2.8 C
Milano
lunedì, Gennaio 30, 2023

Il 29, 30 e 31 Gennaio i Giorni della Merla

Array

Il Festival dell’Educazione Ambientale si è concluso nel giardino della scuola primaria “G. Deledda” di Rho

Rho, Venerdì 24 aprile – All’interno delle Manifestazioni Del Festival dell’Educazione Ambientale, che si tiene dal 18 al 24 Aprile in tutta la Provincia di Milano con una rassegna di eventi, incontri, laboratori e spettacoli, oggi si è concluso nel giardino della scuola primaria “G. Deledda” di Rho, il Progetto di Educazione Ambientale realizzato, in collaborazione con la Direzione Centrale “Risorse Ambientali” della Provincia di Milano, da tutti gli alunni delle classi dalla prima alla quinta.

L’evento, che ha visto alle ore 14,30 andare in scena da protagonisti per la difesa dell’ambiente tutti i bambini del plesso, ha avuto un grande successo e si è svolto alla presenza del Dirigente scolastico dell’istituto Comprensivo F: De Andrè, Dott. Giuseppe Terrone, degli assessori del comune di Rho, Giovanatti e Sfondrini, del Consigliere provinciale Anna Cavicchioli, della responsabile dell’Ufficio Pegaso,signora Flavia Colucci e dei genitori degli alunni con grande

L’animazione ha avuto come idea centrale “lo spirito del grande albero” che si lamenta con i bambini, persi nel bosco, dell’inquinamento del Pianeta Terra.
Sulla scena è comparso un grande albero, quattro metri per due, con appesi ai rami rifiuti di plastica, gocce d’acqua sporca, nuvole nere e con il tronco ricoperto da tutti i lavori che i bambini hanno fatto durante tutto l’anno e che sono rappresentati in una mostra itinerante..
Con le sue fronde l’albero si rende conto dell’inquinamento dell’acqua, dell’aria e del suolo, percepisce il rumore del traffico ed è sommerso dai rifiuti, soprattutto di plastica, che mettono a rischio ogni giorno la sua sopravvivenza.
I bambini lo vogliono aiutare ed allora si occupano dell’impoverimento del suolo (gli alunni della classe prima), dell’inquinamento dell’acqua (gli alunni della classe seconda), dei rifiuti di Plastica (gli alunni della classe terza), dell’inquinamento dell’aria e del surriscaldamento del Pianeta (gli alunni della classe quarta), del rumore (gli alunni della classe quinta).
Ecco che allora……appaiono macchie scure che uccidono, draghi di plastica ammaliatori, il sole che diventa nero per poi ritornare luminoso e bambini che si muovono con tutto il loro corpo per esprimersi ma in silenzio, utilizzando il linguaggio internazionale dei segni contro il rumore assordante delle città.

“Il percorso, che ha visto i bambini impegnanti per tutto l’anno scolastico” ci riferisce l’insegnate della seconda classe Maria Grazia Brighina è iniziato nel mese di novembre, si è articolato in vari momenti: scelta e sviluppo della tematica ambientale scelta , attivazione di laboratori di manipolazione per la preparazione della scenografia , preparazione di una mostra itinerante e realizzazione di uno spettacolo teatrale, attraverso linguaggi e tecniche teatrali che si basano soprattutto sull’espressione corporea.”

Tutto il lavoro è stato fatto con l’aiuto degli esperti ed animatori della C.C.A.(commissione cultura alternativa), che da anni collaborano con la provincia di Milano per il Progetto PEGASO. Narima, Enrico Mason e Alessandro Faes, esperti di animazione ambientale, utilizzano una modalità creativa e giocosa per trattare temi socio- ambientali che diversamente potrebbero risultare di difficile acquisizione per bambini di scuola primaria. Gli alunni, guidati da Narima, hanno preso coscienza di far parte di un gruppo che collabora per il raggiungimento di un obiettivo comune; hanno sperimentato la possibilità di mettersi in gioco e hanno compreso l’importanza del controllo delle proprie emotività .

“La Provincia di Milano sta promuovendo, ormai da anni, percorsi di sensibilizzazione e di informazione sullo sviluppo ambientale sostenibile. Tra questi grande importanza hanno i progetti rivolti agli studenti – spiega l’assessora all’Ambiente, Bruna Brembilla – che mirano a trasmettere ai più giovani un sentimento di fiducia verso lo sviluppo sostenibile. Dai tanti progetti realizzati è nata l’idea del Festival dell’Educazione Ambientale per mettere in mostra e far conoscere il frutto di cinque anni di impegno, nostro e dei nostri ragazzi, alla diffusione della cultura dell’Ambiente”.

Hanno ripreso l’evento gli studenti di CANNIZZAROTV , che ne realizzeranno un servizio per la Provincia di Milano alfine di documentare e far conoscere il lavoro dei loro colleghi più piccoli.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,572FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img