda di allacciamento alla rete elettrica nell’aprile 2008 a seguito della quale la Società Enel ha presentato un preventivo nell’ottobre 2008. I costi del servizio sono stati saldati da TASM nel novembre 2008.

"Ad oggi il depuratore situato a Calvignasco" - come riferisce la nota TASM -  "non è in funzione con conseguenti gravi danni:
- ambientali: i reflui fognari confluiscono nei corsi d’acqua superficiali.
- economici: con riferimento alla sentenza della Corte Costituzionale n. 335/2008, secondo la quale i cittadini sono tenuti a corrispondere una tariffa per il servizio di fognatura, la società Amiacque, erogatrice del servizio idrico integrato nella Provincia di Milano, si trova nell’impossibilità di riscuotere gli importi che sarebbero dovuti, se il depuratore funzionasse".

Il Presidente di TASM, Tiziano Butturini ha, pertanto, richiesto al Prefetto di Milano e ai Sindaci dei Comuni coinvolti, di intervenire ordinando alla Società Enel di provvedere, immediatamente, ad allacciare il depuratore alla rete elettrica.

V.A.


print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Russia 2018, voi finora quante partite avete visto in tv?

Una
Due
Tre
Quattro
Tutte

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 01 02 03 04
05 06 07 08 09 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20          

Eventi del giorno
Nessun evento

Segnala un evento
banner


banner