17.7 C
Milano
lunedì, Ottobre 3, 2022

Proverbio:Ottobre, il vino è nelle doghe A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco

Array

Navigli. Isola pedonale estiva dal 26 maggio al 30 settembre

Milano 19 maggio 2007 – L’estate sui Navigli avrà inizio il 26 maggio e terminerà il 30 settembre. Lo ha deciso oggi la Giunta comunale, che ha approvato la delibera di istituzione dell’isola pedonale e ha disposto un codice di comportamento, con una serie di norme a tutela dei residenti, che le associazioni organizzatrici della manifestazione, a cui il Comune ha concesso il patrocinio, si sono impegnate a far sottoscrivere agli esercenti aderenti all’iniziativa.

Si parte dall’orario, che sarà il seguente: contrariamente agli anni passati durante il periodo di apertura delle scuole (dal 26 maggio all’8 giugno e dal 9 settembre al 30 settembre) l’isola sarà attiva dalle ore 18 all’una, dalla domenica al giovedì, e dalle ore 18 alle 2 nei giorni di venerdì e sabato. Negli altri periodi (dal 9 giugno all’8 settembre) terminerà alle 2 tutti i giorni della settimana. La chiusura di tutti i locali e lo sgombero degli arredi dovrà essere effettuata entro gli orari di chiusura definiti (anche da parte di quei locali titolari di una proroga fino alle tre) in coincidenza dei quali saranno riaperte le vie al transito delle auto ed entreranno in azione i mezzi dell’Amsa per il servizio di pulizia. Le operazioni di ricovero degli arredi dovranno quindi essere terminate entro l’orario di chiusura.

“Milano deve essere una città viva e sicura che offre ai suoi cittadini momenti e luoghi di aggregazione – ha affermato l’assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci – ma questo aspetto deve essere coniugato anche con il rispetto delle esigenze di chi risiede in quartieri come i Navigli, dove c’è una forte concentrazioni di locali notturni. L’isola pedonale estiva dei Navigli è stata istituita con queste premesse e con l’intento di valorizzare un’area che, con l’avvio dell’isola ambientale lo scorso aprile, ha compiuto il primo passo nel percorso di riqualificazione a cui il Comune sta lavorando”.

Il corretto svolgimento della manifestazione e il rispetto delle regole stabilite dal codice di comportamento, sarà garantito dagli agenti della Polizia locale, con oneri a carico delle associazioni, con un rafforzamento previsto durante il fine settimana, al fine di limitare al massimo i disagi alla popolazione residente, con attenzione particolare al divieto di circolazione e all’occupazione abusiva.

“A partire dallo scorso week-end e per tutto il periodo estivo – ha ricordato il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato – opererà sui Navigli una task force costituita da venti agenti della Polizia Municipale, divisi tra uomini in divisa e in borghese, e dieci agenti tra Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza. Nel primo fine settimana di attività, si sono già avuti risultati notevoli: nell’area attorno alla Darsena, sono stati allontanati trecento venditori abusivi e sequestrate decine di articoli contraffatti”.

“L’azione congiunta con le Forze dell’Ordine – conclude il vice Sindaco – mira a garantire il rispetto delle regole e scoraggiare qualsiasi irregolarità: non solo l’abusivismo commerciale, che può essere considerato uno dei fenomeni più preoccupanti, ma anche ogni infrazione all’ordinanza che possa arrecare disturbo ai residenti o creare degrado nella zona”.

L’isola pedonale interesserà la chiusura delle seguenti vie: via Scoglio di Quarto, via Ascanio Sforza dall’intersezione con viale Gorizia fino all’intersezione con Via Pavia; via Ripa di Porta Ticinese nel tratto da Viale Gorizia a Via P. Paoli; Alzaia Naviglio Grande nel tratto tra le Vie Corsico e la Via Casale; via Corsico; via Casale; Alzaia Naviglio Pavese nel tratto tra Viale Gorizia e Via Darwin; via Magolfa nel tratto tra Via Fusetti e Alzaia Naviglio Pavese; via Gola nel tratto tra Alzaia Naviglio Pavese e la via Mario Pichi; via Ascanio Sforza nel tratto compreso tra le vie Pavia e Conchetta. Sarà consentito l’accesso solo ai veicoli diretti al proprio box o posto auto all’interno delle proprietà che si trovano nell’area pedonale, ai mezzi di soccorso e ai medici in visita urgente.

Il codice di comportamento, frutto di un lavoro di condivisione tra le associazioni e il Comune di Milano, oltre al rispetto degli orari, prevede una serie di norme sulla prevenzione del rumore, sulla vendita di birra in bottiglia e sullo smaltimento del vetro, sull’esercizio dell’attività da parte degli ambulanti, sul decoro e arredo urbano.

In sintesi, sarà vietato diffondere musica all’esterno dei locali, mantenendo il volume di quella suonata all’interno entro i limiti previsti dalla legge. Agli esercenti sarà richiesto di invitare i clienti, dissuadendo quelli più rumorosi e facinorosi, a sgomberare la zona dopo l’orario di chiusura e sempre gli esercenti dovranno occuparsi della pulizia del marciapiede e della sede stradale antistante il loro locale, predisponendo appositi cestini per la raccolta dei rifiuti, che dovranno essere ritirati alla chiusura. Chi svolge attività di commercio su aree pubbliche e artigianali avrà l’obbligo aggiuntivo di posizionare anche i raccoglitori per il vetro. A riguardo, dopo le ore 24 sarà vietata la vendita di birre in bottiglia. La birra potrà essere data per asporto, fuori dal locale, solo in bicchieri di plastica o carta. Gli esercenti in sede fissa dovranno raccogliere i vuoti di vetro all’interno dei locali e provvedere al loro smaltimento nelle ore diurne del giorno successivo. Anche gli ambulanti dovranno rispettare alcune regole: tenere pulito lo spazio assegnato, montare e smontare le strutture negli orari previsti e utilizzare esclusivamente gruppi elettrogeni silenziati.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -