Benvenuto su www.mi-lorenteggio.com - Tang.O
Cerca un articolo con Mi-Lorenteggio Search oppure cerca con google Mi-Lorenteggio Web   


ULTIMO AGGIORNAMENTO:  Domenica 21 Gennaio 2018, ORE 22:45 - PROVERBIO:  La neve di gennaio riempie il granaio

UPDATED ON: Friday 22 Jenuary 2018,  00:45 Mecca time 21:45 GMT -
   Archivio notizie rss

  • Home Page
  • News
  • Cronaca
  • Economia
  • Tecnologia
  • Politica
  • Ambiente
  • Esteri
  • Salute
  • Sport
  • Scienze
  • Cultura
  • Viaggi
  • Divertimenti
  • Musica e Spettacoli
  • Attualità
  • Comuni
  • Multimedia
  • Foto gallery
  • Video gallery

Pubblicata il 16/04/2010 alle 16:49:30 in Politica

Anche il Consiglio Comunale di Opera dice ancora no all'inceneritore



Approvato all’unanimità un documento che unisce tutte le forze politiche del territorio e le accompagna verso la mobilitazione di sabato 24 e, se necessario, anche ad oltranza


img


(mi-lorenteggio.com) Opera, 16 aprile 2010  - Un altro tassello si aggiunge alla scacchiera del fronte per il no all’inceneritore di Opera. Il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità un documento che unisce tutte le forze politiche del territorio e le accompagna verso la mobilitazione di sabato 24 e, se necessario, anche ad oltranza.
“Siamo fiduciosi - commenta il Sindaco Ettore Fusco - nell’esito della mobilitazione e soprattutto sulla disponibilità degli operesi a lottare senza remore per la sicurezza e la libertà di scelta anche per mesi. Ne abbiamo già avuto una prova - aggiunge il primo cittadino - in occasione del presidio che allontanò il campo nomadi nel 2007 dopo due mesi di proteste non stop”.
Se l’Amministrazione auspica non si debba ricorrere ad una protesta di tale portata è anche vero che la popolazione si sta mobilitando per la grande manifestazione che si terrà sabato 24 dalle 16 nell’area circense di Via Marcora, la nuova sede della Croce Rossa, mentre la politica riunisce i vertici dei partiti e le istituzioni preparano incontri per valutare le ragioni degli operesi.
Alla mobilitazione di protesta promossa dall’Amministrazione di Opera hanno aderito tutti i comitati di quartiere, le forze politiche e le associazioni civiche, sportive ed ambientaliste. Giungono agli uffici del Municipio operese, oltre ai messaggi di solidarietà di molte amministrazioni, anche le adesioni ufficiali dei comuni del Parco Sud tra cui le vicine Rozzano, Pieve Emanuele, Locate di Triulzi, Basiglio e Casarile.

V.A.


print Stampa notizia

print Articoli più letti


Condividi la notizia su:

segnala Segnala la notizia ad un amico:
Tuo nome:   Email dell'amico:  
   


Sondaggio

Come sarà il 2018?

Migliore del 2017
Peggiore del 2017
Non so

Tutti i sondaggi

banner


banner