Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Sabato 21 Luglio 2018, ORE 16:30 - PROVERBIO: A luglio levati il corpetto e butta le coperte fuori dal letto.
UPDATED ON: Saturday  21 July  2018,  18:30 Mecca time  15:30 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 05/12/2017 alle 19:10:01 in Cronaca

LOMBARDIA. BRESCIA. BECCALOSSI: ENNESIMA SENTENZA CHE TUTELA I LADRI E COLPISCE LE VITTIME



Lo dichiara l'assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta' Mertropolitana Viviana Beccalossi, commentando la notizia relativa alla vicenda di Giuseppe Chiarini, 40enne di Calcinatello (Brescia) che ha dovuto subire una condanna di quattro mesi superiore rispetto al malvivente che nel gennaio scorso aveva ferito durante un tentativo di rapina a un bancomat


(mi-lorenteggio.com) Milano, 05 dicembre 2017 -  "Assurdo e sconcertante prendere atto che ancora una volta in Italia le 'guardie' pagano piu' dei 'ladri'. Avere a che fare con un bandito significa prima rischiare la vita e poi subire le ire della giustizia. Tra i cittadini continua a crescere la sensazione che chi governa questo Paese ragioni al contrario, tutelando piu' i carnefici che le vittime. Io staro' sempre con queste ultime". Lo dichiara l'assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta' Mertropolitana Viviana Beccalossi, commentando la notizia relativa alla vicenda di Giuseppe Chiarini, 40enne di Calcinatello (Brescia) che ha dovuto subire una condanna di quattro mesi superiore rispetto al malvivente che nel gennaio scorso aveva ferito durante un tentativo di rapina a un bancomat. "Questo ennesimo episodio - conclude Viviana Beccalossi - conferma una deriva pericolosa, con lo Stato ormai incapace di garantire condanne dure per chi delinque, vanificando il prezioso lavoro delle Forze dell'ordine. Al contrario, i cittadini sono sempre di piu' lasciati soli e, quando intervengono, rischiano di pagare per tutta la vita la legittima reazione di un istante. Non mi rassegnero' mai a vivere in un Paese in cui si confondono vittime e carnefici".

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Russia 2018, voi finora quante partite avete visto in tv?

Una
Due
Tre
Quattro
Tutte

Tutti i sondaggi

banner


banner


banner