23 C
Milano
mercoledì, Luglio 6, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Array

Disabili, 14,7 milioni in Lombardia per istruzione e lavoro

Ultimo aggiornamento il 8 Gennaio 2008 – 23:42

(mi-lorenteggio.com) Milano, 08 gennaio 2008 – Aiutare le persone disabili a definire e realizzare un proprio percorso di istruzione, formazione e inserimento nel mondo del lavoro. E’ l’obiettivo di un programma di "interventi sperimentali a sostegno delle persone disabili" approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’assesore all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Gianni Rossoni, per la realizzazione del quale sono stati messi a disposizione 14.720.000 euro.

"Si tratta – ha commentato il presidente della Regione, Roberto Formigoni – di iniziative in linea con i principi di sussidiarietà e centralità della persona. Anche attraverso provvedimenti come questo vogliamo rispondere alle necessità delle persone disabili mettendo a loro disposizione risorse e strutture".
"Gli interventi – ha aggiunto l’assessore Rossoni – sono finalizzati a supportare la persona nella conoscenza delle proprie capacità e competenze, accompagnarla nel percorso di istruzione e formazione professionale, aiutarla a definire il proprio progetto di inserimento e sostenerne la realizzazione".

Nel dettaglio il programma prevede

1 – Interventi per favorire l’inserimento in percorsi di istruzione e formazione professionale:

– integrazione alla "dote istruzione", per agevolare l’ingresso e la permanenza nel sistema di istruzione della persona disabile, valorizzando il ruolo e la corresponsabilità delle istituzioni formative, delle famiglie e degli allievi (per complessivi 1,8 milioni;
– integrazione alla "dote istruzione/formazione professionale" di 3.000 euro all’anno per alunno, per gli studenti che frequentano scuole di istruzione triennale; (2,4 milioni)
– "dote" per gli studenti che frequentano percorsi IFP – denominati FLAD (1,2 milioni).

2 – Interventi per favorire l’inserimento e reinserimento lavorativo:

– integrazione della "dote lavoro" per interventi di riqualificazione professionale, inserimento o reinserimento lavorativo e per l’avvio di un percorso di autoimprenditorialità di persone disabili disoccupate (1,9 milioni);
– sostegno all’inserimento lavorativo di persone disabili psichiche in cooperative sociali tramite la copertura parziale dei costo salariali (400.000).

3 – Servizi alla persona finalizzate al mantenimento del posto di lavoro:

– dote" per le persone disabili occupate per interventi di formazione permanente, presso il luogo di lavoro e di tutoraggio (1,3 milioni);
– incentivi finalizzati al mantenimento del posto di lavoro di persone disabili affette da minorazioni psichiche o portatrici di handicap intellettivo all’interno di cooperative sociali (3,6 milioni).

4 – Progetti a carattere innovativo/sperimentale, a rilevanza regionale, finalizzati a rendere efficaci i percorsi di inserimento e mantenimento del posto di lavoro delle persone disabili e diretti al raccordo della rete dei servizi per il lavoro, i servizi socio-assistenziali ed i servizi educativi e formativi presenti sul territorio regionale (1,5 milioni).

Altri 700.000 euro sono assegnati per le attività di progettazione, monitoraggio e valutazione degli interventi.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,553FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -