2.8 C
Milano
lunedì, Gennaio 30, 2023

Il 29, 30 e 31 Gennaio i Giorni della Merla

Array

Abruzzo, De Corato: “A un mese dal sisma soccorsi 800 sfollati e erogati 20 mila pasti”

Milano, 5 maggio 2009 – “L’azione svolta dalla Protezione Civile di Milano in Abruzzo a sostegno degli sfollati è un grande esempio di solidarietà e professionalità. Ancora oggi, tecnici e volontari sono sul posto e prestano servizio nelle tendopoli. I volontari hanno anche acceso l’entusiasmo tra i giovani. Tanto che in questi giorni è iniziato l’addestramento di 70 nuovi aspiranti volontari che si aggiungeranno ai 200 già operativi. E più di 50 si sono già prenotati per i corsi di settembre”.

Lo comunica il vice Sindaco Riccardo De Corato che ha la delega alla Protezione Civile a un mese dal sisma che ha colpito l’ Abruzzo.

“L’azione della Protezione Civile di Milano – spiega De Corato – a seguito del sisma che ha coinvolto 111 località d’Abruzzo nella sola provincia aquilana, estese su 600 kmq, e colpito una popolazione di 300mila persone, di cui 55mila sfollate, è stata tempestiva. Tanto che nell’arco di 24 ore sono partite tre colonne di 58 persone con tutto il materiale logistico: 35 tende riscaldate, una cucina da campo, brandine e sacchi a pelo, derrate alimentari, torri faro per l’illuminazione ad ampio raggio, 6 autocarri, 2 autotreni, 2 miniautobus, 3 fuoristrada per trasporto merci e persone. A Monticchio – prosegue De Corato -, che dista 9 km dal Comune capoluogo, le tende hanno dato ricovero a circa 300 persone; a Rocca di Mezzo, a 1300 metri di altitudine, insieme alla Croce Rossa, tecnici e volontari hanno gestito un intero campo di 500 persone. L’area è stata dotata dalla Protezione Civile di Milano di due tende-mensa di 140 mq e di una cucina da campo che, grazie ai cuochi di Milano Ristorazione, in un mese ha sfornato circa 20 mila pasti”.

“Ma gli operatori – sottolinea De Corato -, in collaborazione con i tecnici del Comune e del Politecnico, sono stati impegnati su un terzo fronte: hanno lavorato in supporto ai Vigili del Fuoco per puntellare chiese ed edifici la cui staticità era stata compromessa e per il recupero dei beni artistici. Di concerto con il Genio Militare, hanno anche operato per la bonifica, la preparazione e l’allestimento dei campi vicini”.

“Questa attività straordinaria – conclude De Corato -, che oltre ai tecnici ha coinvolto a rotazione 180 volontari della Protezione Civile, ha generato un effetto positivo. Tanto che registriamo un boom di adesioni con 70 nuovi iscritti e più di una cinquantina si sono prenotati per i prossimi corsi di settembre”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,572FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img