17.7 C
Milano
venerdì, Ottobre 7, 2022

Proverbio:Ottobre, il vino è nelle doghe A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco

Array

Per il progetto "Trasporti e comunicazioni pulite", in arrivo 4,2 milioni per i Navigli

Buccinasco (20 febbraio 2007) – L’assegno è di quelli "corposi" e giunge,  attraverso la società consortile Navigli lombardi, dai ministeri allo  Sviluppo economico e alle Infrastrutture.

I 4,2 milioni di euro serviranno ad investire sui canali della regione. Di  questa somma, 650mila euro saranno destinati al Comune di Buccinasco, in  qualità di capofila del progetto che coinvolge anche Corsico, Gaggiano e  Trezzano.

"La conferma -precisa l’assessore alla sostenibilità ambientale di  Buccinasco, Rino Pruiti  – è giunta ora e già ci siamo messi all’opera: entro  un mese, la società che gestisce i fondi vuole avere uno studio preliminare  di quanto finora è stato anticipato attraverso una semplice proposta".

Il progetto si chiama "Trasporti e comunicazioni pulite" e intende ripensare  e adattare a nuovi impieghi, più attuali, gli antichi canali, oggi troppo  spesso visti come un ostacolo, una frattura del territorio in cui si  trovano.

"Non è la prima volta che lavoriamo insieme agli altri tre centri, anche nel campo ambientale. Adesso, però, si tratta di una sfida particolarmente  impegnativa, perché potrà fare da battistrada per ulteriori esperienze,  ancora più significative".

Il dato di partenza è costituire un tracciato ciclopedonale protetto e  caratterizzato da cartellonistica, segnaletica, illuminazione e arredo  urbano condivisi. Per questo occorre prevedere la manutenzione e il  riadattamento dell’intera alzaia tra Buccinasco e Gaggiano, coinvolgendo al  tempo stesso i due centri intermedi di Corsico e Trezzano. Il tracciato sarà  illuminato con energia fotovoltaica, mentre per attrezzarlo si ricorrerà a  materiali naturali ed eco-compatibili. "È solo un primo passo – prosegue
l’assessore – che favorirà l’impiego di mezzi alternativi all’auto anche nei  collegamenti quotidiani".

Contemporaneamente, si punterà alla navigabilità. Ogni centro avrà una  fermata per i battelli, corredata da pensilina e bacheche informative.

Il progetto considera poi la creazione di parcheggi per le biciclette  collocati nei punti chiave, come le zone di interesse paesaggistico e i  punti di interscambio negli spostamenti (fra cui le stazioni ferroviarie).
Prevista, inoltre, la creazione di aree per la sosta e due punti dove il  pubblico potrà affittare mezzi ecologici.

Sul territorio, nei luoghi più significativi dal punto di vista turistico,  saranno montati pannelli per valorizzare il patrimonio naturale e storico  (antiche cascine, mulini, palazzi signorili, chiese…) presente. Qui  saranno disponibili depliant e punti informativi computerizzati, alimentati  da energia fotovoltaica. Sempre dal sole arriverà l’energia per attivare le  pompe che permetteranno di annaffiare le fioriere, uno degli elementi scelti  per caratterizzare i percorsi.

Tra gli interventi specifici, il recupero della ruota del mulino che si  trova nella via omonima a Buccinasco.

Redazione + agenzie

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,569FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -