18.1 C
Milano
giovedì, Maggio 26, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Azione congiunta sugli Swap di 19 comuni di tre diverse province

Ultimo aggiornamento il 30 Ottobre 2008 – 1:28

Magenta, 30 ottobre 2008- Il Comune di Magenta ha promosso un tavolo di lavoro sovracomunale in materia finanziaria dedicato in modo specifico agli strumenti derivati (o SWAP) cui hanno aderito 19 Comuni di 3 diverse Province. Per la Provincia di Milano Abbiategrasso, Marcallo, Cuggiono, Ossona, Cornaredo, Lacchiarella, Muggiò, Brugherio, Cusago, Cesano Boscone, Trezzano Rosa, Corbetta, Pieve Emanuele, Meda; per la Provincia di Como, Fino Mornasco, Cadorago e Mozzate; i Comuni di Stradella e Montù per la provincia di Pavia. Considerati i rischi sottesi a questo tipo di prodotti finanziari, su cui si è espressa nei mesi scorsi anche la Corte dei Conti lombarda avviando numerose audizioni in merito, la costituzione di un apposito tavolo di lavoro si pone l’obiettivo di impostare un’azione collettiva ‘nell’assunto che l’accorpamento delle posizioni fornisca maggior potere contrattuale nei confronti delle controparti bancarie’ come sostiene anche l’ANCI. Allo scopo di analizzare con i Comuni interessati le affinità e gli elementi di comunanza dei derivati e le azioni eventualmente già intraprese, il Comune di Magenta ha convocato un tavolo sovracomunale dal titolo ‘Derivati: tavolo di lavoro sovracomunale per una soluzione congiunta’ che si è tenuto oggi presso la Sala Consiliare di Via Fornaroli 30. Si è trattato di una discussione interattiva alla presenza di esperti finanziari e giuristi per elaborare proposte operative di soluzione. Insieme al sindaco Luca Del Gobbo, all’assessore alla Programmazione economica Simone Gelli e alla dott.ssa Diana Naverio (direttore generale del Comune di Magenta) erano presenti l’avvocato Dario Loiacono, Enzo Faro e Marco Aletti (analisti finanziari della Società Brady Italia srl-Milano), Fabrizio Robbiano (Studio Delfino & Partners srl-Milano) e Fabio Amatucci (professore associato di economia aziendale Università Bocconi). L’incontro con gli esperti ha consentito approfondimenti specialistici tecnico-teorici e giuridico-operativi al fine di permettere ai Comuni di valutare gli scenari futuri offrendo a tutti gli interessati la possibilità di acquisire gli elementi necessari per dare avvio a scelte strategiche congiunte, cosa che potrà rendere maggiormente incisiva qualsiasi azione legale. “Dopo Milano, il cui sindaco Letizia Moratti ha già preannunciato azioni in materia di finanza derivata, Magenta- commenta il sindaco Luca Del Gobbo- è il primo Comune a mettere in campo un’azione di questa portata, allargata a numerosi Comuni medio-piccoli, per approfondire un tema delicato e di grande attualità e per addivenire ad una soluzione congiunta, forte ed incisiva’.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -