Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Mercoledì 17 Gennaio 2018, ORE 17:30 - PROVERBIO:  La neve di gennaio riempie il granaio

UPDATED ON: Wednesday 17 Jenuary 2018,  19:30 Mecca time 16:30 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 14/12/2017 alle 20:57:09 in Politica

Buccinasco. In arrivo 700 mila da tributi non versati



Grazie ai controlli puntuali del Settore Economico e Finanziario negli ultimi mesi, il Comune potrà recuperare da aziende del territorio rate di Tasi e Imu evase negli anni scorsi. A questi si aggiungono le somme recuperate dai tributi sulle aree fabbricabili scoperte già negli scorsi anni


Buccinasco (14 dicembre 2017) – Trecentomila euro per l’Imu non versata nel 2012, circa 400 mila euro per Tasi e Imu non pagate anche nel 2013 e 2014. Grazie ai controlli puntuali effettuati negli ultimi mesi dal Settore Economico e Finanziario, sono stati inviati ad alcune aziende avvisi di accertamento che consentiranno all’Ente di recuperare nel 2018 circa 700 mila euro (con una previsione di fare altrettanto nei prossimi due anni con un aumento della disponibilità della spesa corrente). “Una buona notizia per il nostro Comune – dichiara il sindaco Rino Pruiti, assessore al Bilancio – e ringrazio gli uffici per il lavoro puntuale. Ho dato mandato di intensificare le azioni possibili sui controlli fiscali, lavorando in sinergia anche con altri enti e altri settori comunali in modo da poter incrociare i dati. I tributi sono dovuti e vanno pagati ed è nostro compito esigere il rispetto delle regole per il bene di tutti”. “Gli uffici hanno attivato le procedure necessarie – continua Pruiti – e contattato tutte le aziende. In molti casi il pagamento è dovuto a difficoltà derivanti dalla crisi economica, la nostra azione quindi non vuole essere punitiva: chiediamo il giusto e per gli anni per cui non è ancora stato emesso l’accertamento, proponiamo un ravvedimento operoso in modo da diminuire le sanzioni. Nel frattempo, abbiamo già avviato alcune iniziative per sgravare le imprese e favorirne ripresa e sviluppo, per quanto possiamo fare come Ente comunale: l’esenzione della Tasi per le nuove aziende e il baratto amministrativo con lo sgravio della Tosap sono solo le prime azioni, abbiamo intenzione di studiare anche altre soluzioni. Al lavoro svolto negli ultimi mesi, si aggiungono le azioni intraprese negli anni scorsi che hanno permesso di recuperare centinaia di migliaia di euro sulle aree fabbricabili, grazie alla collaborazione tra Settore Finanziario e Settore Urbanistica, Edilizia pubblica e privata e Patrimonio.

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Come sarà il 2018?

Migliore del 2017
Peggiore del 2017
Non so

Tutti i sondaggi

banner


banner