13.2 C
Milano
mercoledì, Settembre 28, 2022

Proverbio: A settembre pioggia e luna, è dei funghi la fortuna

Array

Il voto a Buccinasco: sconfitto Carbonera, Loris Cereda Sindaco

Buccinasco 28 maggio 2007 – Clamorosa sconfitta per il Sindaco uscente Carbonera, neanche al ballottaggio è arrivato. I cittadini di Buccinasco hanno scelto: Loris Cereda del centro-destra.

 

Ulteriori news nei prossimi giorni.

Redazione


 

Buccinasco (24 maggio 2007) – Domenica 27 maggio dalle ore 8 alle 22, e poi lunedì 28, dalle 7 alle 15:
I candidati e le liste
Sono tre i candidati alla carica di primo cittadino:
– Domenico Iannone, appoggiato dalla lista Destra liberale – Liberali per l’Italia
– Loris Cereda, sostenuto da Lista Lanati; Pensionati; Libertas – Udc; Insieme per Buccinasco; Alleanza nazionale – Msi; Lega nord – Lega lombarda – Padania; Forza Italia
– Maurizio Carbonera, sindaco uscente, presentato da Unità socialista – Sdi; Sosteniamo Buccinasco; Federazione di centro (Libertas – Democrazia cristiana – Mastella – Udeur – Popolari); Rifondazione – Partito comunista – Sinistra europea; L’ulivo; Per la Sinistra – Comunisti italiani; Uniti per Buccinasco con Carbonera sindaco (Verdi – Pace – Di Pietro – Italia dei valori)

Gli elettori e la scheda
Gli elettori sono 20.782 (10.201 uomini e 10.581 donne); complessivamente gli abitanti sono 26.613 (13.136 uomini, 13.477 donne).
Una sola la scheda che verrà data a ciascun elettore: è azzurra.

Le sezioni
Ventiquattro le sezioni aperte, suddivise in tre scuole elementari:
sezioni 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 13 e 24: Mascherpa
sezioni 8, 9, 10, 11 e 12: via Moro
sezioni 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 e 23: via Papa Giovanni XXIII (Primo maggio)

Come votare
L’elettore, con la matita copiativa, potrà esprimere il proprio voto:
– tracciando un solo segno sul rettangolo contenente il nominativo del candidato alla carica di sindaco. In tal modo, il voto si intenderà attribuito solo al predetto candidato sindaco;
– tracciando un solo segno sul contrassegno di una delle liste di candidati alla carica di consigliere comunale collegate a taluno dei candidati alla carica di sindaco. In tal modo, il voto si intenderà attribuito sia alla lista di candidati consiglieri che al candidato sindaco collegato;
– tracciando un segno sia su uno dei contrassegni di lista che sul nominativo del candidato alla carica di sindaco collegato alla lista votata. In tal modo, il voto si intenderà parimenti attribuito tanto al candidato sindaco che alla lista ad esso collegata;
– tracciando un segno sul rettangolo contenente il nominativo del candidato alla carica di sindaco ed un altro segno sul contrassegno di una lista di candidati consiglieri non collegata al candidato sindaco prescelto. In tal modo, il voto si intenderà attribuito sia al candidato sindaco che alla predetta lista di candidati consiglieri (è il “voto disgiunto”).

Una sola la preferenza possibile
L’elettore potrà inoltre manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale, scrivendone il nominativo (solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e nome e, ove occorra, la data e il luogo di nascita) sull’apposita riga posta alla destra del contrassegno della lista di appartenenza del candidato consigliere stesso. In tal modo, il voto si intenderà attribuito, oltre che al singolo candidato a consigliere comunale e alla lista cui il candidato stesso appartiene, anche al candidato alla carica di sindaco collegato con la lista medesima, a meno che l’elettore non si sia avvalso della facoltà di voto disgiunto, cioè della facoltà di esprimere il voto per un candidato sindaco diverso da quello collegato alla lista del candidato consigliere prescelto.

Cosa serve per votare
Per votare occorre presentarsi al proprio seggio con un documento di identità e la tessera elettorale personale. Quest’ultima, nel caso fosse andata smarrita, potrà essere sostituita gratuitamente da un duplicato in municipio, per questa procedura aperto fino a sabato 26 dalle ore 9 alle ore 19. Domenica 27 e lunedì 28 osserva gli stessi orari dei seggi.

Lo scrutinio e l’eventuale ballottaggio
Lo scrutinio avrà inizio lunedì 28 maggio, al termine delle operazioni di voto e di riscontro del numero dei votanti.
Nel caso fosse necessario, si tornerà alle urne per il turno di ballottaggio domenica 10 e lunedì 11 giugno.

ECCO TUTTI I CANDIDATI E LE LISTE, CLICCA QUI

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,572FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -