19.4 C
Milano
martedì, Maggio 24, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Passante, inauguarata l’ultima tratta P.ta Vittoria-Rogoredo

Ultimo aggiornamento il 17 Luglio 2008 – 14:18

Milano, 17 luglio 2008 – Inaugurata lo scorso 14 luglio la tratta Porta Vittoria-Rogoredo, l’ultima del Passante ferroviario milanese: 3,5 chilometri che portano a 19 la lunghezza del tratto sud est del Passante stesso e fanno salire a 20 le stazioni cittadine in cui fermano le linee S.
Il costo del nuovo tratto e della riqualificazione della stazione di Rogoredo è stato di 160 milioni di euro, che si aggiungono ai 900 milioni già spesi per il resto del tracciato. L’investimento della Regione è stato di circa 181 milioni di euro, oltre a 55 milioni a copertura dei mutui.

La nuova fermata del Passante è parte di un progetto più ampio di riqualificazione del Trasporto Pubblico lombardo: la nuova stazione fa infatti da capolinea a quattro linee regionali: la S6 per Novara, la S1 per Saronno, la S2 per Seveso e la S10, MilanoNord Bovisa. Inoltre, per la prima volta i viaggiatori delle linee Pavia-Genova e Piacenza-Bologna, scendendo a Rogoredo e utilizzando i treni del Passante, potranno recarsi direttamente in centro a Milano, o al polo universitario di Bovisa, o a Città Studi o alla periferia nord.
Ulteriori sviluppi si avranno a giugno 2009 con l’apertura della nuova fermata di Rho-Fiera, mentre nel dicembre prossimo sarà pronta la nuova linea ad Alta Velocità/Alta Capacità Milano-Bologna.

"Si tratta di un passo importante nella direzione di adeguare nel tempo più breve possibile la nostra rete infrastrutturale al livello quantitativo e qualitativo richiesto dai cittadini e dall’intero sistema socio-economico lombardo – ha dichiarato il presidente della Regione, Roberto Formigoni, durante la cerimonia di inaugurazione avvenuta alla nuova stazione di Rogoredo, dopo un viaggio di 15 minuti da Porta Garibaldi.
Presenti alla cerimonia anche il ministro alle Infrastrutture, Altero Matteoli, l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo, il sottosegretario alle Infrastrutture, Roberto Castelli, e il sindaco di Milano, Letizia Moratti.

"Un evento molto significativo per l’intero Trasporto Pubblico lombardo – ha commentato l’assessore Cattaneo – e in particolare per quei 250.000 pendolari che ogni giorno transitano in treno da Milano".
"Quella del trasporto pubblico milanese – ha concluso il presidente Formigoni – è una vera e propria emergenza nazionale, causata da una densità abitativa altissima che non trova adeguata corrispondenza nella rete di trasporto che risulta addirittura inferiore a quella di altre città italiane". Milano, infatti, ha 75 chilometri di ferrovie per milione di abitante contro i 110 di Napoli, i 144 di Roma e una media nazionale di 323.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -