Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Domenica 22 Luglio 2018, ORE 19:30 - PROVERBIO: A luglio levati il corpetto e butta le coperte fuori dal letto.
UPDATED ON: Sunday  22 July  2018,  21:30 Mecca time  18:30 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 05/07/2017 alle 19:14:30 in Esteri

LOMBARDIA. TRENI, MARONI: CON CANTON TICINO TROVATA LA QUADRA



CHIARIMENTO POSITIVO


(mi-lorenteggio.com) Milano, 05 luglio 2017 - Una lunga stretta di mano fra Roberto Maroni e Manuele Bertoli chiude le incomprensioni degli ultimi mesi fra Regione Lombardia e Cantone Ticino circa i servizi ferroviari sulla tratta della linea S40 (Como-Chiasso-Mendrisio- Varese) verso Malpensa. A spiegarlo, dopo un'ora di faccia a faccia, al quale hanno preso parte anche gli assessori Francesca Brianza e Alessandro Sorte, sono stati direttamente il presidente della Regione Lombardia e il presidente del Consiglio di Stato svizzero. "Abbiamo raggiunto un accordo su una soluzione provvisoria che ci permette di partire secondo i tempi previsti. Nel mentre, lavoreremo insieme, affinche' si possa arrivare entro la fine dell'anno prossimo, a una soluzione definitiva che contempli tutte le esigenze di Lombardia e Cantone Ticino", ha spiegato Maroni, sottolineando che quello di oggi "e' stato un incontro positivo, che ha ribadito l'amicizia e la grande collaborazione fra la nostra Regione e il Cantone Ticino".

CHIARIMENTO POSITIVO - Il presidente lombardo, ha osservato come il dibattito degli ultimi mesi, abbia portato "a un chiarimento positivo. Le incomprensioni - ha detto - possono capitare, l'importante e' trovarsi e chiarirsi, come abbiamo fatto noi oggi. Abbiamo un comune interesse a sviluppare i collegamenti nel modo migliore possibile. Noi come Regione Lombardia, pero', sappiamo anche che ci sono tanti utenti pendolari, lavoratori e studenti, che non possono essere sacrificati cancellando dei treni. Io - ha sottolineato Maroni - non voglio creare disagi ai pendolari".

RISPETTO ACCORDO 2011 - Per arrivare al prolungamento della S50 fino a Malpensa, ha proseguito Maroni, "bisogna risolvere le interferenze con il Piemonte lavorando sugli orari, per farlo ci vogliono piu' di sei mesi di tempo e il coinvolgimento di Rfi e Regione Piemonte, per questo l'obiettivo temporale e' entro la fine del 2018. L'impegno preso nel 2011 - ha concluso - viene confermato. Bisogna solo intervenire sul piano tecnico per risolvere alcuni problemi, cosa che siamo tutti impegnati a fare e sono certo che ci riusciremo".

Un bilancio estremamente positivo". Cosi' l'assessore lombardo con delega ai rapporti con la confederazione svizzera Francesca Brianza, commenta il vertice tra il governatore lombardo Maroni e il presidente del Canton Ticino Bertoli, oggi alla sede della Regio Insubrica a Mezzana (CH), incentrato sul futuro della linea ferroviaria Arcisate- Stabio.

RIPARTIAMO CON NUOVA INTESA - "Oggi archiviamo velocemente un capitolo di polemiche - prosegue Brianza - e ripartiamo, come sempre accade, con un'intesa con gli amici del Canton Ticino, per trovare soluzioni che siano efficaci ed efficienti per entrambi i territori".

IL CRONOPROGRAMMA - Dal punto di vista dei tempi, "ci siamo dati un periodo di lavoro, di rodaggio anche - chiosa l'assessore -: la cosa importante e' pensare che l'Arcisate-Stabio dal dicembre 2017 sara' in funzione con quello che e' lo scopo fondamentale per cui e' nata, cioe' un servizio rivolto ai pendolari e ai frontalieri, e quindi da dicembre 2017 vi sara' un bacino importante di utenti. In seguito l'infrastruttura avra' ulteriori ricadute per i territori - precisa Brianza - perche' si ampliera' con la linea per Malpensa che per noi e' l'aeroporto di riferimento lombardo, in un'ottica di ulteriore potenziamento e miglioramento per arrivare a soddisfare anche le richieste da parte svizzera di un collegamento diretto Lugano- Malpensa".

LE CRITICITA' - "La rete ferroviaria lombarda e' molto complessa e ci sono molti collegamenti che coinvolgono Gallarate anche dal Piemonte - sottolinea Brianza -, perfino tracce internazionali, ma la soluzione e' sicuramente piu' vicina di quanto non sembri. Al lavoro perche' dal 2018 si arrivi ai dovuti collegamenti con Malpensa. Un bene per i nostri territori - conclude l'assessore - per la citta' di Varese, per il Canton Ticino e la citta' di Lugano".

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Russia 2018, voi finora quante partite avete visto in tv?

Una
Due
Tre
Quattro
Tutte

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 01 02 03 04
05 06 07 08 09 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20          

Eventi del giorno
Nessun evento

Segnala un evento
banner


banner