AL SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE, AMBIENTE PROTAGONISTA GRAZIE ANCHE A REMADE IN ITALY

    0
    288

    Milano, 27 febbraio 2007  – Terza edizione per Remade in Italy che propone una visione della settimana del design di aprile tutta all’insegna dell’ambiente: saranno presentati al pubblico più di 80 oggetti innovativi di eco-design.

    Remade in Italy – principale evento di ecodesign del fuori salone del mobile – quest’anno è arricchito e rinnovato dalla presenza di due esposizioni collaterali di prodotti provenienti da Remade in the world.

    Infatti, grazie al successo internazionale del progetto per la prima volta verranno messi in mostra anche oggetti Remade in Argentina, Remade in Brazil e Remade in Portugal con la partecipazione di architetti famosi in tutto il mondo attribuendo ad un progetto nato in Regione Lombardia una nuova connotazione addirittura internazionale.

    Remade in Italy è la prima manifestazione in Italia trait d’union tra ambiente e design, con l’obiettivo di far conoscere alle imprese un nuovo modo di realizzare i propri prodotti, promuovendo uno sviluppo ecosostenibile in una logica di tutela ambientale e di responsabilità sociale del mondo produttivo e dei consumi.
    Il progetto, inoltre, è un richiamo per i giovani designer che possono attingere nuovi e importanti spunti dagli eco-materiali, per realizzare originali oggetti di design anche d’uso quotidiano.

    “Credo fermamente che la gente abbia oggi consapevolezza del rispetto dell’ambiente e sia ben disposta a modificare il proprio stile di vita anche acquistando sempre più oggetti “verdi” stimolati anche dal forte impegno dell’amministrazione pubblica che ha dato un importante spinta, e continuerà a darla, a sostegno del nuovo mercato degli ecoprodotti”. Massimo Buscemi – assessore alle Reti, Servizi di Pubblica Utilità e Sviluppo Sostenibile di Regione Lombardia.

    REMADE IN ITALY è un progetto di Regione Lombardia – DG Reti, Servizi di Pubblica Utilità e Sviluppo Sostenibile, coordinato da CESTEC e realizzato in collaborazione con i consorzi di filiera nazionali del riciclo Cial, Comieco, Co.Re.Pla..

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui