Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Domenica 20 Maggio 2018, ORE 18:30 -  PROVERBIO: Né di Maggio né di maggione, non ti levare il pelliccione.
UPDATED ON: Sunday 20 May  2018,  20:30 Mecca time  17:30 GMT
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 15/05/2018 alle 21:01:20 in Sport

PALAZZO MARINO. “UNA PALESTRA PER DODÒ”, LA SCUOLA SORELLE AGAZZI DEDICA LA PALESTRA AL BAMBINO UCCISO DALLA ‘NDRANGHETA



Bertolé: “Milano è orgogliosa della vostra sensibilità. Avete capito che questa storia lontana riguarda tutti noi, avete scelto di ricordare e di stare dalla parte della legalità”


img


(mi-lorenteggio.com) Milano, 15 maggio 2018 – “Una palestra per Dodò”. È il nome scelto per questa giornata dall’Istituto Comprensivo Sorelle Agazzi di Milano, che oggi ha celebrato l’intitolazione della palestra a Domenico Gabriele, Dodò, colpito dal fucile di un killer della ‘ndrangheta a soli 11 anni, nel 2009, mentre giocava a pallone in un campetto di Crotone. La sua colpa, trovarsi sulla traiettoria degli assassini che sparavano all’impazzata nel tentativo di uccidere un altro malavitoso. Per ricordare Dodò, gli studenti e gli insegnanti dell’Istituto di piazza Cardinale Gasparri hanno voluto dedicargli la palestra della loro scuola. Una manifestazione sentita da tutti i partecipanti, che ha coinvolto anche i genitori del piccolo, Francesca e Giovanni, e le istituzioni del territorio. “Avete capito - ha detto nel suo intervento il presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé ai ragazzi - che questa storia, anche se lontana da noi mille chilometri, ci riguarda tutti e che di fronte a un’ingiustizia non bisogna rimanere indifferenti ma si deve stare dalla parte della legalità, delle vittime e dello Stato. Avete scelto di tenere viva la memoria di Domenico. Milano è orgogliosa del vostro impegno e della vostra sensibilità”. Oltre ai genitori del piccolo, e al Presidente del Consiglio comunale, alla cerimonia hanno preso parte il presidente del Municipio 9 Giuseppe Lardieri, il vice commissario del Comando di Polizia del Municipio Costantino Gemelli, Giuseppe Teri di Libera Milano, Pietro De Luca del Coordinamento Scuole Milanesi per la Legalità e la Cittadinanza Attiva e Antonietta e Antonietta Gattuso, Associazione Civitas Virtus.

Redazione

print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Dopo il risultato elettorale, secondo voi, chi sarà il prossimo Premier?

Matteo Salvini
Luigi Di Maio
Non so

Tutti i sondaggi

banner


banner