8.5 C
Milano
domenica, Febbraio 5, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

La Polisportiva San Giustino, che ha dato tanto ai ragazzi di Corsico e Cesano, compie 30 anni

(mi-lorenteggio.com) Cesano Boscone, 14 maggio 2009 – Nel 2009 ricorre il trentesimo anno dalla  fondazione della Polisportiva San Giustino, sita tra il quartiere Giardino di Cesano Boscone e il quartiere Lavagna di Corsico. Così ripercorre Gabriele Penna, un utente a Presidente questi lungo periodo.

Come giocate in quartiere all’epoca e come nacque l’esigenza di una polisportiva?

Fin dai primi anni 70 all’oratorio S.Giustino appena nato si faceva sport organizzato. Avevo 6 anni la chiesa San Giustino era in un seminterrato di un caseggiato in via dei mandorli 25 al q.re Giardino e l’oratorio era in un altro seminterrato del medesimo quartiere in via Ginestre. Noi bambini venivamo organizzati in squadre per i tornei che disputavamo nei prati di via Ginestre. Appena si ebbe la possibilità, si costituì la squadra di pallacanestro SGBC (San Giustino Basket Club) e anch’io negli anni delle medie giocavo a basket nella palestra della scuola di via Curiel e sul cemento dell’oratorio. L’oratorio non era recintato, e la chiesa era un capannone prefabbricato.

Chi furono i fondatori della Polisportiva?

Don Giuseppe Alloisio ci costituì come associazione con statuto nel 1979, raccogliendo i papà e alcuni giovani. Vogliamo ricordare tra essi Vincenzo Fiorito ma anche i defunti Pierluigi Ambivero e Alcide Paladini.
Tra i presidenti di questi anni abbiamo avuto l’opera encomiabile di persone tuttora impegnate nello sport e nel CSI milanese come Eugenio Saini e Raffaele Angiolicchio.
Nel 2002 la polisportiva si è evoluta diventando una ASD iscritta al CONI.

Oggi che ruolo avete nel quartieri?

La San Giustino è cresciuta molto negli anni e svolge un rilevante ruolo educativo e sociale all’interno dei nostri quartieri Lavagna di Corsico e Giardino di Cesano Boscone. La comunità parrocchiale ha investito notevoli risorse. Con il parroco don Lucio Galbiati sono stati realizzati la ristrutturazione completa degli spogliatoi e il campetto in erba sintetica di calcio a 5 inserito nel progetto della Fondazione Magnoni “un campo nel cortile”.

Come vi finaziate?

L’associazione è tutta retta sul volontariato generoso, popolare e quotidiano di molte persone. La pastorale giovanile degli oratori di S.Giustino e di S.Ireneo, guidata da don Marco Cianci, trae grande aiuto dalla coesione delle squadre della San Giustino e dalla collaborazione al progetto educativo oratoriano. Tutto ciò pone le premesse per qualcosa di ancora più bello negli anni futuri.

E’ importante per Voi questo anniversario?

Si, lo snodo del XXX anno segna un passaggio fondamentale, per questo, io e tutti  i componenti della Polisportiva abbiamo deciso di celebrarlo in modo adeguato realizzando insieme, con il patrocinio del CSI Comitato di Milano e delle Amministrazioni Comunali di Cesano Boscone  e Corsico, un momento significativo di riflessione.

Cosa avete organizzato per il XXX anniversario?

Una serata di convegno pubblico, dal titolo “LO SPORT EDUCA LA CITTÁ?, che si terrà lunedi 25 maggio alle ore  20.45 presso l’Auditorium, sito via Vespucci a Cesano Boscone. Sono previste tutte le autorità cittadine dei due comuni:  Vincenzo Davanzo, Sindaco di Cesano Boscone, Bruna Brembilla, Assessora all’Ambiente della  Provincia di Milano, Giorgio Bolco, vicepresidente CSI di Milano  e Gabriele Penna, presidente San Giustino.
Inviatiamo tutti i cittadini a partecipare non solo alla serata, ma, anche al dibattito, facendo interventi.

Vittorio Aggio

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img