Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO: Martedì 24 Ottobre  2017, ORE 06:45 - PROVERBIO: Se Ottobre è piovarolo, è pure fungarolo..
UPDATED ON: Tuesday 24 October 2017,  08:45 Mecca time - 05:45 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 27/07/2017 alle 12:57:08 in Tecnologia

Come proteggere i dati aziendali al giorno d’oggi in modo efficace?



Un’azienda oggi non può ignorare o sottovalutare la sicurezza informatica dei propri dati


Milano, 27 luglio 2017 - Oggi le aziende sono collegate a internet costantemente, per necessita. Questo è conseguenza della globalizzazione e di un mondo sempre più di fretta, che ha l’esigenza di avere i servizi a portata di mano. Si tratta di una condizione inevitabile e necessaria per le aziende, per non restare indietro nel business ed essere vicine ai propri clienti. La connessione alla rete tuttavia è una via d’accesso ai dati aziendali da cui possono entrare gli hacker. Come può proteggersi un’azienda oggi? Quali sono gli strumenti e i metodi di difesa a disposizione?

Un’azienda oggi non può ignorare o sottovalutare la sicurezza informatica dei propri dati. Come appreso anche dai recenti attacchi hacker, che hanno coinvolto strutture in tutta Europa, è evidente che si crea un problema non da poco. I dati aziendali riservati, i conti, i documenti, password etc. vengono criptati, rubati, diffusi e non sono più disponibili. Queste azioni hanno messo e mettono in ginocchio le aziende e bloccano tutto, creando situazioni gravi. É necessario che si prendano delle misure di sicurezza informatica, per cercare di proteggersi in tutti i modi dagli hacker. É una guerra, una cyber-guerra, nella quale è possibile armarsi fino ai denti per la tutela dei propri dati e la salvaguardia della propria azienda, piccola o grande che essa sia.

I sistemi di sicurezza informatica contro le minacce devono evolvere continuamente essere innovativi, perché gli attacchi sono sempre nuovi, mirati ed evoluti. Il criminale informatico è un genio pericoloso che non si lascia sfuggire le piccole falle nel sistema e riesce ad infilarsi proprio lì dove l’azienda ha abbassato la guardia. Le difese di sicurezza standard non sono più sufficienti. Una volta infilatisi, possono passare inosservati anche per mesi mentre sottraggono dati importanti ed eseguono piccole azioni distruttive.

Quali sono le misure di sicurezza che si possono prendere

La soluzione per mettere in sicurezza il proprio sistema informatico dovrebbe essere personalizzata in base all’azienda, vanno identificati i rischi e le caratteristiche in modo da potenziare la difesa nei giusti punti. Proteggere i dati di un’azienda significa avere i dati disponibili e integri per chi è autorizzato a visionarli e manipolarli.

Parte degli strumenti per la sicurezza informatica sono tecniche di tipo difensivo, ovvero sistemi che impediscono l’accesso ai dati agli utenti che non sono autorizzati. Questo tipo di difesa è per esempio quella dei token, dei sistemi con le impronte digitali, dei sistemi di identificazione personale, della cifratura dei dati, della criptatura delle chiamate, delle criptocard e altri. Si possono poi utilizzare sistemi di sicurezza attiva, ovvero quegli strumenti che proteggono i dati sia dalla possibilità che un utente non autorizzato li visioni, sia che li modifichi compromettendone l’integrità. Gli strumenti di sicurezza di questo tipo sono per esempio gli hardware, i firewall, i software, gli antivirus etc.

É chiaro che sia la sicurezza attiva che quella propriamente più difensiva dovrebbero coesistere perché entrambe indispensabili per un livello di sicurezza sufficiente per un’azienda. Le tecniche di attacco sono molteplici, infatti, quindi è necessario agire su più fronti, creando quante più barriere possibili fra l’hacker e i dati aziendali.

Se vuoi approfondire: http://www.partnerdata.it/dlp-data-loss-prevention/


Redazione


print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Voi vi fidate di più della Merkel o di Trump?

Merkel
Trump
Di nessuno dei due

Tutti i sondaggi

banner


banner