17.7 C
Milano
venerdì, Ottobre 7, 2022

Proverbio:Ottobre, il vino è nelle doghe A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco

Array

L’operazione etilometro chiude la settimana mondiale della sicurezza stradale

Corsico (29 aprile 2007) – Sono oltre cento i veicoli controllati, tra venerdì e sabato notte, nell’ambito della “Operazione etilometro” avviata per la prima volta nel sud ovest milanese a chiusura della settimana mondiale della sicurezza stradale, promossa dalle Nazioni Unite e dall’Oms. Una quindicina le contravvenzioni, non però per abuso di alcol, fatte dai sei agenti in servizio con la stazione mobile e una pattuglia di Corsico e una di Cesano Boscone. Ieri sera hanno preso parte ai posti di blocco anche i vigili urbani di Cusago e i carabinieri della stazione di Trezzano sul Naviglio.
“Un’iniziativa – sottolinea Sergio Graffeo, sindaco di Corsico, Comune capofila del progetto Polizia del sud ovest – alla quale la quindicina di comandi che da alcuni anni promuove un presidio serale, anche per prevenire gli incidenti stradali, ha voluto aderire volentieri, perché sono ancora troppi gli incidenti provocati da persone che si mettono alla guida senza avere la necessaria lucidità per condurre un veicolo”.
I controlli sono stati eseguiti a partire dalle 20 fino a notte inoltrata.
“È la prima volta che mettiamo a disposizione della Polizia del sud ovest – spiega l’assessore alla sicurezza di Corsico, Filippo Errante – la nostra apparecchiatura per rilevare il livello alcolemico nel sangue, utilizzata, fino ad ora, solo per verificare la condizione di alcune persone coinvolte in incidenti stradali. Anche perché, nella nostra zona non ci sono locali notturni. Però, il superamento di 0,5g/litro previsto dalla legge è molto facile, perché bastano, ad esempio, solo 80 cl di birra normale per farlo superare da un individuo di circa 70 chili”.
I posti di blocco sono stati organizzati lungo la Nuova Vigevanese, all’altezza di via de Nicola, su territorio di Cesano Boscone, nell’area mercato di via Montello a Corsico, dove sono stati fermati i veicoli provenienti da Trezzano sul Naviglio. Controlli mirati anche all’interno dei paesi, lungo le strade di maggiore percorrenza.
Tra le violazioni al codice della strada contestate alcune hanno riguardato la mancanza della patente o della carta di circolazione e per non avere eseguito, nei tempi previsti, la revisione della propria autovettura, o anche per la mancanza del casco e per non aver esposto il contrassegno dell’assicurazione o, addirittura, non rinnovata. In quest’ultimo caso, che ha riguardato solo un conducente individuato a Cesano, il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo, fino a quando il proprietario non avrà provveduto a regolarizzare l’assicurazione obbligatoria.
“Nessuno dei conducenti – sottolineano gli agenti coordinati dalla centrale operativa di Corsico – aveva il tasso alcolemico superiore alla norma. Naturalmente nessuno può essere obbligato a sottoporsi all’esame, però nel caso rifiutasse e venisse riscontrato il superamento del limite, scatterebbero azioni di carattere penale.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,569FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -