banner



Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Lunedì 25 Giugno 2018, ORE 19:25 - PROVERBIO: Giugno la falce in pugno.
UPDATED ON: Monday  25 June  2018,  21:25 Mecca time  18:25 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 11/03/2018 alle 18:55:26 in Politica

Incontro dei Socialisti di Liberi e Uguali della Lombardia



Per una prima valutazione collettiva dei risultati del voto e sulle prospettive per le quali intendono impegnarsi


(mi-lorenteggio.com) Milano, 11 marzo 2018 - I socialisti che hanno partecipato alle liste di Liberi e Uguali alle elezioni politiche e regionali della Lombardia, si sono riuniti a Milano, il giorno 10 marzo 2018, per una prima valutazione collettiva dei risultati del voto e sulle prospettive per le quali intendono impegnarsi.

"La vera grande sconfitta delle elezioni del 4 marzo é la sinistra, in tutte le sue diverse componenti. Una sconfitta che molti di noi avevano TEMUTO, ma che è andata ben oltre le peggiori previsioni. I governi sostenuti dal Pd, poi guidati dal Pd, hanno creato una frattura con il "popolo della sinistra" a causa degli innumerevoli errori commessi e a causa dell’incapacità di difendere i valori della giustizia sociale e comprendere le aspettative dei cittadini. I governi degli ultimi anni non hanno saputo valutare la gravità della situazione del Mezzogiorno (povertà e disoccupazione), non hanno saputo considerare opportunamente le insofferenze del Nord (tasse) e le paure diffuse della società italiana (sicurezza). Sotto le macerie, e in particolare quelle del Pd, guidato da un gruppo dirigente che ne ha stravolto la fisionomia di partito della sinistra, non si salva neppure Liberi e Uguali, che non è riuscito in questa campagna elettorale a rappresentare la speranza per la rinascita di una forza della sinistra di governo, degna di questo nome, in alternativa alla destra e in alternativa alle politiche del Pd sulle questioni centrali del lavoro, dell’Europa, della democrazia e in particolare dell'attuazione della COSTITUZIONE IN SINTONIA COL VOTO REFERENDARIO DEL 4 DICEMBRE 2016. Liberi e Uguali non ha raccolto i consensi che politicamente avrebbe potuto a causa di molti errori, tra cui la tardiva sua discesa in campo, la gestione conservatrice delle candidature e l'identificazione con le maggiori FIGURE ISTITUZIONALI, proprio in un momento in cui l’elettorato si apprestava a votare contro la politica e contro il ceto politico che più ha avuto responsabilità nel governo del paese. Ma se la sinistra tocca con il voto del 4 marzo uno dei punti più gravi della sua crisi, essa deve rinascere ed ognuno deve dare generosamente il proprio contributo, non disperdendo le energie e le risorse ancora in campo. Per questa ragione i socialisti che hanno partecipato in Lombardia all'impresa di Liberi e Uguali considerano ancora giusto e dignitoso il senso complessivo del progetto. Trovano troppo deboli, se non addirittura confuse, le reazioni del gruppo dirigente nazionale. Guardano positivamente a quelle situazioni che in Lombardia hanno provveduto ad autoconvocarsi per superare la dimensione del "cartello" e avviare la fase costituente di un vero e proprio soggetto politico della sinistra adeguato alla crisi del presente. Propongono di tenere al più presto un’ASSEMBLEA REGIONALE di Liberi e Uguali aperta a tutti coloro che sono interessati a confrontarsi con noi, per dare dalla Lombardia il proprio contributo per rilanciare e ridefinire il progetto originario alla luce della situazione attuale. Ben sapendo che in gioco non ci sono le sorti individuali di ciascuno di noi o di ciascuna piccola sotto componente, ma la rinascita della sinistra".

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Dopo il risultato elettorale, secondo voi, chi sarà il prossimo Premier?

Matteo Salvini
Luigi Di Maio
Non so

Tutti i sondaggi

banner


Agenda
DLMMGVS
  25 26 27 28 29 30
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24        

Eventi del giorno
Nessun evento

Segnala un evento
banner


banner