22.4 C
Milano
sabato, Maggio 28, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

ESCLUSIVO – Fontanella, ex assessore ambiente PRC di Cesano: "Ecco, perchè mi sono dimesso"

Ultimo aggiornamento il 22 Aprile 2007 – 22:05

(mi-lorenteggio.com) Cesano Boscone 22 aprile 2007 – A seguito del comunicato ufficiale del 16 aprile, delle dimissioni dell’assessore all’ambiente del comune di Cesano Boscone, Alfredo Fontanella, del PRC, ci siamo subito messi in contatto con l’assessore, chiedendogli le motivazioni. Con una lettera indirizzata al nostro direttore, ecco quanto ci riporta.

"Le mie dimissioni dall’incarico di assessore all’ambiente (di Cesano Boscone n.d.r.)  sono motivate esclusivamente dalla difficoltà, determinatasi in modo particolare in questi ultimi mesi, di gestire contemporaneamente l’impegno istituzionale e quello lavorativo.
In questi anni ritengo di aver profuso, a favore dei cittadini cesanesi, tutte le mie energie e le mie capacità nel tentativo di rendere più vivibile il nostro comune; i risultati positivi non sono mancati: il consolidamento della raccolta differenziata, che ci pone tra i comuni “ricicloni”, il più basso costo pro capite per Kg di rifiuti rispetto a tutti i comuni limitrofi (dati provinciali), l’aumento della massa verde sul territorio, la posa in opera di barriere verdi a schermo contro gli inquinanti, l’avvio del processo di “Agenda 21 – Pasol 21”, installazioni di pannelli fotovoltaici per l’utilizzo dell’energia solare, l’adesione al progetto di certificazione energetica per gli edifici costruendi, la prossima apertura dello “sportello energia” …. potrei continuare l’elenco delle realizzazioni di cui vado orgoglioso, ma mi fermo per necessaria brevità.
D’altro canto, la situazione attuale della sanità pubblica negli ospedali lombardi richiede l’impegno di tutti coloro che, come me, pensano che vada difeso il diritto alla salute dei cittadini; che i cittadini non debbano essere considerati “clienti” ma utenti di servizi sanitari dignitosi, con un rapporto regolato non dal mercato ma dalle leggi dello Stato sul diritto alla salute.
Una sfida, insomma, che assorbe molto del mio tempo e delle mie energie.
Dopo avere assunto la sofferta decisione di dimettermi dal mio incarico istituzionale, che pure tante soddisfazioni mi ha dato, lasciando un settore già bene avviato nelle capaci mani dell’ufficio ecologia e di colui/colei che prenderà il mio posto, ho fatto pervenire brevi manu al Sindaco, nella mattinata di Venerdì 30 Marzo, la lettera con la quale rassegnavo le dimissioni per i succitati motivi e proponevo un mio compagno di partito come eventuale candidato a ricoprire il ruolo di assessore.
Non sono a conoscenza del motivo per il quale il Sindaco abbia deciso di non renderle pubbliche, probabilmente una misura tecnica per definire gli ulteriori sviluppi.
Nella mattinata di Lunedì 16 c.m. ho comunque provveduto a riufficializzarle.
Sottolineo quindi che le mie dimissioni nulla hanno a che fare con la decisione del PRC cesanese di interrompere il rapporto con la maggioranza.
Si tratta di una decisione che non condivido in buona parte, ma che non credo si possa attribuire alla recrudescenza del trotzkismo, come afferma il sindaco; il trotzkismo, nel nostro partito, dopo l’uscita di Marco Ferrando è diventato un fenomeno residuale; si è allargata invece l’area di coloro che sono stanchi del modo grigio ed obsoleto e, a volte, interessato di governare da parte dei maggiori partiti di centro – sinistra.
Sono convinto che un buon amministratore non si giudica dalle grandi opere che realizza, ma dalla capacità di interpretare i bisogni veri dei cittadini dandone credibili e sostenibili risposte.

La ringrazio e le porgo i migliori saluti.

Alfredo Fontanella "

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,546FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -