20.2 C
Milano
mercoledì, Ottobre 5, 2022

Proverbio:Ottobre, il vino è nelle doghe A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco

Array

La lettera: VICENDA ECOL SERVICE S.r.l. e LEGALE ILLEGALITA’

Egregio Direttore,

                                in merito e in seguito alle diverse sentenze che danno ragione alla nostra azienda, Ecol Service S.r.l. di Corsico, credevamo che il Comune di Cesano Boscone, quanto a comportamenti illegali, avesse toccato il fondo e speravamo che, a seguito delle varie pronunzie giurisdizionali nonchè dell’intervento del Commissario ad acta, i suoi amministratori si fossero resi conto della non correttezza dei comportamenti tenuti per anni relativamente all’affidamento dei servizi di igiene urbana, ma evidentemente ci eravamo illusi.
Ma ciò che appare veramente mostruoso è che non solo non c’è “pentimento” negli amministratori di Cesano Boscone ma addirittura la convinzione di aver agito nell’interesse della collettività e di essere vittime di un’ingiustizia.
Ciò risulta evidente dalla lettura dell’articolo apparso su “Cesano notizie”, in data Maggio 2007, a firma “Il vostro Sindaco Vincenzo D’Avanzo”, ove si tenta di contrabbandare come “diritto che rientra nell’autonomia di un ente locale” la volontà di violare apertamente la normativa vigente e gli ordini giudiziali, tanto da costringere lo stesso Tribunale Amministrativo Regionale a nominare il Prefetto di Milano quale Commissario ad acta per l’emanazione degli atti necessari per il ripristino della legalità.
In sostanza, gli amministratori di Cesano Boscone hanno preteso e pretendono tuttora perseguire le proprie finalità, asserite coincidenti con il bene della collettività, contro la legge, pretendendo altresì il plauso generale e la condanna morale di coloro che ai loro progetti si sono opposti, brandendo esclusivamente la legge ed i rimedi dalla stessa apprestati, non ultimi i giudici di Tribunale Amministrativo e Consiglio di Stato che hanno accolto i ricorsi della Ecol Service nonché i giudici della Corte dei Conti che stanno “osando” processarli.
Sintomatico del grado di intolleranza alla legge da parte dell’attuale Sindaco peraltro, è la sua stessa affermazione, contenuta nell’articolo citato, secondo cui il costo della violazione della legge deve essere considerato un investimento.
E noi, poveri illusi, che credevamo che la violazione della legge fosse un disvalore da punire! Scopriamo invece che si tratta di un valore su cui l’Amministrazione di Cesano Boscone intende investire, con i soldi e sulla pelle dei contribuenti.
Affinchè il lettore possa comprendere appieno i fatti, dai quali trarre in piena autonomia, scevro da qualsiasi condizionamento, dobbiamo rilevare che ciò che, a seguito delle iniziative giudiziarie della Ecol Service, è stato accertato, con sentenze ormai definitive, è che il Comune di Cesano Boscone ha mantenuto in servizio per anni. Illegittimamente, alcune cooperative, individuate a mezzo di trattative private, impedendo alla Ecol Service, concessionaria uscente, anche soltanto di presentare una propria offerta, non sussistendo alcun legittimo motivo per impedire ciò, tanto più se, come ha rilevato lo stesso giudice amministrativo, beneficiaria dell’affidamento a trattativa privata era stata una società cooperativa già affidataria del servizio in questione, nell’ambito del quale le erano state comminate delle sanzioni per inadempimenti.

Corsico,  30 maggio 2007                            

                      Ecol Service S.r.l.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -