13.4 C
Milano
mercoledì, Settembre 28, 2022

Proverbio: A settembre pioggia e luna, è dei funghi la fortuna

Array

Torneo di bocce "Per non dimenticare" i caduti di Nassiryia

Corsico (9 marzo 2007) – Domenica 11 marzo, dalle ore 9 alle 20, presso la bocciofila “G.B. Corsico”, in via Leonardo da Vinci 8, si terrà il torneo di bocce nazionale “Per non dimenticare”. Giunta alla sua III edizione, la manifestazione sportiva organizzata dalla bocciofila “G.B. Corsico”, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, assegnerà il primo trofeo a essere stato dedicato alla memoria dei caduti di Nassiriya, i soldati italiani che persero la vita durante la loro missione sul territorio iracheno nel novembre 2003.

Protagoniste del torneo 128 coppie di categoria “normale A”, che si sfideranno nella mattinata sui campi degli otto bocciodromi del capoluogo lombardo e dell’hinterland pronti ad ospitare gli incontri, aperti indistintamente a giocatori di tutte le età, senza escludere il gentil sesso.

I centri che presentano i loro campioni sono Abbiategrasso, Binasco, Corsico, Gaggiano, Lacchiarella, Milano, Opera, San Giuliano Milanese.

Aprirà la manifestazione una lettera ai caduti italiani; a seguire si svolgeranno le gare e nel pomeriggio, nel campo di Corsico, la fase finale del torneo con le premiazioni.

Interverrà alla manifestazione anche la scuola d’infanzia di via Parini, che si esibirà con una canzone sul tema della pace. I bambini riceveranno come ricordo una maglietta con riprodotto il logo della manifestazione.

Come nel suo esordio del 2005, il torneo è organizzato dalla bocciofila “G.B. Corsico” con il patrocinio della Regione Lombardia, Provincia di Milano, Arma dei Carabinieri, APT Alta Val di Non, F.I.B. (Federazione Italiana Bocce), Amministrazione di Corsico e degli altri Comuni aderenti all’evento, capace di coniugare lo sport e il ricordo di una strage da non dimenticare.

La realizzazione del torneo richiede a ciascun giocatore 5 o 6 mesi di preparazione e ha costi elevati, ma è diventato un momento di riflessione importante in ambito nazionale e internazionale.

A tutti i partecipanti verrà donato una pacco di mele della Val di Non, mentre per i primi classificati è in palio una settimana nella bellissima valle trentina.

L’entrata è libera.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,572FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -