Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Mercoledì 22 Novembre  2017, ORE 08:10 - PROVERBIO: Birichina in primavera, suora in autunno.
UPDATED ON: Wednesday 22 November 2017,  10:10  Mecca time - 07:10 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 13/11/2017 alle 17:11:12 in Economia

LAVORO. DIRIGENTI IN COMUNE MILANO, IL 23% SI PROPONE ATTRAVERSO LINKEDIN



Al via la collaborazione con il social network dedicato al lavoro. Tajani: "La rete sempre più importante nella selezione del personale anche per la pubblica Amministrazione"


(mi-lorenteggio.com) Milano, 13 novembre 2017 – Milano sempre più smart e innovativa anche nella selezione del personale. È il capoluogo lombardo il primo Comune italiano ad aver avviato una collaborazione con LinkedIn, in occasione delle selezioni per alcune rilevanti posizioni dirigenziali. Cinque le call lanciate e promosse anche sul social network, fino a 32.000 visualizzazioni per ciascuna posizione dirigenziale con un altissimo indice di gradimento e tassi gratificanti di interazione. Sono questi i numeri che restituiscono la forza e l’attrattività del Comune di Milano al primo esperimento di recruiting anche attraverso il più grande social network per professionisti al mondo.

A renderlo noto questa mattina a Palazzo Reale, l’Assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività Produttive, Commercio e Risorse Umane Cristina Tajani in occasione del suo intervento a?#WorkInMilano,?l’evento di presentazione della seconda edizione del Milan Economic Graph,?il rapporto sui macro trends?del mondo del lavoro dedicato all’area di Milano?redatto da LinkedIn.

“Milano è da sempre la città più dinamica per il mercato del lavoro Italiano”, ha commentato Cristina Tajani, assessore alle Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane del Comune di Milano. “Negli anni questo ci ha permesso di osservare e comprendere da vicino quanto il mondo del lavoro stesse evolvendo e come avesse bisogno di nuovi strumenti digitali per dare la possibilità alle aziende di trovare nuovi talenti e ai candidati di farsi trovare dalle aziende, sia pubbliche sia private. Attraverso le politiche in tema di istruzione, formazione e lavoro che la Giunta comunale e il mio assessorato mettono in atto quotidianamente, oggi le società e i lavoratori presenti nell’area milanese vengono supportarti in modo innovativo. Questo vale anche per il Comune che, con i suoi 15mila dipendenti, rimane il più importante datore di lavoro della città.”

Nello specifico su un totale di 171 candidature a ruoli dirigenziali e ad alta specializzazione (Art.110) pervenute all’Amministrazione, il 22,2% (38 candidati) ha affermato di essere venuto a conoscenza dell’avvio della selezione attraverso LinkedIn, il 47,9% (82 candidati) grazie alla consultazione delle pagine del sito del Comune di Milano, il 21,6% (37 candidati) attraverso differenti modalità come il tradizionale passaparola o altri social network, il 7,6% sceglie di non dichiarare la modalità di conoscenza mentre solo lo 0,6% riferisce di essere stato informato attraverso articoli di quotidiani o riviste.

L’indagine Milan Economic Graph, presentata questa mattina, mostra come la città della Madonnina si riconfermi uno dei marker principali per definire lo stato dell’arte del mondo occupazionale italiano e delle sue dinamiche. Milano, infatti, sulla piattaforma oggi conta in tutta la sua area metropolitana oltre 945 mila professionisti, il 14% in più rispetto all’anno scorso, 108 mila aziende rappresentate, il 12.5% in più rispetto al 2016, e oltre 9 mila offerte di lavoro, il doppio rispetto a quelle rilevate nel 2016. Dati questi che sottolineano come l’economia si stia riprendendo con segnali positivi che portano sempre di più i professionisti a comprendere l’importanza di avere una buona identità digitale che li possa far conoscere alle aziende e alle pubbliche amministrazioni in cerca di talenti.

Negli ultimi 12 mesi, in tutta l’area metropolitana di Milano, si sono calcolate circa 45 mila nuove assunzioni e in particolare i settori nei quali attualmente si riscontra il maggior numero di professionisti sono quelli dei servizi professionali (17%), della tecnologia (16%) e dei servizi finanziari e assicurazioni (13%). Ciò che stupisce, però, in questa speciale classifica è l’aumento occupazionale verificatosi nel settore retail&consumer products, salito al quarto posto con un valore pari all’11% del totale, e dell’healthcare, al quinto posto con l’8%. Dati questi, che trovano conferma anche nelle statistiche inerenti le offerte di lavoro presenti sulla piattaforma, che vedono Servizi Professionali (26%) e Tecnologia (21%) ancora ai primi posti, ma che in terza posizione trovano il settore retail&consumer products che dal 7% dell’anno scorso raggiunge addirittura il 19%, seguito poi dai servizi finanziari e assicurazioni (11%) e dall’healthcare, che raggiunge il 6%.

 

Redazione


print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Voi vi fidate di più della Merkel o di Trump?

Merkel
Trump
Di nessuno dei due

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
      22 23 24 25
26 27 28 29 30 01 02
03 04 05 06 07 08 09
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21    

Eventi del giorno
Nessun evento

Segnala un evento
banner