20.2 C
Milano
mercoledì, Ottobre 5, 2022

Proverbio:Ottobre, il vino è nelle doghe A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco

Array

Con il Master plan dei navigli in arrivo 1,1 milioni a Buccinasco

Buccinasco (9 maggio 2007) – Un parco naturalistico, inserito ed integrato nel territorio e al quale si può accedere facilmente: è l’obiettivo del “Master plan dei navigli”, ormai avviato al secondo lotto.
La Regione Lombardia, accogliendo le proposte degli assessori a Risorse e Finanze Romano Colozzi e alla Casa e Opere Pubbliche Mario Scotti, nell’ambito degli interventi del Fondo infrastrutture progetti, ha approvato il progetto, che riguarda una superficie complessiva di 6 ettari distribuiti su aree di proprietà pubblica e privata a Buccinasco. Complessivamente vale 1,1 milioni di euro: la metà della somma sarà versata dal Pirellone, il resto da Provincia, Parco sud e Pirelli ambiente.
Il progetto, che verrà coordinato dalla società Navigli lombardi, mira a sviluppare e sostenere le componenti ambientali del territorio e, in particolare, gli interventi di recupero delle aree naturali o antropizzate esistenti, senza trascurare le azioni dirette alla salvaguardia del paesaggio agricolo nonché alla conservazione e alla promozione delle specie vegetali autoctone. Sarà poi l’Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste (Ersaf) a seguire gli aspetti operativi.

“Siamo particolarmente soddisfatti –dice il sindaco, Maurizio Carbonera- della possibilità che ci viene offerta di intervenire ulteriormente sul nostro territorio per meglio valorizzarlo. Considerando che era, ed è, un territorio prevalentemente agricolo, recupereremo una serie di luoghi, di spazi e di strutture significativi per le sue caratteristiche. Questo aspetto è estremamente significativo, perché Buccinasco è al confine con la città di Milano”.
“Si conferma con questo intervento –commenta il presidente della Navigli lombardi, Emanuele Errico- l’attenzione con cui la Regione Lombardia guarda al territorio, nel contesto di un processo sussidiario che vede un forte sostegno ad opere e progetti che coinvolgono più operatori, pubblici e privati. Anche in questo caso –prosegue Errico– ci troviamo in presenza di un intervento mirato a rendere fruibili a Buccinasco luoghi di pregio che meritano di essere non solo conservati ma valorizzati, un patrimonio comune, in definitiva, per la comunità locale e per l’intero territorio provinciale. Si tratta di un modo di operare nel quale l’Ente che presiedo si colloca come soggetto facilitatore di relazioni, rapporti e cooperazioni tra altri soggetti tra loro diversi. Colgo l’occasione per ricordare con soddisfazione che in questa stessa giornata prendono il via altri tre progetti che riguardano Trezzano sul Naviglio, Rozzano e Vaprio d’Adda”.

Per quanto riguarda il dettaglio del progetto “Camminando sull’acqua”, che coinvolge direttamente il territorio di Buccinasco, saranno realizzate fasce tampone a funzioni multiple che richiedono la bonifica dei terreni interessati, opere di forestazione, la manutenzione degli itinerari pedonali e ciclabili e delle aree didattiche, il recupero di rogge e fontanili ma anche dei manufatti idraulici di importanza storica.
Il progetto è suddiviso in tre stralci; il primo riguarda la forestazione e la creazione di corridoi ecologici lungo i principali assi irrigui. Il secondo intende valorizzare venti manufatti idraulici a valenza storica, fra cui due mulini, che rappresentano la cultura materiale di Buccinasco. Il terzo prevede la riattivazione di dieci fontanili, la pulizia e la riqualificazione di teste e aste, la ripiantumazione delle sponde e la creazione di una zona umida.
Una volta sistemati, i luoghi saranno collegati fra loro da una rete di itinerari ciclopedonali, isolata dai percorsi automobilistici e ciclabili di tipo urbano. Una sorta di struttura capillare, accessibile e fruibile in maniera libera ma scollegata dall’urbanizzazione, dal rumore e dai tempi della città. Previsti circa 3 chilometri di nuovi itinerari ciclo-pedonali, sette punti di osservazione, zone soste per il bird-watching.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,569FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -