Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Domenica 21 Gennaio 2018, ORE 14:40 - PROVERBIO:  La neve di gennaio riempie il granaio

UPDATED ON: Sunday 21 Jenuary 2018,  18:40 Mecca time 13:40 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 30/10/2009 alle 20:31:50 in Economia

Commercio, 5 milioni per i piccoli comuni di pianura



Sono 109 i piccoli Comuni non montani (con meno di 2.000 abitanti) che beneficeranno di quasi 5 milioni di contributi regionali per sostenere le attività commerciali nei rispettivi territori. I COMUNI INTERESSATI


img


Milano, 30 ottobre 2009 -  Sono 109 i piccoli Comuni non montani (con meno di 2.000 abitanti) che beneficeranno di quasi 5 milioni di contributi regionali per sostenere le attività commerciali nei rispettivi territori.
Si è chiuso, infatti, oggi il termine per la presentazione delle domande relative a un bando rivolto ai 275 Comuni lombardi con le caratteristiche previste per accedere ai finanziamenti.
In dettaglio, ammontano a 4.953.047 euro i contributi richiesti a sostegno di progetti che genereranno investimenti per circa 10 milioni di euro.
Il provvedimento prevede misure di sostegno per cofinanziare sia gli investimenti promossi dagli operatori commerciali sia i progetti di sviluppo messi a punti dai Comuni stessi; 9 delle 93 domande sono state presentate da aggregazioni di Comuni che - come previsto dalla normativa del bando - hanno potuto beneficiare di maggiori contributi regionali.
Destinatari del contributo, insieme agli enti locali, le micro e piccole imprese che operano come commercianti al dettaglio di prossimità, in sede fissa e in forma ambulante stabile con posteggi su area pubblica.
Soddisfazione per il risultato è stata espressa dall'assessore al Commercio, Fiere e Mercati, Franco Nicoli Cristiani, secondo il quale "il numero dei Comuni (il 40 % degli aventi diritto) che accederanno ai fondi è per un certo verso sorprendente, anche per le difficoltà operative delle amministrazioni più piccole, in termini di personale, a mettere a punto importanti progetti di sviluppo. Sono convinto che l'opportunità che questi enti locali hanno colto saprà attivare numerosi interventi sul territorio per la rivitalizzazione del commercio e indirettamente anche per altri aspetti nella vita di una comunità: il commercio, in questi contesti, ha una particolare valenza sociale in termini di occupazione, sostegno economico e servizio alla popolazione. Colgo l'occasione anche per ringraziare le sedi periferiche delle principali associazioni di categoria per il lavoro di squadra svolto insieme a Regione ed enti locali".
Punto fondamentale del bando è stata, infatti, la collaborazione con le principali associazioni maggiormente rappresentative del commercio, che hanno affiancato i Comuni nella messa a punto delle domande, presentate con una procedura semplificata e già tutte in fase di istruttoria per ottenere in tempi brevi il contributo.
Oltre a sostenere gli interventi degli operatori (rifacimento facciate ed esterni di negozi e nuove attrezzature per l'attività commerciale, per esempio), l'azione di sostegno economico è stata estesa alle infrastrutture locali e ad altri interventi pubblici a servizio del commercio (miglioramento dell'arredo urbano, piste ciclopedonali, illuminazioni a risparmio energetico, spazi di verde urbano, attrezzature per eventi "di piazza").

FINANZIAMENTI VOLANO DI INVESTIMENTI PUBBLICI E PRIVATI Alcuni esempi concreti spiegano meglio l'azione di Regione Lombardia in questi casi.
In provincia di Varese, l'aggregazione del Comune di Osmate, che ha come partner i comuni di Cadrezzate e Comabbio, ha presentato un progetto del valore di 600.000 euro: sostenuto da 300.000 euro di contributo regionale, prevede interventi pubblici per 23.000 euro e interventi proposti dai commercianti della zona per 277.000 euro.
In provincia di Cremona, l'aggregazione del Comune di San Giovanni in Croce (Comuni partner Voltido e Solarolo) ha presentato un progetto per 440.500 euro tra interventi pubblici e destinati ai privati e sarà sostenuto da un contributo regionale di 220.250 euro.
In provincia di Pavia, l'aggregazione del Comune di Confienza (Comuni partner Castelnovetto, Cozzo, Langosco e Nicorvo) ha presentato un progetto del valore di 274.000 euro e riceverà un contributo regionale di 136.887 euro.
Infine, in provincia di Milano l'aggregazione del Comune di Ozzero (partner il comune di Cassinetta di Lugagnano) ha presentato un progetto per 376.000 euro di investimenti, compensato da un contributo regionale di 179.063 euro.

I COMUNI CHE HANNO PARTECIPATO AL BANDO
- Provincia di Pavia: Confienza, Bascapè, Battuda, Borgo S. Siro, Candia Lomellina, Ceranova, Ceretto Lomellina, Cervesina, Copiano, Cornale, Ferrera Erbognone, Frascarolo, Gerenzago, Inverno e Monteleone, Lardirago, Magherno, Mezzana Bigli, Mezzanino, Montebello della Battaglia, Ottobiano, Pancarana, Pinarolo Po, Pizzale, Portalbera, Rea, Rosasco, S. Cristina Bissone, S. Giorgio Lomellina, Scaldasole, Sommo, Velezzo Lomellina, Villanova d'Ardenghi, Zerbolo';
- Provincia di Cremona: Ca' d'Andrea, Calvatone, Camisano, Casalmorano, Castelgabbiano, Cella Dati, Cingia de' Botti, Corte de' Cortesi con Cignone, Corte de' Frati, Credera Rubbiano, Cremosano, Gabbioneta Binanuova, Grontardo, Isola Dovarese, Izano, Motta Baluffi, Olmeneta, Pessina Cremonese, Pieranica, Ripalta Arpina, Rivarolo e Uniti, S. Daniele Po, S. Giovanni in Croce, Scandolara Ravara, Spinadesco, Stagno Lombardo, Torre de' Picenardi, Volongo;
- Provincia di Como: Castelnuovo Bozzente;
- Provincia di Bergamo: Isso, Pumenengo, Solza, Torre Pallavicina;
- Provincia di Mantova: Carbonara Po, Felonica, Pieve di Coriano, Piubega, Quingentole, S. Giacomo delle Segnate, S. Giovanni del Dosso; - Provincia di Brescia: Acquafredda, Cigole, Seniga, Soiano del Lago, Villachiara, Visano; - Provincia di Lecco: Cremella, Viganò;
- Provincia di Lodi: Boffalora d'Adda, Cervignano d'Adda, Corte Palasio, Ossago Lodigiano, S. Stefano Lodigiano, Terranova de Passerini, Villanova del Sillaro;
- Provincia di Milano: Calvignasco, Ozzero, Zelo Surrigone;
- Provincia di Varese: Osmate.

Redazione


print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Come sarà il 2018?

Migliore del 2017
Peggiore del 2017
Non so

Tutti i sondaggi

banner


banner