Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Martedì 21 Agosto  2018, ORE 17:30 - PROVERBIO: Agosto ci matura il grano e il mosto.
UPDATED ON: Tuesday  21  August 2018,  19:30  Mecca time 16:30 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 15/01/2018 alle 16:23:53 in Viaggi

Gli italiani sognano l'India: è boom di viaggi verso la suggestiva terra dei Maharaja



L'India: un paese sconfinato, una terra dalla storia millenaria e, oggi, una delle nazioni interessate dal più elevato ritmo di crescita al mondo


Milano, 15 gennaio 2018 - Può sembrare una semplice frase fatta, eppure l'India è davvero un paese dai mille volti: agli aridi deserti della parte nordoccidentale del paese si contrappongono le lussureggianti foreste che ricoprono ancora oggi buona parte del territorio indiano, così come ai ritmi frenetici e al caos di megalopoli come la capitale Nuova Delhi o Mumbai fanno da contraltare le atmosfere calme e cariche di spiritualità che si respirano negli innumerevoli luoghi di culto.

Natura, storia, arte, folklore e progresso: l'India è un inedito mix di antico e di nuovo e, senza dubbio, una terra che ha molto da donare ai visitatori.

Gli italiani, da sempre popolo di viaggiatori, non sono certo immuni al fascino esotico dell'India. Secondo dati ufficiali del Governo indiano, le presenze di turisti italiani nel paese sarebbero cresciute addirittura del 94,1% dal 2000 al 2013, arrivando a sfiorare, in media, i 100mila arrivi all'anno in tempi più recenti.

Si tratta di numeri molto importanti, che da un lato testimoniano l'italica passione per i viaggi all'insegna dell'avventura e della scoperta e che, dall'altro, confermano i buoni risultati delle politiche locali volte alla valorizzazione del settore turistico.

Il boom dei viaggi alla volta dell'India sorprende soprattutto quando si considerano i luoghi comuni negativi che ancora oggi aleggiano attorno al paese.

La Repubblica dell'India è un paese densamente popolato, specie nelle grandi città, e la sua società, ancora oggi, sconta le conseguenze della secolare suddivisione in caste, tra le cause della grande povertà che continua ad affliggere milioni di persone.

A dispetto delle attese, tuttavia, l'India non è un paese attraversato da particolari problemi di criminalità: per i turisti, valgono le stesse regole di buon senso utili nel corso di qualsiasi viaggio, dal fare attenzione ai propri beni nei luoghi più affollati allo scegliere con cura le strutture in cui soggiornare e rifocillarsi.

Un altro luogo comune da sfatare riguarda i pericoli per la salute: l'ingresso in India non impone alcuna vaccinazione particolare, un fatto che già di per sé testimonia l'assenza di malattie endemiche preoccupanti. Le vaccinazioni, in accordo con il proprio medico, diventano indicate solo in presenza di patologie preesistenti o comunque di condizioni personali che le rendano consigliabili.

Innegabilmente, gli standard di igiene che caratterizzano le grandi città dell'India sono molto diversi da quelli occidentali. Per evitare di incappare in spiacevoli conseguenze, tuttavia, è in genere sufficiente evitare di consumare frutta e verdure fresche o comunque cibi non cotti e bere solo acqua e bevande in bottiglia.

La vera sfida posta dai viaggi in India è quella dell'organizzazione. Anche se il numero dei viaggiatori che scelgono di avventurarsi in solitaria alla scoperta delle tante meraviglie di questa terra continua a crescere, va detto che i turisti più esigenti spesso incontrano difficoltà nell'individuare strutture turistiche all'altezza delle proprie aspettative.

A questo problema, si somma quello degli spostamenti: alcune delle località imperdibili dell'India si collocano a centinaia di chilometri di distanza le une dalle altre; se scegliere di noleggiare un mezzo e sfidare la caoticità del traffico stradale locale è un'impresa sconsigliabile anche per i più audaci, il ricorso a treni e ad altri mezzi di trasporto pubblici può richiedere prenotazioni anche con diverse settimane di anticipo e, soprattutto, una buona dose di pazienza visto che i ritardi (a volta anche di ore) sono all'ordine del giorno.

Anche se apparentemente meno avventurosa, la soluzione di un viaggio organizzato con il supporto di un tour operator è senza dubbio quella migliore per vivere in piena serenità una vacanza alla scoperta dell'India. I programmi di vacanze in India spaziano dalle principali località del celebre "Triangolo d'oro" (Nuova Delhi – Jaipur – Agra) agli itinerari che includono soggiorni mare nell'arcipelago delle Laccadive, passando per tour del Kerala e degli altri affascinanti stati del sud del paese.

Oltre ad avere la garanzia di essere ospitati in alberghi consoni agli standard europei, si potrà godere di confortevoli spostamenti interni a bordo di vetture con autista.

L'itinerario più classico – e meno impegnativo – perfetto per un primo approccio con i colori, gli odori e le atmosfere dell'India è senza dubbio quello alla scoperta delle destinazioni chiave dell'India settentrionale, le già citate Nuova Delhi, Jaipur e Agra, vertici dell'ideale "Triangolo d'Oro" della cultura, dell'arte e della spiritualità indiana.

Se Jaipur, anche nota come la "Città Rosa", è celebre per gli antichi edifici costruiti in arenaria e per il maestoso Palazzo dei Venti, con le 953 piccole finestre della facciata principale, Agra ospita il monumento simbolo del paese, il meraviglioso Taj Mahal. Il grande mausoleo, tra le massime espressioni dello stile architettonico moghul, attrae ogni anno milioni di turisti, tanto che, recentemente, le istituzioni locali hanno deciso di fissare un tetto massimo per il numero di visitatori ammessi giornalmente, imponendo il limite, almeno per ora, solo per i cittadini indiani (che tuttavia usufruiscono di un biglietto di ingresso molto economico).

Nuova Delhi, la sterminata capitale dell'India, è una città intrisa di storia e cultura. Innumerevoli i palazzi monumentali, le moschee e i templi che interrompono il caotico tessuto urbano della città vecchia, punteggiato dai mille colori dei mercati e dei negozi.

La città nuova, nata sotto la dominazione britannica, ospita maestosi complessi monumentali, come la moschea Jama Masjid, il Forte Rosso, il tempio Akshardham e l'India Gate, colossale arco di trionfo che commemora i soldati dell'esercito dell'India Britannica caduti durante la Prima Guerra Mondiale.


Redazione


print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Russia 2018, voi finora quante partite avete visto in tv?

Una
Due
Tre
Quattro
Tutte

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
    21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19      

Eventi del giorno
Nessun evento

Segnala un evento
banner


banner