Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Lunedì 16 Luglio 2018, ORE 23:00 - PROVERBIO: A luglio levati il corpetto e butta le coperte fuori dal letto.
UPDATED ON: Tuesday  17 July  2018,  01:00 Mecca time  22:00 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 20/11/2017 alle 20:20:13 in Salute

ASST Rhodense - Centro di Aritmologia Cardiaca / Elettrofisiologia a Rho



Nessuna chiusura  della cardiologia di Garbagnate


(mi-lorenteggio.com) Garbagnate, 21 novembre 2017 - La cura della aritmie cardiache è diventata sempre più preponderante nel trattamento del paziente cardiopatico. I disturbi del ritmo cardiaco possono essere presenti nei cuori normali, ma più frequentemente complicano l’iter di patologie cardiovascolari quali l’ipertensione arteriosa, l’infarto miocardico, lo scompenso cardiaco. Pertanto è diventato necessario integrare la cura delle patologie sopracitate con un appropriato approccio diagnostico e terapeutico superspecialistico mirato all’inquadramento ed alla scelta della terapia più indicata per il paziente. Storicamente, le aritmie cardiache venivano trattate prevalentemente con terapia farmacologica che non è stata ad oggi abbandonata, ma che deve sempre più spesso essere integrata con strategie terapeutiche non-farmacologiche, quali l’ablazione transcatetere, l’impianto di pacemaker e di defibrillatori. L’ottimizzazione delle procedure invasive richiede la creazione di un gruppo di lavoro specialistico, interamente dedicato alla gestione delle stesse, in grado di prendere in carico il paziente dal momento della diagnosi alla procedura invasiva, per finire con la creazione di un percorso gestionale successivo ad essa. In questo scenario, l’ASST Rhodense, in applicazione del Piano di Organizzazione Sanitario Aziendale, approvato con DGR 6609 del 19.05.2017, con il prossimo mese di dicembre, nei nuovi spazi ambulatoriali piano terra – ala nord del Presidio Ospedaliero di Rho, accentra l’attività di cura delle aritmie, con il contributo di tutti professionisti aziendali che già operano nel settore e l’integrazione dell’organico con l’ingresso di due professionisti. L’unità operativa complessa di cardiologia del Presidio di Garbagnate con l’Unità Coronarica, continua a svolgere la propria attività, determinante per l’Azienda, in stretta sinergia con i due servizi specialistici che hanno trovato la loro allocazione logistica presso il presidio di Rho, dove è presente da anni anche il servizio di emodinamica, al servizio dei pazienti dell’Azienda. La Direzione confida, anche questa volta, nel contributo in termini di qualità e appropriatezza dei professionisti di tutto il personale medico e sanitario, per continuare a garantire prestazioni di eccellenza.

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Russia 2018, voi finora quante partite avete visto in tv?

Una
Due
Tre
Quattro
Tutte

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
    17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 01 02 03 04
05 06 07 08 09 10 11
12 13 14 15      

Eventi del giorno
Nessun evento

Segnala un evento
banner


banner