18 C
Milano
sabato, Ottobre 1, 2022

Proverbio:Ottobre, il vino è nelle doghe A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco

Array

Trezzano, i vigili tornano sui banchi

Trezzano sul Naviglio (3 ottobre 2007) – È stato convertito ieri in legge dal Senato il decreto legge 117 del 3 agosto 2007, che introduce modifiche al codice della strada per incrementare i livelli di sicurezza nella circolazione.
Per spiegare agli agenti delle Polizie Locali di tutto il sud Milano le novità introdotte dalla legge, il Comando di Trezzano sul Naviglio ha organizzato un corso di aggiornamento – tenuto dall’ufficiale della Polizia Locale di Milano Ferdinando Longobardo – che ha preso il via questa mattina al Centro socioculturale di via Manzoni.
Erano circa una sessantina gli agenti provenienti da vari Comuni – tra cui Abbiategrasso, Corsico, Cusago e Rozzano – ad avere assistito alla prima giornata del corso di aggiornamento, incentrata sulla guida in stato di ebbrezza, sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (trattando, ad esempio, il rifiuto a sottoporsi a prova etilometrica e il ritiro del documento di guida per 10 giorni), senza patente, e sull’omissione di soccorso.
I prossimi incontri analizzeranno, tra l’altro, le nuove disposizioni in materia di velocità, la comunicazione per la decurtazione dei punti, la disciplina delle patenti e le limitazioni introdotte, la guida dei motocicli e con patenti straniere (12 ottobre); la nuova targa, il certificato di circolazione e il trasporto del passeggero su ciclomotore, la disciplina delle cinture di sicurezza (22 ottobre); il fermo amministrativo e la confisca dei veicoli (29 ottobre).
“Come Amministrazione – ha commentato l’assessore alla Sicurezza Sandro Napoletano – ci auguriamo che questa occasione rappresenti un inizio; riteniamo, infatti, che la collaborazione tra le polizie municipali sia la strada da seguire per dare una risposta ai problemi sentiti a livello locale. Il Comune di Trezzano sul Naviglio continua a dare rilievo al tema della sicurezza, come ha già fatto con gli investimenti sia nella nuova centrale operativa che nel personale”.
“Come ex agente – ha sottolineato il comandante di Trezzano, Michele Genna – conosco il problema rappresentato dalla formazione. Nella convinzione che la Polizia Locale sia un’unica famiglia, siamo riusciti a riallacciare i rapporti tra i vari Comandi della zona al di là delle difficoltà burocratiche”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,574FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -