Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Giovedì 14  Dicembre  2017, ORE 22:00 - PROVERBIO: "Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia”

UPDATED ON: Thursday 14 December 2017,  24:00  Mecca time - 21:00 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 10/04/2017 alle 19:31:47 in Viaggi

LOMBARDIA. APREA: CONSIDERARE STUDENTI DISLESSICI COME NON DISABILI E' QUESTIONE DI CIVILTA'



L'ASSESSORE A CONVEGNO IN AUDITORIUM TESTORI CON LE UNIVERSITA'
"MODIFICHEREI LA LEGGE DANDO PIU' SPAZIO ALLE NUOVE TECNOLOGIE"


Milano, 10 aprile 2017 -  "Se posso fare una riflessione, non una critica, non un appunto, dico alle universita': non mettete chi ha problemi di dislessia nei servizi per la disabilita', questo e' un servizio agli studenti. E' una questione di civilta'". Lo ha detto l'assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro Valentina Aprea intervenendo al convegno 'Il passaggio dallo studio al lavoro per studenti Dsa: problemi e prospettive' ospitato in Auditorium Testori a Palazzo Lombardia.

IL PROBLEMA DELL'ACCESSO PER GLI ALUNNI DISLESSICI - "Da sottosegretario all'Istruzione e poi da presidente della Commissione Cultura della Camera - ha aggiunto l'assessore Aprea - mi sono occupata del problema dell'accesso per gli alunni dislessici. La prima cosa che ci siamo detti, allora, fu: non stiamo parlando di disabilita'".

LE MODIFICHE ALLA LEGGE PER MIGLIORARNE L'EFFICACIA - "La legge che venne approvata - ha spiegato l'assessore - non prevedeva di riconoscere un'altra categoria di disabilita' a cui sarebbe spettato l'insegnante di sostegno (l'iter della legge e' stato lungo e complesso anche per questo), il punto di caduta e' stato trovato sulla formazione degli insegnanti e, oggi, avendo proposto e approvato e votato quella legge mi sentirei di modificarla in alcune parti con riferimento alle tecnologie che possono benissimo sostenere tutto quello che un'organizzazione del nostro tempo deve essere in grado di mettere a disposizione o per lo studio, o per la selezione o per il lavoro". "Come ha sottolineato qualcuno oggi - ha continuato Aprea - l'acronimo Dsa puo' voler significare non solo Disturbi specifici di apprendimento, com'e' tradizionalmente inteso, ma anche Diverso stile di apprendimento".

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Voi vi fidate di più della Merkel o di Trump?

Merkel
Trump
Di nessuno dei due

Tutti i sondaggi

banner


banner