Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Venerdì 20 Aprile 2018, ORE 15:00 - PROVERBIO:   April, apriletto, un dì freddo un dì caldetto.
UPDATED ON: Friday 20 April 2018,  17:00 Mecca time  14:00 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 29/11/2017 alle 19:37:00 in Politica

OPERA SI CONFERMA TERRITORIO OSTILE PER I MALINTENZIONATI



"Solo chi rispetta la legge è benvenuto nella Città feudo leghista da un decennio"


img


(mi-lorenteggio.com) OPERA, 29 novembre 2017 - Dalla fine del 2006, quando la Città si rivoltò contro chi aveva deciso di insediare un campo nomadi, l’attenzione verso la legalità è molto alta in questo territorio, alle porte di Milano, nel cuore del Parco Agricolo Sud. Fu proprio l’attuale Sindaco Ettore Fusco a guidare quella protesta culminata nell’incendio delle tende che dovevano ospitare i nomadi sfrattati da Milano ed a portare avanti, con centinaia di persone, il presidio che durò quasi un inverno e tenne in scacco Questura, Prefettura ed istituzioni locali fino alla decisione di abbandonare Opera e smantellare il campo nomadi. Così dalla prima elezione nel 2008 il Sindaco Fusco ha riorganizzato la sua Polizia Locale per renderla più forte con i trasgressori e umana con i cittadini. Una collaborazione, quella tra Polizia e cittadini, che si manifesta attraverso le tantissime chiamate al numero di Pronto Intervento che, da cinque anni, è un numero verde facile da memorizzare: 800113800. Così per ogni chiamata c’è un intervento, anche per semplici segnalazioni, perché come spiega il Sindaco Fusco “è meglio un falso allarme che un reato commesso per una mancata segnalazione”. Proprio in quest’ottica, mentre una pattuglia rilevava un furto di materiale dall’interno di un’azienda della zona industriale e diramava l’allarme per avviare la procedura di controllo per tutti i veicoli sospetti sul territorio, gli agenti di un’altra pattuglia fermavano un autocarro che si aggirava in Città. Il veicolo, con tre nomadi a bordo, si arrestava all’alt della Polizia risultando subito essere di dubbia provenienza visto che, dall’attento controllo degli esperti operatori di Polizia, emergevano due numeri di telaio differenti, entrambi alterati. I tre occupanti, due venticinquenni residenti a Roma ed una trentenne residente a Milano venivano denunciati per ricettazione ed il veicolo sequestrato. “Uno dei motivi per cui siamo tra i meno colpiti da furti nella provincia di Milano – aggiunge il primo cittadino – è il gran lavoro di prevenzione svolto con dedizione, passione e attaccamento alla divisa, da parte degli uomini della Polizia Locale. A loro, grazie anche al sistema di videosorveglianza attivo sul territorio ed a tutti i varchi, dobbiamo riconoscere il merito di avere segnato la svolta tra le precedenti amministrazioni e l’attuale che si è sempre schierata con le forze dell’ordine considerando la professionalità del proprio Corpo di Polizia la vera forza della Città”.

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Dopo il risultato elettorale, secondo voi, chi sarà il prossimo Premier?

Matteo Salvini
Luigi Di Maio
Non so

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
          20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19

Eventi del giorno


Segnala un evento
banner