Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Domenica 22 Aprile 2018, ORE 14:20 - PROVERBIO:   April, apriletto, un dì freddo un dì caldetto.
UPDATED ON: Sunday 22 April 2018,  16:20 Mecca time  13:20 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 13/04/2018 alle 14:06:50 in Attualità

Il 22 aprile mercatino di primavera al carcere di Bollate



Il ricavato dalla vendita dei manufatti verrà interamente devoluto alla Fondazione “Doppia difesa”


img


(mi-lorenteggio.com) Bollate, 13 aprile 2018 -Domenica 22 aprile, presso la C.R. di Bollate, si terrà l’evento “Mercatino di primavera”. Il progetto è nato dall’idea di un gruppo di 32 ospiti della Casa di Reclusione i quali, possedendo attitudini artistiche ed esperienza pregressa nella realizzazione di manufatti, hanno pensato di mettere a disposizione il proprio tempo per un’iniziativa che potesse unire la sinergia di più persone in favore di un obiettivo comune. Nell’ottica di un percorso carcerario che possa portare ad un completo recupero sociale, si è quindi pensato di lavorare assieme per realizzare oggetti originali da mettere in vendita e così recuperare fondi da devolvere in beneficenza seguendo il semplice concetto “in passato ho recato un danno alla società, ora mi impegno per portare un beneficio”. Si sono così costituiti i primi gruppi di lavoro e, con il tempo, si sono aggiunti altri partecipanti, con diverse capacità e nuove idee. Sono stati realizzati manufatti con diversi materiali: sapone, pasta di sale, cartone e legno di recupero, oltre a vetro, carta crespa … mettendo in atto tecniche di lavorazione finora mai utilizzate in ambiente carcerario. Le caratteristiche comuni a tutti gli oggetti creati per il mercatino si riassumono in tre parole: arte, originalità, storia. Ogni articolo in vendita ha infatti una sua storia e sarà presentato al pubblico direttamente da chi l’ha concepito e realizzato, è unico e originale, diverso da ogni altro e possiede un suo contenuto artistico, uno specifico significato che si accorda con lo spirito globale dell’iniziativa. In più esiste un valore aggiunto, che sarà cura dei detenuti trasmettere ai visitatori: per la realizzazione di un così grande numero di oggetti è stato necessario costituire un gruppo di lavoro affiatato e organizzato, al cui interno è stato riservato lo spazio per la crescita della responsabilizzazione individuale. Non sono mancati momenti di sconforto e di difficoltà, anche considerato il contesto, ma l’obiettivo ha spronato i ragazzi a superare tutto e a continuare a lavorare per l’organizzazione dell’evento. Un passo ulteriore sarà effettuato il giorno del mercatino, quando si realizzerà un canale tra interno ed esterno, un confronto volto ad agevolare il reinserimento sociale della popolazione detenuta, un importante principio a cui è volto l’ordinamento penitenziario. In altre parole, il fatto di potere realizzare attività di rilievo sociale, per chi ancora non può prestare volontariato all’esterno, rappresenta un primo passo, dall’impronta fortemente educativa, sul cammino della reintegrazione armonica nella società. Domenica 22 aprile i visitatori saranno ammessi all’interno del carcere per apprezzare i lavori esposti, attraverso un corridoio di percorsi di vita intrecciati tra di loro per una comune finalità: la giornata ha infatti l’obiettivo di contribuire alla sensibilizzazione sulla violenza di genere L’evento, coordinato dall’educatrice dott.ssa Simona Gallo, si svolgerà in collaborazione con l’Associazione “Incontri e presenze”, sotto la supervisione dell’Istituto carcerario di Bollate. Sarà un’occasione per condividere le emozioni derivanti dalla musica, dalla pittura e dagli oggetti d’arte manuale. Il ricavato dalla vendita dei manufatti verrà interamente devoluto alla Fondazione “Doppia difesa”. Per partecipare è necessario iscriversi sul sito www.carceredibollate.it.

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Dopo il risultato elettorale, secondo voi, chi sarà il prossimo Premier?

Matteo Salvini
Luigi Di Maio
Non so

Tutti i sondaggi

banner


banner