16 C
Milano
mercoledì, Settembre 28, 2022

Proverbio: A settembre pioggia e luna, è dei funghi la fortuna

Array

Doni di privati per l’ospitalità del Santo Padre e per la liturgia agli Orti Borromaici

Pavia 14 aprile 2007 à- L’arrivo di S.S. Benedetto XVI ha promosso molteplici manifestazioni di generosità come segni di gratitudine per lo speciale privilegio accordato ai fedeli della nostra Diocesi.

Accanto ai doni della Diocesi e delle altre Istituzioni civili e religiose, numerosi privati hanno contribuito all’ospitalità del Santo Padre e alla liturgia che si terrà agli Orti Borromaici;

In particolare, per la cena di sabato 21 che avverrà nella sala da pranzo dell’appartamento vescovile, cena di carattere privato, il servizio da tavola lavorato in ceramica, per quaranta persone, è stato offerto dall’ingegner Filippo Pozzi, dalla madre e dalla moglie, a cui va aggiunto un servizio completo di bicchieri per quarantotto persone.

Per il pranzo della domenica, che sarà servito nel salone dei vescovi in episcopio e a cui interverranno i vescovi presenti alla santa messa celebrata dal Santo Padre agli Orti Borromaici, il servizio da tavola in porcellana, per quaranta persone, è stato donato da Primo Costa, un industriale di Lodi.
Le tovaglie in lino damascato sono state regalate da due industriali delle Marche, Stefano Castori e Anna Mariani.

Le casule che alla santa Messa agli Orti Borromaici saranno indossate dai Vescovi sono state donate da Roberto Murra di San Genesio e dal dottor Marcello Galullo di Shell Italia. Alla donazione hanno concorso anche altre persone.
Ricordiamo che sono state donate alla diocesi centotrenta casule: saranno indossate alla santa Messa solo dai vescovi presenti. Esse poi saranno indossate dai sacerdoti della diocesi di Pavia nelle solenni concelebrazioni con il Vescovo.
Il Sacro Militare Ordine Costantiniano di san Giorgio ha contribuito all’acquisto delle centotrenta pissidi donate alla diocesi.
Infine è opportuno ricordare che a titolo gratuito la ditta Trebino, per mezzo di Michele Mantero, fornirà un autocarro con dodici campane che verrà posizionato all’ingresso degli Orti Borromaici. Le dodici campane sono un concerto in la maggiore.

Tutti i fedele della Diocesi sono invitati a contribuire alle spese per gli allestimenti e per lo svolgimento decoroso della visita del Santo Padre.
Ecco i riferimenti e le coordinate bancarie:

o c/c n°. 47000 – intestato a “Diocesi di Pavia – Visita S.Padre”
aperto presso:
Banca Regionale Europea – Sede di Pavia (Strada Nuova)
Cod. CIN: X ABI: 6906 CAB: 11301

o c/c n°. 4040/11 – intestato a “Diocesi di Pavia – Visita S.Padre”
aperto presso:
Banca Intesa – San Paolo – Filiale di Pavia (Viale C.Battisti)
Cod. CIN: G ABI: 03069 CAB: 11310

Inoltre è sempre possibile far pervenire direttamente le offerte deliberate a Don Cesare Bernorio presso:

o Ufficio Amministrativo – Curia Vescovile di Pavia (Piazza Duomo, 11)

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,572FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -