banner



Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Domenica 24 Giugno 2018, ORE 15:25 - PROVERBIO: Giugno la falce in pugno.
UPDATED ON: Sunday  24 June  2018,  17:25 Mecca time  14:25 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 30/12/2017 alle 20:50:22 in Sport

Revivre Milano - La Revivre non concretizza una partenza super nello spettacolo del PalaYamamay



1a Giornata Ritorno Regular Season SuperLega UnipolSai


img


IL TABELLINO
REVIVRE MILANO - DIATEC TRENTINO 2-3 (25-22, 25-22, 22-25, 14-25, 13-15)
Durata set:
27’, 29’, 31’, 24’, 19’. Tot: 2 ora e 10 minuti
REVIVRE MILANO: Abdel Aziz 25, Piccinelli (L), Klinkenberg 4, Daldello n.e., Sbertoli 1, Tondo, Schott 12, Piano 9, Perez, Galassi 6, Averill 2, Fanuli (L), Preti n.e., Cebulj n.e.. All. Giani
DIATEC TRENTINO: Kovacevic 22, Hoag 6, Kozamernik 7, Cavuto n.e., Vettori 3, Chiappa (L), Giannelli 5, Lanza 12, Zingel 4, Teppan 12, Partenio n.e., Carbonera 10, De Pandis (L). All. Lorenzetti
NOTE: REVIVRE MILANO: 6 muri, 4 ace, 22 errori in battuta, 48% in attacco, 41% (20% perfette) in ricezione. DIATEC TRENTINO: 13 muri, 8 ace, 27 errori in battuta, 57% in attacco, 50% (19% perfette) in ricezione.


Sfiora il colpo pieno la Revivre Milano nel bigl match della 1a di ritorno di SuperLega UnipolSai. Contro la Diatec Trentino i meneghini partono come meglio non potevano, imponendo il proprio ritmo di gioco e mettendo grande pressione agli ospiti. Partezna concreta con una doppia vittoria per 25-22 nel primo e nel secondo set. Dal terzo invece la partita cambia, Trento con gli ingressi in campo di Lanza e Teppan trova l’equilibro giusto per controbattere la Revivre: si arriva ad un finale punto a punto (22-22), poi Kovacevic inizia a prendere per mano la sua squadra (22-25). Nel quarto set la Revivre accusa il colpo ma si rialza nel combattutissimo tie break: riesce a stare davanti al cambio campo (8-7) e ad allungare con Nimir Abdel Aziz (12-10). Il lavoro a muro di Eder e l’ace di Kovacevic ribaltano la situazione (12-14), Milano ha la palla anche del pari ma è sfortunata in fase di rigiocata (13-15). Per come si era messa la gara, con un Nimir stratosferico (11 punti solo nel primo set), e con la sorpresa Angel Perez e Galassi partiti titolari, sono due punti persi in casa Milano anche se la squadra di Giani ha dimostrato che in questo girone di ritorno sarò un osso duro da battere.
Nota positiva in casa Revivre oltre al punto comunque conquistato, il ritorno in campo di Riccardo Sbertoli, utilizzato in più di una occasione da coach Giani nel corso del match.



Matteo Piano (Revivre Milano): Siamo stati molto aggressivi nei primi due set, con un gioco ed una voglia di stare in campo che ci ha premiato. Nel terzo set abbiamo perso un po’ il focus su noi stessi, perdendolo inizialmente poi recuperandolo nel finale ma non è bastato. Stessa situazione nel tie break dove eravamo avanti 12-10. Noi abbiamo giocato una buona pallavolo, loro sono stati bravi ad aggredirci quando dovevano ottenere qualcosa in più per vincere la gara. Oggi abbiamo in un bel clima anche perché c’era una big dall’altra parte della rete. Non è per essere presuntuosi, ma mi piacerebbe che la gente venga per noi perché siamo belli, perché noi insieme a loro meritiamo di vivere momenti emozionanti”.
Angel Perez (Revivre Milano): Veramente una gara difficile stasera. Abbiamo giocato ad altissimo livello nei primi due parziali, ma i loro cambi nel terzo set hanno innazlato il loro gioco e Giannelli ha potuto contare su una ricezione più solida ed un contrattacco più efficace. Perso il terzo set e dopo un quarto non giocato, abbiamo fatto il possibile nel tie break ma alla fine Trento ha vinto meritatamente. Per quanto riguarda me non mi aspettavo di partire titolare ma sono contentissimo per questo. Sto lavorando molto con i miei compagni da quando sono arrivat e provo ogni giorno a mettere la mia esperienza al servizio di tutti. Stasera è stato molto bello giocare in un PalaYamamay così, spero possa essere pieno anche nei prossimi incontri”.
Uros Kovacevic (Diatec Trentino): abbiamo ancora dimostrato che siamo una squadra con grande carattere, soprattutto dopo una partenza difficile sotto 2-0 e con un Abdel Aziz difficile da contenere in attacco. Dal terzo set abbiamo iniziato a giocare meglio, dimostrando che eravamo venuti qui per vincere e sono molto contento per questo risultato perché vittorie di questo genere quando si è sotto di due parziali sono molto più belle. Abbiamo una grande squadra, stavamo cercando continuità di risultato dopo un avvio di stagione difficile. Siamo sulla strada giusta per tornare in alto”.

LA PARTITA

LE FORMAZIONI
Revivre Milano:
Perez-Abdel-Aziz, Piano-Galassi, Schott-Klinkenberg, Fanuli (L).
Diatec Trentino:
Giannelli-Vettori, Zingel-Eder, Hoag-Kovacevic, De Pandis (L).

