14.8 C
Milano
giovedì, Febbraio 2, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Magenta. "Balletto d’Europa”: facciamo la storia danzando

Magenta, 21 aprile 2009 – Sul filo conduttore del balletto classico Magenta ospita nei prossimi giorni due eventi di particolare rilievo destinati ai giovani delle scuole primarie e secondarie cittadine e al pubblico della stagione Musicale del Teatro Lirico.
Infatti, nell’ambito delle iniziative culturali organizzate dal Comune di Magenta in collaborazione con l’Associazione Totem la tribù delle arti, nelle mattinate del 22 e 23 aprile presso il Teatro Lirico gli studenti delle Scuole Elementari e Medie potranno ammirare la Compagnia Balletto Classico di Liliana Cosi e Marinel Stefanescu che presenterà la Conferenza Spettacolo “Il Balletto in Europa, ieri e oggi”. Nella Conferenza Spettacolo Liliana Cosi condurrà personalmente la parte didattica, e sarà nelle vesti di chi riesce ad offrire la storia della sua arte come qualcosa di vivo, trasmettendo agli spettatori anche un po’ della sua sensibilità verso la bellezza, mentre alcuni Ballerini Solisti della Compagnia Balletto Classico Cosi-Stefanescu illustreranno di volta in volta quanto viene annunciato e spiegato: dalle danze di corte a quelle popolari, dallo studio della danza classica all’arte scenica.
Un momento culturale importante per i giovani delle Scuole di Magenta (che hanno risposto numerosi alla proposta) che vuole essere un modo originale di fare storia e un modo nuovo di fare danza: la cultura che fa spettacolo senza decadere, lo spettacolo che diventa cultura senza appesantirsi.
La Conferenza Spettacolo, pur trattando uno specifico campo artistico, allarga il suo interesse ad argomenti più vasti, come alla comune espressività legata alla corporeità, alle specifiche radici storiche dell’Europa, all’esigenza del bello e dell’armonia insita in ogni persona, al linguaggio musicale e artistico quale espressione tra le più elevate dello spirito umano. E oggi l’Arte del Balletto ha ancora qualcosa da dire ai nostri giovani così abituati a messaggi telematici, veloci e fantastici? Liliana Cosi cercherà di rispondere anche a questo interrogativo. Questa iniziativa si inserisce in un profondo e capillare lavoro culturale, portato avanti ormai da trent’anni dai fondatori della Compagnia, Liliana Cosi e Marinel Stefanescu, che credono nella necessità vitale, per la nostra epoca, di promuovere una nuova “cultura del bello”.

Nella serata poi di venerdì 24 aprile la Compagnia Cosi-Stefanescu presenterà al pubblico sempre al Teatro Lirico lo spettacolo dal titolo“Balletto d’Europa”, un omaggio ad alcuni grandi musicisti europei che con la loro arte hanno arricchito la nostra storia e ancora oggi sanno farci sognare. Tutte le coreografie sono di Marinel Stefanescu, che con il suo tipico stile, particolarmente fantasioso e musicale, ha saputo trarre continue novità dai brani di artisti come Liszt, Massenet, Ciaikovski, Chopin e tanti altri ancora. Una sfida al linguaggio più universale della danza senza tempo, dove modernità si coniuga con eternità.
“Balletto d’Europa” offrirà infatti una carrellata di brani coreografici di diverso stile e durata ispirati dalla musica stessa di autori come Chopin con i famosi “Notturni”, Liszt con la vivace “Seconda Rapsodia Ungherese”, Massenet con la calda poesia di “Thais”, e poi ancora “Doina” struggente musica popolare rumena suonata al Flauto di pan, e tanti altri brani ancora. Significativa, a proposito della varietà di brani musicali presentati, è l’ affermazione del coreografo: “Ogni qualvolta la musica di un vero artista mi ispira tento di raggiungere la purezza della sua anima”. Ma la Compagnia presenterà anche brani tratti da balletti del grande repertorio classico tra i più amati e conosciuti dal pubblico, come il vivace e frizzante Passo a due del‘Don Chisciotte’ di Minkus, e l’Adagio dello ‘Spartacus’ di Kaciaturian.
“Balletto d’Europa” grazie al suo linguaggio coreografico così semplice e lineare, ma nello stesso tempo fantasioso e dinamico, è uno spettacolo adatto al pubblico più vario, e per chi, nuovo a questo genere di spettacolo, è sensibile a tutto ciò che tende verso l’armonia.
La Compagnia Cosi-Stefanescu, infatti, pur avendo in repertorio anche balletti della tradizione classica, è nata per dar vita a nuovi spettacoli che “Sappiano saziare la sete di bellezza che il mondo sente”. Ed oggi dopo trent’anni di attività, resta più che mai convinta del suo ruolo nel panorama ballettistico internazionale: stimolare e appagare, attraverso il balletto, il gusto del “bello” che c’è in ogni persona. Ma sono di Liliana Cosi le parole: “…della danza non si deve parlare, bisogna mostrarla…”.

Biglietti: Platea € 25 ridotto fino ai 26 anni € 20 – Galleria € 20 ridotto fino ai 26 anni € 15 – Prevendita presso Biglietteria del Teatro Lirico – tel. 02-97003255 – martedì e il giovedì dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 17 alle 19 – il sabato dalle ore 10,00 alle ore 12,00

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img