4.2 C
Milano
domenica, Gennaio 29, 2023

Il 29, 30 e 31 Gennaio i Giorni della Merla

Array

Il Consiglio Comunale di Opera approva il Consuntivo 2008

(mi-lorenteggio.com) Opera, 28 aprile 2009 – Dopo il Consiglio Comunale che ha approvato il Bilancio di previsione per il 2009, è stata la volta del rendiconto di gestione 2008, che l’Assessore al Bilancio – Gaetano Tedeschi – ha presentato ai consiglieri ed al pubblico in occasione del Consiglio Comunale del 21 aprile. La scelta di proseguire comunicando l’attività amministrativa ai cittadini è risultata piacevole e comprensibile sotto tutti i punti di vista.

La grande novità di questa nuova gestione amministrativa è rappresentata proprio dalla trasparenza e dalla chiarezza con cui l’Ente Pubblico comunica ai propri cittadini le scelte fatte dalla Giunta.

“Un sostanziale pareggio che ci vede rispettare il patto di stabilità e contenere il taglio alla spesa corrente voluto dalla legge finanziaria – commenta l’Assessore Tedeschi – le risorse sono state tutte impiegate negli investimenti e le minori spese per il personale compensano le mancate entrate legate a debiti pregressi di difficile riscossione”.

“I programmi sono stati rispettati ben oltre il 90% – sottolinea il Sindaco Fusco – nonostante che il preventivo 2008, approvato dalla precedente Amministrazione, fosse un documento programmatico da campagna elettorale che non teneva conto delle spese necessarie ma solo di quelle che portano consensi. Abbiamo dovuto effettuare alcune variazioni di bilancio piuttosto consistenti durante l’anno ma è stato indispensabile per garantire le manutenzioni, gli interventi nelle scuole ed il rifacimento delle strade più dissestate dall’usura e dall’emergenza neve e ghiaccio di questo inverno”.

Il Consiglio Comunale, dopo aver osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del terribile sisma in Abruzzo, ha inoltre votato all’unanimità la scelta di trasferire i fondi del capitolo destinato alla Cooperazione Internazionale, per l’anno 2008, alle popolazioni colpite dal terremoto.
In conclusione di seduta è stato approvato il regolamento Taxi, che detta le regole per la concessione di licenze sul territorio, ed è stato modificato un articolo dello Statuto Comunale che impediva all’Amministrazione di disporre delle risorse poste in un capitolo del suo bilancio da destinare obbligatoriamente alla Cooperazione internazionale. La volontà della Giunta di impiegare come meglio ritengano gli amministratori alcune delle risorse a bilancio era vincolata da una norma che imponeva, anziché rendere possibile, l’utilizzo di queste somme per interventi di solidarietà all’estero invece che in Italia.

“Il Testo Unico, la legge nazionale che istituì lo Statuto dei comuni, – conclude il Sindaco Ettore Fusco – suggeriva agli enti locali la possibilità di destinare una piccola percentuale delle entrate correnti alla Cooperazione internazionale mentre l’attuale opposizione, che infatti ha votato contro la modifica, aveva fatto l’esatto contrario confezionando uno Statuto che imponeva invece la destinazione all’estero di queste risorse.
L’emergenza Abruzzo ha dimostrato, in un momento di crisi in cui è difficile reperire risorse, come poteva essere discriminatorio per i nostri connazionali un articolo dello Statuto che vincolava la nostra solidarietà all’estero” .

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,572FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img