1° SET
Break immediato di Trento sul servizio di Vettori (0-3). Inizio timido della Revivre che non riesce ad avvicinarsi alla Diatec (3-7). Tolta la tensione Piano permette la rigiocata a Nimir e la Revivre inizia giocare alla pari (6-8). Hoag riporta il +4 in casa Trento con un ace (8-12), dopo che Nimir ha sprecato la palla del -1. Piano ferma la pipe di Hoag (12-14), Vettori spara out e Milano si avvicina (13-14, tempo Lorezetti). Sul servizio di Perez arriva un’altra palla sbagliata da Vettori (16-16) e l’errore di Hoag che manda avanti i padroni di casa (16-17, tempo Trento). Galassi contiene a muro Vettori, Abdel Aziz non perdona (18-16). Eder pesca l’angolino al servizio (20-20, tempo Giani). Cambio palla di Piano, cambio per Giani che butta nella mischia Sbertoli. Che botta di Abdel-Aziz dai nove metri (22-20, dentro Lanza per Vettori), poi ottimo lavoro a muro di Sbertoli con successivo contrattacco di Nimir (23-20). Lanza, opposto, ferma Klinkenberg (23-22), Nimir regala 2 palle set a Milano (24-22), Kovacevic sbaglia il pallonetto e Milano chiude il primo set (25-22).
STATISTICHE 1° SET:
Best scorer: MILANO: Abdel-Aziz 11, Piano 3. TRENTO: Kovacevic 4, Hoag 3.
Muri: MILANO: 2. TRENTO: 1.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 1/6. TRENTO: 2/3.
Attacco: MILANO: 64%. TRENTO: 46%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 37%(26%). TRENTO: 63%(5%).

2° SET.
L’urlo di Piano dopo muro su Kovacevic regala il +2 Revivre (6-4). Risponde Hoag fermando Nimir (8-8). Altro muro di Piano su Kovacevic (12-10), con il break di Milano che continua grazie alla bomba di Nimir con successivo contrattacco servito dalle mani vellutate di Perez (14-11, tempo Lorenzetti). Pressione al servizio di Klinkenberg che costringe all’errore Hoag (16-12), poi altra ricostruzione Revivre sempre con Nimir che non sbaglia (17-12, tempo Trento). Doppio cambio Trento con Lanza al posto di Hoag e Teppan per Vettori. Contro break Trento con Lanza che prova a caricare i suoi (17-15, tempo Giani). Muro di Schott su Teppan (19-15), poi gran lavoro a muro e difesa ed il solito Nimir che conclude vincente (21-16). Perez è una perfezione in distribuzione e pesca ottimamente Galassi (22-17), ace di Schott (23-17), Trento però non molla e prova a rientrare lavorando bene con il muro (23-20, tempo Giani). Altro punto di Trento (23-21), Eder sbaglia il servizio (24-21, confermato dal Video Check), Giannelli pure (25-22).
STATISTICHE 2° SET:
Best scorer: MILANO: Schott 6, Nimir 4, Piano 4. TRENTO: Kovacevic 3, Hoag 3.
Muri: MILANO: 3 (2 Piano). TRENTO: 4.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 1/6. TRENTO: 0/7.
Attacco: MILANO: 48%. TRENTO: 55%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 38%(19%). TRENTO: 44%(28%).

3° SET.
Conferma Lanza, Teppan e Kozamernik coach Lorenzetti. Ace di Eder e contrattacco di Lanza, Trento prova a reagire (4-7). Milano spreca qualche occasione per accorciare le distanze e Giani preferisce fermare il gioco (9-12). Il video Check regala un punto a Trento che scappa sul +4 (12-16), Giani prova la carta Sbertoli-Averill per Perez-Galassi e dai nove metri il regista neo entrato pesca l’ace del -2 (14-16, tempo Lorenzetti). Sbertoli gioca bene in centro con Piano (18-20), poi Klinkenberg trova l’ace del -1 (19-20), difende su Teppan e Nimir pareggia con una gran parallela (20-20, tempo Lorenzetti). Fanuli eccezionale in alzata e Milano tiene il pari (22-22), però Kovacevic non perdona dopo un bello scambio (22-24) ed è il serbo che chiude ed allunga la gara (22-25).
STATISTICHE 3° SET:
Best scorer: MILANO: Abdel-Aziz 3, Klinkenberg 3. TRENTO: Kovacevic 7, Teppan 6.
Muri: MILANO: 0. TRENTO: 0.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 2/4. TRENTO: 1/7.
Attacco: MILANO: 45%. TRENTO: 72%.
Ricezione (Positiva(Perfetta)). MILANO: 53%(18%). TRENTO: 47%(37%).

4° SET.
Confermati Sbertoli e Averill in casa Milano. Altra partenza sprint di Trento con Teppan positivo in battuta (1-3) seguito da Eder (ace, 3-6) e dal muro di Giannelli su Klinkenberg (3-7, tempo Giani). Altra murata a 1 di Trento (Teppan) sul tentativo di contrattacco di Schott (6-10), seguito dal block di Eder (6-11, dentro Perez e Galassi). Schott in ricezione non contiene la flot di Kozamernik (6-12, tempo Giani). Revivre frastornata (ace Teppan, 7-14), Trento mantiene con agilità il vantaggio e rimanda il verdetto del big match del PalaYamamay al tie break /14-25).

STATISTICHE 4° SET:
Best scorer: MILANO: Nimir 3, Schott 2. TRENTO: Kozamenrik 4.
Muri: MILANO: 1. TRENTO: 6.
Battute (Ace/Errori): MILANO: 0/4. TRENTO: 4/5.
Attacco:


print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Dopo il risultato elettorale, secondo voi, chi sarà il prossimo Premier?

Matteo Salvini
Luigi Di Maio
Non so

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
24 25 26 27 28 29 30
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23          

Eventi del giorno


Segnala un evento
banner