28.4 C
Milano
lunedì, Maggio 16, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Corbetta. Dopo i furti di rame al cimitero: "Sicurezza, siamo al caos completo"

Ultimo aggiornamento il 21 Maggio 2008 – 16:36

(Corbetta, 21 maggio 2008) – “Quello della sicurezza è un diritto fondamentale da garantire al cittadino, ma l’Amministrazione di Corbetta non pare accorgersi di tutto questo.
Gli ultimi gravi fatti, avvenuti al Cimitero nella nottata di domenica, con il furto di oggetti preziosi in rame e la profanazione di un luogo santo, danno la cifra esatta della situazione di caos totale in cui si trova questa Giunta”.
Il Consigliere Comunale Monica Maronati, Coordinatrice Cittadina di Forza Italia verso il Popolo della Libertà, interviene così rispetto ad una vicenda “dove serve tanta concretezza e non semplici slogan, peraltro, presi a prestito da altri partiti”.
“Ho presentato un’interrogazione urgente – dichiara la Maronati – per capire che cosa effettivamente Sindaco e Giunta hanno fatto dallo scorso 26 febbraio, data in cui il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità una mozione in materia di sicurezza pubblica.
Da allora sono trascorsi quasi tre mesi ma non mi pare si siano visti grossi risultati, anzi”.
In realtà, sono diversi i motivi di preoccupazione per i cittadini Corbettesi.
“Dagli abusi edilizi con la compravendita di terreni agricoli, dall’incerto numero di costruzioni Rom rispetto alle quali si è scatenata una vera e propria guerra di numeri, per arrivare, appunto, al gravissimo fatto dell’altra notte al Cimitero”.
A riguardo, la Coordinatrice Cittadina di Forza Italia verso il Popolo della Libertà riserva una battuta all’assessore e vice sindaco Luciano Oldani: “Mi piace qui ricordare che in sede d’approvazione di Bilancio ho presentato un emendamento per chiedere maggiori finanziamenti da investire in materia di sicurezza e, nello specifico, di apparecchiature per la videosorveglianza.
L’assessore, a questo proposito, rispose che pur condividendo la priorità dell’argomento, riteneva più che sufficienti i fondi appostati. Beh, l’altra notte, la tesi dell’assessore Oldani, è stata completamente sconfessata.
Mi chiedo poi – osserva la Maronati – che cosa serva collocare delle telecamere fisse solo all’ingresso del Cimitero; notoriamente, infatti, si sa che i ladri non entrano mai dalla porta principale…”.
A fronte, però, di queste “gravi mancanze” il dibattito in tema di sicurezza prosegue solo attraverso ‘strerili slogan elettorali’ al di fuori dalle sedi istituzionalmente preposte al corretto confronto politico.
“Ormai la situazione è sfuggita di mano all’Amministrazione – afferma la Coordinatrice Cittadina di Forza Italia verso il Popolo della Libertà – con la maggioranza che scimmiotta la Lega Nord affiggendo manifesti con frasi del tipo ‘Padroni a casa nostra nella legalità’.
Crediamo, invece, – conclude il dirigente cittadino degli ‘Azzurri’ – crediamo che l’unica via da seguire, sia quella di riportare il confronto all’interno dell’assemblea comunale. Perché solo dentro a quest’assise si possono assumere provvedimenti concreti per tutelare l’integrità fisica e morale dei nostri concittadini”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -