Dibattito "Gli obiettivi della sinistra" a Gaggiano

    0
    448

    Gaggiano 17 settembre 2007 – Si svolgerà il 21 settembre alle ore 21.00, presso il Centro socio-sanitario di piazza Cavalieri di Vittorio Veneto a Gaggiano, un incontro-dibattito al quale parteciperanno Nello Patta Segretario provinciale di Rifondazione Comunista, Giampiero Magni Segretario provinciale dei Comunisti italiani, Domenico Finiguerra Sindaco di Cassinetta di Lugagnano di Sinistra Democratica e Oliviero Camisani, coordinatore dei Verdi del Sud Ovest.

    "Si parlerà di quelli che sono gli obiettivi della Sinistra nel nostro Paese. Alla luce del tentativo di rafforzamento dei movimenti moderati e riformisti attorno al nascituro PD e considerando anche la deriva centrista e populista attualmente in atto nel Governo Prodi, risulta sempre più importante iniziare a sperimentare forme di collaborazione basate su un’unità d’intenti che accomuni le forze della sinistra italiana.

    Dobbiamo iniziare a concentrare le nostre azioni di lotta contro la precarietà e a favore di una nuova dignità e sicurezza del lavoro, cercando anche di riequilibrare la ricchezza incanalando parte delle risorse incamerate grazie all’aumento della produttività, verso pensioni e salari.

    È necessario inoltre che l’azione di Governo si concentri su quelli che sono i punti forti del programma con il quale ci siamo presentati ai cittadini. Bisogna assicurare la pienezza dei diritti ai migranti, attraverso l’abolizione della Bossi-Fini e la chiusura dei CPT ed iniziare a concretizzare quei passi che ci devono portare a rivedere le modalità della nostra presenza in quelle zone del pianeta ancora segnate da conflitti. In particolare laddove queste situazioni sono state aggravate dall’intervento di Paesi nostri alleati che non hanno nessuno scrupolo nel proteggere i loro interessi economici a scapito della sicurezza dei civili.

    Bisogna ricominciare ad investire risorse sui diritti civili, ponendo fine alla discriminazione verso gay, lesbiche e trans e sull’ambiente.

    Il lavoro comune che è necessario intraprendere in questa fase deve essere anche concentrato sull’attività locale. È soprattutto in questo ambito infatti che è più facile trovare delle vie operative per costruire assieme una nuova coscienza collettiva che miri al superamento delle disuguaglianze sociali ancora presenti in modo rilevante nel nostro Paese".

    Tutti i cittadini del Sud ovest di Milano sono invitati  a partecipare a questo incontro.

    Redazione 

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui