Trezzano, intruso a scuola… era un piccolo serpente

    0
    349

    Trezzano sul Naviglio (10 settembre 2007) – Girava indisturbato nei corridoi della scuola, ma il personale comunale è riuscito a individuarlo e a farlo catturare. È successo nella serata di ieri, quando la custode della scuola primaria di via Manzoni si è accorta della presenza, vicino ad alcuni vasi di fiori, di un serpente lungo poco più di cinquanta centimetri.
    Avvisati i carabinieri, sul posto è intervenuto anche il sindaco Liana Scundi e un veterinario che ha catturato l’animale è lo ha portato in un’area protetta del nord Milano.

    Erano da poco passate le 19.00, quando la custode della primaria Papa Giovanni XXIII ha eseguito un controllo all’interno del plesso, con l’intento anche di innaffiare le piante e i fiori che si trovano nel tratto di corridoio che collega i due lati della scuola. Voleva che fosse tutto pronto per l’inizio, oggi, delle lezioni.
    Ad un tratto si è accorta della presenza, tra i vasi, di un serpente di colore chiaro. La donna ha cercato di catturarlo con una scopa, ma lui è riuscito a rifugiarsi dietro a un calorifero. La prontezza delle giovani figlie della custode ha permesso di immobilizzarlo. Hanno utilizzato un foglio di compensato e del nastro adesivo.
    Poco dopo è intervenuto un veterinario che ha catturato l’animale, spiegando ai presenti che si trattava di un esemplare giovane, assolutamente innocuo, che vive vicino a corsi d’acqua di superficie e si nutre di topi o altri animali di piccole dimensioni. “Ci ha anche spiegato – precisa il sindaco – che la sua presenza è sintomo di buona qualità dell’habitat naturale. È molto difficile che i serpenti si avvicinino a zone abitate, quindi probabilmente si era perso”.
    Dopo averlo liberato dalla sua “prigione” di fortuna, il veterinario lo ha preso con le mani e lo ha sistemato in un sacco per trasportarlo in un’area protetta del nord Milano.

    “Si tratta di un caso isolato – conclude il sindaco Liana Scundi – e comunque le nostre scuole sono costantemente controllate o dai custodi o, in accordo con le direzioni didattiche, dal personale statale prima dell’inizio, ogni giorno, delle lezioni. Gli studenti hanno invece potuto apprezzare ben altre sorprese quando sono tornati, oggi, nelle proprie classi. Durante l’estate, infatti, abbiamo eseguito numerosi interventi, sia di sistemazione delle facciate e dei cementi armati sia di realizzazione di nuovi servizi igienici. In particolare, è stata quasi completamente sostituita la cancellata che delimita la scuola media Cuciniello, che ha richiesto un investimento di 70 mila euro, con la creazione anche di una zona per il parcheggio e un’area riservata ai portatori di handicap.
    Interventi nei diversi istituti scolastici del I e II Circolo didattico con imbiancature, rifacimento di porte, serramenti e bagni, sistemazione dell’illuminazione, dei tetti e delle palestre e messa in sicurezza dei cementi armati.
    Nella materna di via Catalani sono stati realizzati anche il locale per il deposito dei rifiuti all’aperto e le soglie di uscita dalle aule per i disabili.

    Redazione

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui