Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Sabato 24 Giugno 2017, ORE 19:10 -  È molto più difficile essere capiti facendo del bene che del male.  
UPDATED ON: Saturday 24 June 2017,  21:10 Mecca time - 18:10 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 19/03/2017 alle 20:21:13 in Sport

Serie A1 femminile: Club Italia CRAI sconfitto in tre set sul campo di Novara



La cronaca della partita


img


(mi-lorenteggio.com) Milano, 19 marzo 2017 - Niente da fare per il Club Italia CRAI femminile nella penultima giornata di Samsung Gear Volley Cup: la squadra della Federazione Italiana Pallavolo esce sconfitta in tre set dal campo della Igor Gorgonzola Novara. La partita di fatto ha storia soltanto per un set, il secondo, in cui le due squadre arrivano in parità al 21-21; vinto il parziale in volata, Novara si aggiudica facilmente anche il terzo set, come del resto aveva già fatto con il primo (chiuso sul 25-18).
Le azzurre pagano ancora una volta i troppi errori-punto, ben 12 solo in attacco, e un muro-difesa meno efficace del consueto. Sotto gli standard abituali anche la prova di Paola Egonu, che si ferma a quota 13 punti con il 30% in attacco. Per il Club Italia buona prova di Elena Perinelli, che chiude con 8 punti e il 65% in ricezione; a partita in corso Lucchi prova a inserire anche Morello ed Enweonwu, ma il copione della partita non muta. Novara, che non soffre l’assenza della palleggiatrice Cambi, trova in Celeste Plak (14 punti) e Francesca Piccinini (13 con il 57%) due efficacissimi terminali offensivi; ottima anche la prova delle ex azzurre Bonifacio e Chirichella.
Il Club Italia CRAI, già matematicamente retrocesso in A2, chiuderà la sua stagione sabato 25 marzo contro il Saugella Team Monza.
 
La cronaca:
Ottima cornice di pubblico al PalaIgor per l’ultima gara casalinga di regular season delle novaresi. La squadra di casa deve fare a meno di Cambi per un problema alla spalla: in palleggio c’è Dijkema, in panchina la giovane Gullì. Formazione tipo per il Club Italia CRAI, che conferma Piani come opposto e la coppia Botezat-Mancini al centro.
La Igor prende subito un piccolo vantaggio con Bonifacio (3-1) e allunga fino all’8-5 grazie a un errore di Botezat. L’attacco out di Egonu consegna il 13-9 alle padrone di casa e convince Lucchi al time out, ma al rientro in campo Plak porta a 5 i punti di vantaggio delle novaresi e ancora l’olandese firma il punto del 16-10. Nel Club Italia si fanno valere Perinelli (19-14) e Piani, che sigla l’ace del 23-17, ma non basta per impedire a Chirichella di chiudere il set con il muro vincente del 25-18.
Il Club Italia parte bene nel secondo set e si porta in vantaggio 3-5 con i punti di Egonu e Perinelli. L’errore di Chirichella regala alle azzurre il 4-7, ma Novara si rifà sotto e pareggia i conti con il servizio di Plak: 10-10. Le padrone di casa provano a scappare con l’ace di Barun (14-12) ma vengono subito raggiunte e superate dal muro di Botezat e dall’ace di Mancini; l’Igor prova a scappare altre due volte, prima sul 17-15 e poi sul 21-18 con i muri di Plak, ma viene sempre ripresa (ottimo l’ingresso di Arciprete in battuta) e si arriva in parità al 21-21. Nella volata finale gli errori di Egonu e Piani regalano due set point alle novaresi (24-22), che sfruttano il secondo grazie a un attacco out di Egonu.



Sull’onda dell’entusiasmo Novara parte alla grande anche nel terzo set: subito 5-2 con Plak e Piccinini. Lucchi chiama time out e inserisce Morello in regia, ma Bonifacio allunga fino al 7-2 e Piccinini sigla il 9-3. Ancora la numero 12 è protagonista con l’ace del 12-5 e Plak si scatena per il 15-6; gli ingressi di Enweonwu e Lubian non cambiano la storia del set, che Novara conduce saldamente con Bonifacio (17-7) e Chirichella (21-10). La chiusura arriva con un attacco out di Perinelli che vale il 25-13 e regala tre punti preziosissimi a Novara.
 
I commenti:
Cristiano Lucchi (all. Club Italia CRAI): “Sono molto dispiaciuto e arrabbiato per come è stato affrontato questo ultimo periodo; abbiamo lasciato strada troppo facilmente alle avversarie. Non ho visto l’aggressività mentale che avevo chiesto alle ragazze e che è parte fondamentale del processo di crescita di queste atlete. L’atteggiamento giusto si è visto solo a sprazzi e questo ci ha esposto a delle brutte figure: ora ci vuole una reazione perché il campionato sta per finire, ma il percorso delle mie giocatrici è ancora lungo”.
Elena Perinelli (Club Italia CRAI): “C’è tanto rammarico per un secondo set che avremmo potuto vincere se avessimo fatto le cose che ci eravamo dette in fase di preparazione della gara. Oggi abbiamo difeso poco, abbiamo avuto poca pazienza in alcune situazioni e abbiamo commesso troppi errori nei momenti decisivi: a loro è bastato giocare con ordine e attenzione per vincere”.
Marco Fenoglio (all. Igor Gorgonzola Novara): “Credo sia stata una buona partita da parte nostra, a parte il secondo set in cui ci siamo adattati troppo al loro ritmo di gioco. Abbiamo ricevuto bene e sbagliato poco in attacco, bene così. Oggi era importante soprattutto fare i tre punti, ora arriviamo nel migliore dei modi all’ultima sfida contro Busto Arsizio”.
 
Igor Gorgonzola Novara-Club Italia CRAI 3-0 (25-18, 25-23, 25-13)
Igor Gorgonzola Novara: Alberti ne, Gullì ne, Plak 14, Donà, Pietersen 3, Bonifacio 10, Chirichella 7, Sansonna (L), Piccinini 13, Dijkema 3, Zannoni, Barcellini ne, Barun-Susnjar 6. All. Fenoglio.
Club Italia CRAI: Enweonwu, Perinelli 8, Morello, Lubian 2, Ferrara, Orro 2, Piani 6, De Bortoli (L), Mancini 3, Arciprete, Melli ne, Botezat 5, Cortella (L) ne, Egonu 13. All. Lucchi.
Arbitri: Piubelli e Zucca. Addetto Video Check: Cisarò.
Note: Spettatori 3100 circa. Novara: battute vincenti 4, battute sbagliate 5, attacco 48%, ricezione 52%-27%, muri 4, errori 15. Club Italia: battute vincenti 4, battute sbagliate 7, attacco 34%, ricezione 51%-29%, muri 4, errori 19.


Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Voi vi fidate di più della Merkel o di Trump?

Merkel
Trump
Di nessuno dei due

Tutti i sondaggi

banner


banner